Svizzera Trend di investimento

Trend di investimento

Opzioni di filtro

Visualizzazione di 1- 10 di 95 articoli
Filtro:
  1. Investire in settembre: troppo presto per una sovraponderazione delle azioni

    Investire in settembre: le nostre stime in breve

    Il punto di vista di Credit Suisse sull'andamento a breve e medio termine dell’economia e dei mercati finanziari e sulle implicazioni per gli investitori in sintesi. La ripresa economica prosegue e le banche centrali continuano la loro politica di sostegno monetario. È quindi probabile che le azioni continuino a essere la classe di investimento più interessante nonostante la variante Delta del COVID-19. Tuttavia, gli investitori dovrebbero essere prudenti.

  2. Mercati rialzisti: le azioni rimangono la classe di investimento più interessante.

    I mercati rialzisti come quello attuale rappresentano una rarità. Intervista a Burkhard Varnholt

    I mercati finanziari attraversano una fase senza precedenti. Sorprendentemente, l'attuale tendenza al rialzo del mercato non mostra segni di cedimento, nonostante i dubbi diffusi tra gli investitori. Nell'intervista Burkhard Varnholt illustra la sua opinione sulla situazione borsistica e prevede che anche nel secondo semestre le azioni rimarranno la classe di investimento più interessante.

  3. Investire in agosto: prematuro sovrappesare le azioni

    Investire in agosto: le nostre stime in breve

    Il punto di vista di Credit Suisse sull'andamento a breve e medio termine dell’economia e dei mercati finanziari e sulle implicazioni per gli investitori in sintesi. Gli allentamenti delle misure anti-Covid alimentano la ripresa dell'economia svizzera. Questo rilancio farà verosimilmente lievitare gli utili societari e i tassi a lungo termine. 

  4. Investire in luglio: le nostre stime in breve

    Il punto di vista di Credit Suisse sull'andamento a breve e medio termine dell’economia e dei mercati finanziari e sulle implicazioni per gli investitori in sintesi. La ripresa economica si fa sentire sui mercati finanziari: il PIL mondiale dovrebbe crescere del 5,9% quest'anno. In Svizzera si prevede una normalizzazione del consumo privato in molti settori economici entro l’inizio dell’autunno.

  5. Intervista a Burkhard Varnholt: la crescita dell'inflazione, una tendenza del momento

    Gli ultimi dodici mesi hanno lasciato il segno nell'economia mondiale: diversi colli di bottiglia hanno comportato aumenti dei prezzi e inflazione. Ciononostante in borsa, i corsi sono saliti. Ma per quanto tempo possono ancora durare i rialzi sui mercati? Maggiori dettagli nell'intervista a Burkhard Varnholt.

  6. Investire in giugno: Segmenti di mercato ciclici selezionati destano interesse

    Investire in giugno: le nostre stime in breve

    Il punto di vista di Credit Suisse sull'andamento a breve e medio termine dell’economia e dei mercati finanziari e sulle implicazioni per gli investitori in sintesi. Il progressivo processo di normalizzazione dell'economia è confortante, ma anche questo sviluppo presenta alcune insidie in ordine ai mercati finanziari. Come protezione dall'accresciuta volatilità, Credit Suisse mantiene per il momento neutrale la sua allocazione azionaria.

  7. Intervista a John Woods: La Cina è la locomotive della ripresa.

    Nella corsa alla ripresa economica la Cina ha una posizione di vantaggio. Mentre l'Europa si avvicina a grandi passi alla normalità economica attraverso il potenziamento delle campagne vaccinali, negli Stati Uniti la ripresa è più stentata. Lo squilibrio globale si ripercuote anche sulle previsioni per i mercati azionari.

  8. Investire in maggio: prospettive di rendimento relativamente buone per le azioni

    Investire in maggio: le nostre stime in breve

    Il punto di vista di Credit Suisse sull'andamento a breve e medio termine dell’economia e dei mercati finanziari e sulle implicazioni per gli investitori in sintesi. Nonostante la crescente euforia sui mercati finanziari internazionali, Credit Suisse non si aspetta mutamenti decisivi. Per questo motivo, per ora lascia invariate le sue allocazioni azionarie a un livello strategico.

  9. Intervista a Nannette Hechler-Fayd'herbe: la ripresa economica fa aumentare la volatilità delle azioni

    La ripresa economica avanza di gran carriera. Gli investitori si chiedono: siamo già entrati in una bolla? Nannette Hechler-Fayd'herbe fa il punto sulla situazione del mercato. Perché gli investitori dovranno fare i conti con la volatilità delle azioni e quali sviluppi si possono prevedere nel mercato obbligazionario.

  10. Investire in marzo: gli utili per azione convincono

    Investire in marzo: le nostre stime in breve

    Il punto di vista di Credit Suisse sull'andamento a breve e medio termine dell’economia e dei mercati finanziari e sulle implicazioni per gli investitori in sintesi. La ripresa economica dovrebbe proseguire ed è previsto un aumento di breve durata dell’inflazione. Grazie a un contesto economico in progressivo miglioramento, gli utili per azione sono tornati al di sopra del livello pre-crisi.