Articoli

Perdita della capacità di discernimento – le persone a voi vicine conoscono i vostri desideri?

Una persona che diventa incapace di discernimento in seguito a infortunio, malattia grave o vecchiaia dipende dall’aiuto di terzi. Con un mandato precauzionale definite in anticipo i vostri desideri per questa eventualità.

  • Sapevate che se una persona diventa incapace di discernimento e le misure previste dalla legge (rappresentanza del partner) non sono sufficienti, l’autorità di protezione dei minori e degli adulti (APMA) dispone una curatela. Nella maggior parte dei casi questo compito viene assunto da una collaboratrice o un collaboratore della curatela amministrativa ovvero dei servizi sociali. Tale curatrice o curatore rappresenta la persona incapace di discernimento e adotta tutte le decisioni.
  • Attraverso la costituzione di un mandato precauzionale è possibile evitare la curatela. Esso disciplina da chi e in che modo una persona desidera essere assistita in caso di incapacità di discernimento. L’assistenza può includere la cura della persona e/o la cura degli interessi patrimoniali. Il mandato precauzionale può essere modificato o revocato in qualsiasi momento prima del sopraggiungere dell’incapacità di discernimento. Abbiamo riepilogato per voi tutte le principali informazioni nel promemoria Mandato precauzionale (PDF). Maggiori informazioni sul tema sono disponibili nel nostro articolo Guida «Autodeterminazione anziché determinazione da parte di terzi».
  • La costituzione di un mandato precauzionale può essere impegnativa. Nel nostro modello trovate utili informazioni per la formulazione e le prescrizioni di forma. Tuttavia va osservato che un modello non deve essere utilizzato in modo avventato. A seconda dei rapporti familiari e patrimoniali nonché del tipo di desideri personali, è opportuno coinvolgere una persona con una formazione giuridica.