elevati-livelli-di-indebitamento-in-svizzera-a-causa-dei-debiti-ipotecari
Articoli

L'indebitamento aumenta in misura minore rispetto agli ultimi anni

La Svizzera presenta una delle più elevate quote di indebitamento delle economie domestiche private a livello mondiale. Il trend è in continua crescita. Scoprite perché elevati livelli di debito ipotecario rappresentano un problema a livello nazionale e quale sarà la tendenza per i prossimi anni.

L'indebitamento in Svizzera è fonte di preoccupazione

La Svizzera occupa costantemente i primi posti della classifica mondiale per indebitamento delle economie domestiche, insieme a Svezia, Norvegia, Canada e Australia. Un primato tutt'altro che lodevole, in quanto riflette il fatto che in quasi nessun altro paese al mondo l'indebitamento lordo delle economie domestiche in rapporto al prodotto interno lordo (PIL) è più elevato. Da un'analisi più approfondita emerge che in tutti questi paesi la situazione è da imputare all’indebitamento ipotecario con una quota del 75 – 95%.

L'elevato tasso di indebitamento è fonte di preoccupazione, in quanto rende vulnerabile un’economia nazionale a potenziali squilibri sui mercati finanziari quali, ad esempio, fattori di stress nel sistema bancario o un forte crollo dei consumi. Secondo le analisi internazionali, a lunghe fasi caratterizzate da una concessione di crediti insolitamente marcata da parte delle banche fanno spesso seguito crisi accentuate, come quella verificatasi in Svizzera negli anni Novanta a causa di una crisi bancaria e immobiliare.

In Svizzera contrarre debiti conviene

I crediti sono un'arma a doppio taglio: conferiscono slancio all'economia ma, a partire da un certo grado di indebitamento, si trasformano in uno svantaggio. Con un tasso di indebitamento ipotecario pari a un totale del 146% del PIL, la Svizzera ha già ampiamente superato questa soglia.

La crescita accentuata dell’indebitamento ipotecario è correlata alle peculiarità svizzere: elevati prezzi degli immobili, un sistema fiscale locale che crea incentivi per l’indebitamento, grande importanza del mercato degli appartamenti in affitto che, per la metà, sono di proprietà di persone private.

La nostra valutazione sull'indebitamento in Svizzera

Fredy Hasenmaile, responsabile delle analisi immobiliari presso Credit Suisse, a proposito degli effetti delle misure normative e dell'attuale crescita della quota di indebitamento.

La crescita dell'indebitamento ipotecario è più debole

La politica ha preso atto del problema. Quando tra il 2010 e il 2012 il mercato delle abitazioni di proprietà rischiava di subire un surriscaldamento, la politica ha reagito con un inasprimento delle normative nei confronti delle banche creditrici. Le quali hanno a loro volta rafforzato le regole di concessione dei crediti: oggi chi desidera possedere un'abitazione propria deve presentare più mezzi propri e ammortizzare più rapidamente il credito. Da allora la crescita annua del volume ipotecario si è dimezzata, passando dall'oltre 5% all'inizio del 2012 al 2,57% alla fine del 2017.

crescita-del-debito-ipotecario-dal-1987

Debole crescita del volume ipotecario

Crescita nominale del volume ipotecario delle economie domestiche private
Fonte: Banca nazionale svizzera, Credit Suisse

I dati storici sulla performance e gli scenari dei mercati finanziari non sono indicatori affidabili per i risultati futuri.

1000 miliardi di franchi di debiti ipotecari

Alla fine del 2018 il volume dei crediti ipotecari in Svizzera dovrebbe comunque superare un valore pari a CHF 1000 mia. Questo valore comprende, oltre ai debiti ipotecari dei privati, anche quelli delle aziende, cui va tuttavia imputato solo un quarto di tutte le ipoteche pendenti.

Ma non è solo il volume a destare preoccupazioni. Preoccupa anche il fatto che in Svizzera l’indebitamento ipotecario in rapporto al PIL abbia continuato a crescere dal 1975. Da allora la quota di indebitamento è passata infatti dal 47 al 146%. Uno spiraglio di speranza è dato dalla crescita tendenziale: la crescita del debito ipotecario, sia a livello nominale sia a livello reale, si attesta chiaramente al di sotto della media di lungo termine.

debito-ipotecario-e-indebitamento-in-svizzera-dal-1947

Crescita ipotecaria di gran lunga inferiore alla crescita tendenziale 

Crescita reale del volume ipotecario (privati e imprese) e quota di indebitamento in % del PIL
Fonte: Credit Suisse, Banca nazionale svizzera

I dati storici sulla performance e gli scenari dei mercati finanziari non sono indicatori affidabili per i risultati futuri.

La quota di indebitamento cresce solo al di sotto della media

Non è chiaro se l'elevata quota di indebitamento diventerà un problema o meno. A differenza di quanto avviene in altri paesi dove l'indebitamento delle famiglie è elevato, i debitori ipotecari svizzeri prediligono le ipoteche a tasso fisso. In tal modo hanno un'esposizione meno diretta ai rischi dei tassi.

Inoltre, l'indebitamento deve essere considerato in rapporto alla crescita del PIL. Il debole sviluppo economico ha alimentato una maggiore crescita dell'indebitamento negli ultimi anni. Ma lo scorso anno questo trend si è finalmente interrotto: la congiuntura favorevole, insieme all'aumento dei tassi d'interesse, dovrebbe frenare ulteriormente la crescita della quota di indebitamento.

Ottimizzare la situazione di finanziamento individuale

Fissare un appuntamento Download Monitor immobiliare This link target opens in a new window
Desiderate sapere come potete tutelarvi da tassi d'interesse in aumento? Saremo lieti di assistervi. Non esitate a contattarci al numero 0844 100 113.