Contributi AVS: datori di lavoro, dipendenti, lavoratori autonomi
Articoli

Contributi AVS: quanto versano datori di lavoro, dipendenti e lavoratori autonomi?

La metà dei contributi AVS dei dipendenti sono a carico dei datori di lavoro. I lavoratori autonomi devono versare di più, perché i contributi sono interamente a loro carico. A quanto ammontano le diverse deduzioni salariali?

Panoramica dei contributi AVS

Datore di lavoro e dipendente

Composizione dei contributi per salari annui fino a 148 200 franchi:

AVS

8,40 %

AI

1,40 %

IPG

0,45 %

AD

2,20 %

Totale

12,45 %

   
A partire da uno stipendio annuo superiore a 148 200 franchi, il tasso AD per la parte di salario oltre 148 200 franchi è pari solo all'1,00% anziché al 2,20%.

Chi paga quanto?

Datore di lavoro e dipendente versano ciascuno metà dei contributi.

  • Fino a un reddito di 148 200 franchi versano entrambi il 6,225%. 
  • Per la parte di salario oltre 148 200 franchi, le quote del dipendente e del datore di lavoro sono pari al 5,625%.

Il datore di lavoro detrae la percentuale dallo stipendio del dipendente e la trasferisce assieme alla propria metà direttamente alla relativa cassa di compensazione ovvero all'assicurazione contro la disoccupazione. Inoltre, le spese amministrative sono a carico del datore di lavoro. Queste disposizioni valgono anche per i titolari di una SA o una Sagl, poiché in questo caso il titolare vale come dipendente della propria azienda.

Conteggio semplificato

La procedura di conteggio semplificata è stata introdotta ai fini della lotta contro il lavoro nero. Viene utilizzata soprattutto per il conteggio semplificato dello stipendio di dipendenti che lavorano solo poche ore al mese per un datore di lavoro, p. es. personale di pulizia nelle economie domestiche private. Devono essere soddisfatti i seguenti requisiti:

  • lo stipendio dei lavoratori non può superare 21 330 franchi l'anno;
  • l'intera massa salariale dell'azienda non può superare 56 900 franchi;
  • gli stipendi di tutti i lavoratori devono essere conteggiati secondo l'approccio semplificato;
  • l'azienda non può essere una società di capitali (SA, Sagl).
  • Sono esclusi i coniugi e i figli del datore di lavoro.

Lavoratori autonomi

Composizione dei contributi per salari annui oltre 56 900 franchi:

AVS

7,80 %

AI

1,40 %

IPG

0,45 %

Totale

9,65 %

   
I contributi dei lavoratori autonomi sono interamente a loro carico. I lavoratori autonomi non possono inoltre assicurarsi presso l'AD contro il rischio di disoccupazione.

Composizione dei contributi per salari annui fino a 56 900 franchi:

  • I contributi AVS per un reddito annuo inferiore a 56 900 franchi vengono calcolati secondo una tavola scalare dei contributi. Tale tavola si compone di 18 livelli e inizia con un reddito annuo di 9500 franchi e un'aliquota di contribuzione del 5,196%. Si conclude con l'aliquota normale del 9,65% per un reddito annuo pari almeno a 56 900 franchi.
  • Se il reddito annuo è inferiore a 9500 franchi, il contributo minimo AVS è pari a 482 franchi.
  • In caso di un reddito annuo di 2300 franchi o inferiore, il versamento dei contributi AVS è volontario.
  • Le casse di compensazione riscuotono inoltre contributi per spese amministrative nella misura massima del 5% dei contributi versati sul reddito da lavoro.

Ecco come funziona il conteggio per i lavoratori autonomi:

  • Il conteggio viene effettuato sulla base del reddito netto dell'accertamento tributario nel rispettivo anno di contribuzione. 
  • Per l'anno in corso si fissano trimestralmente fatture parziali provvisorie (pagamenti in acconto) sulla base di un'ipotesi di reddito atteso. Se il reddito cambia sensibilmente o alla chiusura di esercizio si appura che i contributi versati alla cassa di compensazione sono troppo bassi, occorre informare la relativa cassa. Altrimenti, è possibile vengano pretesi interessi di mora.
  • Dopo l'accertamento tributario definitivo e quindi del reddito netto definitivo di un anno, viene effettuato il conteggio finale dei contributi AVS.

Avete domande?

Fissare un colloquio di consulenza
Saremo lieti di fornire ulteriori informazioni in caso di domande sulla rendita di vecchiaia AVS o sul principio dei 3 pilastri. Chiamateci al numero 0844 200 113 o fissate un colloquio di consulenza.