Prodotti Investire direttamente in un'impresa con le azioni

Investire direttamente in un'impresa con le azioni

Volete partecipare direttamente all'andamento di un'impresa, godendo di diritti di consultazione in qualità di azionisti? Le azioni offrono opportunità di rendimento a lungo termine. Sono tuttavia soggette alle oscillazioni dei mercati e comportano rischi. Per evitare rischi di accumulazione, è necessaria un'attenta diversificazione del portafoglio.

Aktie als langfristige Anlage

Azioni come investimento a lungo termine

L'acquisto di azioni rappresenta la forma di partecipazione più diffusa per chi desidera investire direttamente in una società quotata in borsa. In qualità di azionista, l'investitore gode di diritti patrimoniali e societari nei confronti dell'azienda di cui detiene le azioni. Tali diritti comprendono di norma diritti di opzione, ai dividendi e di voto. I diritti degli azionisti possono essere strutturati in modo molto diverso, a seconda dell'impresa e della categoria di azioni. Le azioni solitamente sono negoziate in borsa. Ciò facilita l'acquisto o la vendita dei titoli, ma implica maggiori oscillazioni dei corsi, che dipendono non solo dal successo dell'azienda, ma anche dall'andamento generale del mercato e dalla fiducia degli investitori.

Con un deposito di titoli di Credit Suisse potete acquistare azioni in tutto il mondo.

Partecipazione agli utili attraverso i dividendi

In qualità di azionisti potete beneficiare di utili di corso, ma dovete mettere in conto anche eventuali perdite. Molte società anonime, inoltre, pagano un dividendo annuo a titolo di partecipazione all'utile d'esercizio. A causa delle oscillazioni dei corsi, le azioni sono indicate soprattutto come investimento a lungo termine, in quanto le oscillazioni dei mercati possono essere compensate nel tempo.

Da sapere sulle azioni

Per large cap si intendono le azioni con una capitalizzazione di borsa particolarmente elevata. Si tratta in genere di titoli di grandi gruppi internazionali affermati contraddistinti da una forte redditività. Le large cap sono titoli liquidi, quindi il rendimento atteso spesso è limitato. Le small cap possono offrire rendimenti più elevati, ma comportano anche maggiori rischi (per esempio d'insolvenza).

Oltre che con gli utili di corso, gli azionisti possono conseguire un rendimento anche attraverso le distribuzioni dei dividendi. Tuttavia, spetta agli organi delle società anonime decidere se e in che misura distribuire eventuali dividendi. Alcune aziende, infatti, pagano regolarmente dividendi elevati, altre invece trattengono gli utili per finanziare, per esempio, le attività di ricerca e sviluppo. Se siete interessati a una distribuzione periodica, vi consigliamo di dare uno sguardo alla politica dei dividendi adottata negli ultimi anni.

Si distinguono, tra l'altro, le seguenti categorie di azioni: azioni nominative, azioni al portatore e azioni privilegiate. Le differenze riguardano il diritto di voto e i diritti patrimoniali. Le azioni privilegiate possono conferire il diritto a dividendi più elevati o a un maggior diritto di opzione in caso di aumenti di capitale, ma non conferiscono diritti di voto. I possessori di azioni al portatore godono di tutti i diritti spettanti agli azionisti. I possessori di azioni nominative possono farsi registrare nel libro delle azioni.

Possibili rischi

Perdita potenziale

Optando per un titolo di partecipazione di un'azienda gli investitori possono subire una perdita parziale per effetto di oscillazioni di valore. In caso di insolvenza dell'azienda può verificarsi una perdita totale.

Rischio di mercato

L'investitore si assume il rischio che il prezzo dell'azione scenda durante il periodo di detenzione. Il prezzo di un'azione viene determinato dall'offerta e dalla domanda in borsa oppure viene fissato direttamente tra due parti nell'ambito della negoziazione fuoriborsa (OTC: over-the-counter). La determinazione dei prezzi può essere influenzata da cambiamenti del comportamento d'investimento o della propensione al rischio. Per questo motivo il prezzo di un'azione può discostarsi fortemente dal valore teorico dell'impresa.

Rischio specifico della società (rischio di insolvibilità)

Con un'azione l'azionista acquisisce una partecipazione al capitale di rischio aziendale. In caso di insolvenza dell'azienda i diritti degli azionisti vengono soddisfatti solo dopo che sono stati soddisfatti i diritti di tutti i creditori. L'investitore può quindi perdere l'intero capitale investito.

Rischio di liquidità

La liquidità di un'azione descrive la possibilità dell'investitore di acquistare o vendere le sue azioni quotidianamente in borsa a prezzi di mercato. L'investitore si assume il rischio di non riuscire ad acquistare o vendere le azioni in tempo utile, a prezzi di mercato o senza effetti sul mercato. Anche limitazioni normative e statutarie, regole di quotazione e le relative modifiche (come per esempio il divieto di vendite allo scoperto, obblighi di pubblicazione o requisiti di registrazione) influenzano i prezzi delle azioni e la loro liquidità.

Rischio di cambio

L'investitore può essere esposto a un rischio di cambio se l'azione è quotata in una moneta diversa da quella del paese dell'investitore.

Rischio di accumulazione

Gli investitori che desiderano acquistare molte azioni della stessa società corrono un rischio eccezionalmente elevato di subire pesanti perdite in caso di andamento economico insoddisfacente. Per evitare rischi di accumulazione, è necessaria un'attenta diversificazione del portafoglio.

Avete domande?

Fissate un colloquio di consulenza
Oppure chiamateci al numero 0848 844 005