Dove trovo informazioni sullo stato dei miei tre pilastri?
Articoli

Dove trovo informazioni sullo stato dei miei tre pilastri?

Per le persone che si sono trasferite e lavorano in Svizzera non è facile mantenere una panoramica aggiornata della propria situazione previdenziale. Il certificato AVS e il certificato d’assicurazione riportano informazioni importanti sullo stato dei tre pilastri.

All’inizio dell’anno diversi documenti si accumulano nella cassetta della lettere: oltre alla dichiarazione d’imposta, vengono recapitati anche diversi estratti conto e attestazioni di spesa. Chi è impiegato presso un'azienda, riceve inoltre il certificato d’assicurazione personale emesso dalla cassa pensione. Alcuni lo gettano senza pensare nel cestino. Tuttavia, si tratta di un grave errore. Il certificato d’assicurazione, infatti, contiene informazioni importanti sul proprio futuro: oltre alle prestazioni assicurative in caso di decesso e invalidità, esso indica anche quanto denaro si percepirà sotto forma di rendita dopo il pensionamento.

1º pilastro AVS

In Svizzera la previdenza poggia su tre pilastri. La previdenza statale prende il nome di «assicurazione vecchiaia e superstiti / assicurazione per l’invalidità» (AVS/AI). Essa costituisce il 1° pilastro ed è uguale per tutte le persone che lavorano in Svizzera. Sul suo conto individuale (CI) la cassa di compensazione rileva quanto denaro viene versato da lei personalmente e quanto denaro viene invece versato dal suo datore di lavoro. Essa registra inoltre il suo reddito da lavoro. Sulla base di tali entrate vengono in seguito calcolate le rendite. Qualora desideri verificare se tutti i contributi sono stati versati senza lacune sul suo conto, può ordinare gratuitamente in qualsiasi momento un estratto conto (estratto CI) presso la cassa di compensazione.

Nell’estratto conto sono elencati il reddito, le durate di contribuzione e gli accrediti per compiti assistenziali. Questi tre fattori formano la base per il calcolo della rendita di vecchiaia, per superstiti o d’invalidità. L’estratto conto riporta inoltre eventuali lacune contributive. La durata di contribuzione massima per gli uomini è pari a 44 anni, mentre per le donne a 43 anni. È presente un anno di contribuzione intero se:

  1. lei ha esercitato un'attività lucrativa.
  2. suo marito o sua moglie esercitante un'attività lucrativa ha versato il contributo minimo doppio.
  3. lei ha diritto ad accrediti per compiti educativi o assistenziali.

2° pilastro: cassa pensione

Per molte persone in Svizzera la cassa pensione (2° pilastro) costituisce la parte fondamentale della propria previdenza per la vecchiaia. Nella cassa pensione, infatti, confluiscono sia i versamenti del dipendente che quelli del datore di lavoro. Dopo diversi decenni, quindi, sul conto della cassa pensione si trova depositata una parte consistente, se non quella principale, del patrimonio personale. Il certificato di previdenza annuale che lei riceve dalla sua cassa pensione la informa in modo esauriente in merito alla sua situazione previdenziale personale.

3° pilastro: previdenza facoltativa

Il 3° pilastro le offre la possibilità di effettuare volontariamente versamenti su un conto previdenziale speciale presso una banca, migliorando in tal modo la sua situazione personale dopo il pensionamento. Se lo desidera, può investire il denaro anche in speciali soluzioni in titoli. L’importo massimo annuo che lei può versare sul conto 3a viene stabilito dal Consiglio federale e può essere dedotto dalle imposte.

Conservi con cura tutti i documenti

Il mondo delle casse pensioni è molto variegato in Svizzera, pertanto non esiste un certificato di previdenza unitario, bensì numerosi certificati diversi tra loro. Alcuni contengono solo poche informazioni fondamentali, altri invece sono molto dettagliati. Indipendentemente da come è strutturato il suo certificato personale: è importante che lei prenda attentamente visione di tutte le informazioni e che conservi con cura tutti i documenti previdenziali sui tre pilastri, ossia 1° AVS/AI, 2° cassa pensione e 3° previdenza privata.

Tenga presente, inoltre, che le previsioni si basano sui suoi averi attuali e sulla sua età ad oggi. Qualora il suo salario dovesse aumentare, alla fine i suoi averi depositati presso la cassa pensione potrebbero essere maggiori di quanto lei ritenga al momento.