Dialogue Barometro della gioventù: generazione stress?

Barometro della gioventù: generazione stress?

Il mondo è dei giovani, si usa dire. Eppure i risultati del barometro della gioventù Credit Suisse 2016 non sembrano rispecchiare questo senso di libertà. I giovani tra i 16 e i 25 anni danno più l'impressione di essere una «generazione stress».

Sono costantemente connessi e le tendenze della comunicazione cambiano rapidamente. La novità di quest'anno è Snapchat. E infine: Internet rende la politica più interessante!

I giovani intervistati in Svizzera, Brasile, Singapore e USA dalla vita vogliono tutto: fare carriera ma con un buon equilibrio tra lavoro e vita privata, avere autonomia ma lavorare in un'azienda internazionale, risparmiare meno ma acquistare una casa. E poi sono sempre connessi, comunicano, giocano e scoprono nuove piattaforme. Per la settima edizione del barometro della gioventù Credit Suisse, la giovane generazione fornisce informazioni sulla propria vita, i valori, i desideri, il lavoro e le opinioni.

Poiché politicamente stanno accadendo molte cose, il fulcro del sondaggio di quest'anno è «la politica in rete». Al tema è dedicato il primo capitolo e il confronto tra Flavia Kleiner (Operation Libero), Lukas Reimann (UDC) e Otfried Jarren (Università di Zurigo).

WhatsApp, Snapchat, Instagram: se si vogliono capire i giovani, bisogna sapere come comunicano. Talvolta tra i paesi presi in esame possono emergere delle differenze notevoli e sorprendenti. La grande novità di quest'anno è Snapchat.

L'interazione digitale, mobile e sociale rappresenta lo spirito dei tempi così come lo vivono i giovani. Il simbolo di questi ragazzi? Senza dubbio lo smartphone. Di sviluppo digitale parla anche la sociologa americana Sherry Turkle, che esprime le proprie preoccupazioni per la generazione attuale, la cui attenzione è costantemente in uno «stato confusionale».

Il difficile contesto economico degli ultimi anni lascia il segno. Gli impegni finanziari gravano sempre di più sui giovani. Ciononostante, la generazione di chi ha oggi tra i 16 e i 25 anni ha le idee chiare in merito a lavoro, finanze e carriera. Il barometro della gioventù analizza anche quali settori interessano maggiormente i giovani e cosa reputano importante in relazione a un datore di lavoro.