Cosa possono fare le donne single per la loro previdenza per la vecchiaia
Articoli

Previdenza per la vecchiaia per famiglie monoparentali: quattro consigli per non rinunciare alla vostra indipendenza in vecchiaia

Le donne con figli non sono consapevoli dell'importanza di risparmiare per la vecchiaia. È quanto emerge da un attuale studio di Credit Suisse. Presumibilmente anche a causa dell'esiguità del budget, meno della metà delle donne single con figli versa periodicamente nel pilastro 3a, con corrispondenti conseguenze negative per la previdenza per la vecchiaia. Offriamo quattro consigli in grado di garantirvi una maggiore indipendenza finanziaria in vecchiaia.

Le famiglie monoparentali spesso ricevono alimenti, tuttavia determinati costi, per esempio per l'abitazione, risultano relativamente elevati. Il più delle volte si assumono la responsabilità esclusiva delle decisioni finanziarie: il budget basta per le lezioni di pianoforte del figlio? E per l'acquisto di un'auto? Spesso la propria previdenza per la vecchiaia è in fondo alla lista delle priorità.

Profilo di previdenza delle donne single in Svizzera

Le madri sole in Svizzera

Il 56 per cento delle donne divorziate e single ha figli. Appena la metà di loro versa regolarmente nel pilastro 3a.

Fonte: studio «Mind the Gap: tempo parziale, congedo, lacuna previdenziale», a cura di Credit Suisse, 2019.

Eppure sono proprio le famiglie monoparentali a dover prendere in mano le redini della loro previdenza per la vecchiaia per tempo per non rinunciare alla loro indipendenza finanziaria in vecchiaia. Tuttavia, in alcuni casi è più facile a dirsi che a farsi. Inoltre, il gruppo delle famiglie monoparentali è molto eterogeneo: un genitore single con bambini piccoli ha esigenze e possibilità diverse rispetto a un altro con figli adolescenti. Pertanto, se un consiglio non dovesse essere adatto alla vostra specifica situazione, continuate a leggere; probabilmente il prossimo lo sarà.

1. Vari impieghi a tempo parziale: unire le casse pensioni

Chi ha più impieghi a tempo parziale, rischia di versare meno risparmio nel 2º pilastro (LPP) rispetto a quanto riuscirebbe a fare se fosse assunto a parità di aliquota presso un solo datore di lavoro. Il motivo è la deduzione di coordinamento di CHF 24 885 che viene trattenuta in anticipo da ogni singolo stipendio per circa la metà delle casse pensioni svizzere prima che esso venga assoggettato alla LPP. Per esempio, chi lavora presso due datori di lavoro guadagnando CHF 30 000 da ciascuno, al netto della deduzione di coordinamento avrà assicurato CHF 5 115 per i due datori di lavoro, ossia CHF 10 230 in totale. A parità di stipendio presso un solo datore di lavoro (CHF 60 000) verrebbero assicurati CHF 35 115 secondo la LPP. Chi ha più impieghi può far assicurare entrambi gli stipendi mediante la cassa pensione di uno dei due datori di lavoro oppure aderire alla Fondazione istituto collettore LPP.
Attenzione: sono però gli assicurati a dover prendere l'iniziativa in prima persona parlandone ai loro datori di lavoro.

2. Il pilastro 3a aiuta due volte

Come molti sanno, il lavoro a tempo parziale e le interruzioni dell'attività lavorativa si ripercuotono molto negativamente sul futuro avere di vecchiaia del 1º e 2º pilastro, generando sensibili lacune previdenziali. È quindi ancora più importante, laddove possibile, versare nel pilastro 3a anche se l'importo massimo è attualmente troppo alto per voi. Anche se i contributi sono bassi, versare regolarmente nel pilastro 3a ripaga, inoltre, sotto molti aspetti: gli averi risparmiati vi consentiranno di compensare almeno in parte eventuali lacune previdenziali, beneficerete dell'effetto dell'interesse composto e pagherete decisamente meno imposte. L'entità del vostro risparmio fiscale dipende dal vostro luogo di residenza e dal vostro reddito imponibile.

Effetti dell'interruzione dell'attività lavorativa e dell'occupazione a tempo parziale sul pilastro 3a e sulla cassa pensione

Pause dall'attività lavorativa e lavoro a tempo parziale frenano la costituzione dell'avere di vecchiaia

Chi fa una pausa dall'attività lavorativa o riduce il proprio grado di occupazione, lo percepisce nella previdenza per la vecchiaia. L'esempio mostra l'evoluzione del patrimonio nel 2º e 3º pilastro nel caso di una pausa dall'attività lavorativa di 6 anni seguita da 8 anni di occupazione a tempo parziale al 60 per cento. Le basi sono un versamento annuo di CHF 6 826 nel pilastro 3a (eccetto durante l'interruzione dell'attività lavorativa) e un tasso d'interesse medio/rendimento del 2 per cento all'anno.

Fonte: studio «Mind the Gap: tempo parziale, congedo, lacuna previdenziale», a cura di Credit Suisse, 2019.

Aprire un conto o deposito di previdenza

Aprire un conto o deposito di previdenza pilastro 3a This link target opens in a new window
Una soluzione di deposito è indicata soprattutto per l'investimento a lungo termine. In tal modo beneficerete di maggiori opportunità di rendimento.

3. Fate chiarezza

Siete in grado di stimare a quanto ammonterà la vostra rendita di vecchiaia?

Che in Svizzera la previdenza per la vecchiaia sia costituita da AVS, LPP e previdenza privata, è effettivamente un bene comune, ma soprattutto per le famiglie monoparentali risulta talvolta complicata, per esempio dopo un divorzio.

Il calcola-rendita di Credit Suisse consente di calcolare la rendita futura con pochi clic. Se è atteso un piano di azione, è utile iniziarlo il prima possibile, quando l'età del pensionamento è ancora lontana.

Occorre usare cautela con queste previsioni anche se siete in grado di capire esattamente il vostro certificato d'assicurazione e di stabilire con certezza l'ammontare futuro della vostra rendita. Come comunicato oggi, gli esperti prevedono che le rendite di coloro che oggi sono al di sotto di 50 anni risulteranno notevolmente inferiori.

Donne single per stato civile

Il 92 per cento delle madri sole è divorziato

A seguito di un divorzio le donne incorrono nel rischio di lacune nella previdenza per la vecchiaia. Per loro è quindi particolarmente importante provvedere alla previdenza privata con un 3º pilastro.

Fonte: studio «Mind the Gap: tempo parziale, congedo, lacuna previdenziale», a cura di Credit Suisse, 2019.

4. Aumentare il vostro grado di occupazione è un'opzione praticabile?

Attualmente aumentare il vostro grado di occupazione non è un'opzione praticabile per voi; i figli però crescono e diventano più autonomi. Riflettete e pianificate per tempo se e quando aumentare il vostro grado di occupazione sarà possibile per la vostra situazione famigliare.

Un maggiore grado di occupazione offre diversi vantaggi:

  • generalmente esistono impieghi interessanti con annesse opportunità di crescita solo a partire da percentuali di occupazione più alte.
  • per la previdenza per la vecchiaia vale il principio: più il grado di occupazione è alto, meglio è. Gli impieghi a tempo parziale portano a rendite di vecchiaia nettamente inferiori ((Link zu VS5)). Nel 2º pilastro (previdenza professionale LPP) si generano grandi lacune perché in questo caso lo stipendio annuo viene assicurato solo al raggiungimento di una soglia d'ingresso pari a CHF 21 330. Quindi, i bassi gradi di occupazione spesso non sono assicurati secondo la LPP.

Previdenza per la vecchiaia per famiglie parentali

Aprire un conto o deposito di previdenza pilastro 3a This link target opens in a new window
Ogni fase della vita richiede una forma individuale di previdenza per la vecchiaia. Saremo lieti di offrirvi la nostra consulenza. Saremo lieti di assistervi. Chiamateci al numero 0844 200 113 oppure richiedete un colloquio di consulenza.