Obbligazioni: come l'andamento dei tassi d'interesse influenza il rendimento
Articoli

Le obbligazioni reagiscono all'andamento dei tassi d'interesse. Cosa significa per gli investitori.

Il prezzo di un'obbligazione può cambiare nel corso della durata. Come l'andamento dei tassi d'interesse incide sul valore dei titoli a reddito fisso, quale ruolo svolge la duration e in che modo gli investitori possono orientare in modo strategico il proprio portafoglio obbligazionario.

Le obbligazioni reagiscono all'andamento dei tassi d'interesse

Le obbligazioni sono investimenti strutturati in modo molto semplice: al momento dell'acquisto l'investitore sa a quanto ammonta il tasso d'interesse e quando l'obbligazione verrà rimborsata dal debitore. Se gli investimenti a reddito fisso vengono detenuti dall'emissione fino alla data di rimborso, l'investitore riceve l'intero prezzo d'acquisto.

Nel corso della durata il valore dell'obbligazione può variare a causa di diversi fattori. Ad esempio, quando aumenta o diminuisce il livello generale dei tassi d'interesse. Questo incide in modo inversamente proporzionale sul valore delle obbligazioni: all'aumentare dei tassi diminuisce il prezzo dell'obbligazione e viceversa. Per comprendere meglio questi sviluppi, conviene dare uno sguardo alla duration.

Conoscere la differenza tra duration e durata

Durata

Per durata di un'obbligazione si intende il periodo di tempo che intercorre tra l'emissione e l'ammortamento del titolo.

Nel corso della durata, l'acquirente di un'obbligazione percepisce perlopiù pagamenti di interessi annuali. La durata non risente di eventuali aumenti o cali dei tassi d'interesse di mercato.

Duration

Al contrario, per duration si intende il periodo di tempo medio richiesto affinché l'investitore riceva il capitale investito in una specifica obbligazione.

Nel calcolo sono inclusi anche i pagamenti di interessi intermedi. Per questo motivo, di norma, la duration è più breve della durata. La lunghezza della duration dipende quindi dalla frequenza di pagamento degli interessi e dall'entità degli interessi. Quanto più aumentano la frequenza e l'ammontare dei pagamenti, tanto più si riduce la duration.

La duration indica quanto le obbligazioni sono sensibili all'andamento dei tassi d'interesse

Inoltre esprime indirettamente in che misura le obbligazioni reagiscono alle variazioni dei tassi d'interesse di mercato. Quanto più lungo è il periodo di immobilizzazione del capitale, tanto più accentuata è la sensibilità dell'obbligazione alla variazione dei tassi d'interesse. Di conseguenza la duration permette di formulare una previsione piuttosto accurata, seppur semplificata, dell'evoluzione del prezzo di un'obbligazione in presenza di un determinato movimento dei tassi d'interesse.

Per ridurre il rischio di possibili perdite sul cambio, si raccomanda una diversificazione dei titoli su diverse durate. Anche in caso di un portafoglio composto da diverse obbligazioni si può rilevare la sensibilità ai tassi d'interesse con l'aiuto della duration.

Quattro scenari per la struttura dei tassi delle obbligazioni

La struttura dei tassi riflette il rendimento di obbligazioni dello stesso tipo per diverse durate residue. Ai fini della rappresentazione grafica è denominata curva dei rendimenti o curva dei tassi. In parole semplici, gli investitori possono dedurne quale rendimento conseguirà un'obbligazione in funzione della durata residua. A tale proposito assumono una particolare rilevanza i titoli di Stato. Riguardo alla struttura dei tassi si distinguono quattro configurazioni.

  1. Curva dei tassi normale (in rialzo): con questa struttura dei tassi la remunerazione aumenta all'aumentare della durata. Di conseguenza, più a lungo gli investitori rinunciano al denaro, maggiore sarà la loro compensazione.
  2. Curva dei tassi piatta: con una struttura piatta tutte le durate residue vengono remunerate con gli stessi tassi d'interesse. Questo accade perlopiù quando sono previste flessioni dei tassi d'interesse.
  3. Curva dei tassi inversa (in calo): qui la remunerazione diminuisce all'aumentare della durata. Quando si pagano interessi elevati per obbligazioni a breve termine, tendenzialmente è il segnale di un'imminente recessione.
  4. Curva dei tassi irregolare: è una combinazione delle strutture descritte sopra, p. es. interessi crescenti per le obbligazioni a breve termine e interessi decrescenti per i titoli a lungo termine.
Rendimento di un'obbligazione: curve dei rendimenti della Deutsche Bundesbank

Rendimenti delle obbligazioni: curve dei rendimenti della Deutsche Bundesbank

A sinistra: tasso d'interesse (p.a.), a destra: durata in anni
Rendimento atteso alla luce della rispettiva durata residua
Fonte: BuBa

L'andamento atteso dei tassi d'interesse determina la strategia delle obbligazioni

La struttura dei tassi può assumere diverse forme nel tempo. L'investitore segue una strategia diversa a seconda delle aspettative sull'evoluzione del tasso d'interesse. L'obiettivo è ridurre le perdite in caso di movimento indesiderato dei tassi, ma anche massimizzare i profitti quando l'evoluzione è favorevole.

In generale la strategie si distinguono tra quelle basate sui valori patrimoniali e quelle che contemplano anche passività di casse pensioni o assicurazioni. Queste ultime intendono in primis armonizzare i rischi sui tassi d'interesse di entrambe le parti, ossia degli attivi e dei passivi, al fine di rendere il bilancio immune da possibili oscillazioni dei tassi.

Tre strategie di base per le obbligazioni

  1. Even Ladder: Gleichmässige Verteilung

    Questa strategia prevede una distribuzione omogenea degli investimenti su tutti i segmenti di durata. Vengono periodicamente ceduti investimenti a breve termine per incrementare quelli a lungo termine e ripristinare la duration originaria. Questa strategia è piuttosto inflessibile in relazione all'integrazione di una previsione tattica.
  2. Bullet: concentrazione su un solo segmento

    La strategia Bullet è incentrata su un unico segmento di durata, del quale ci si aspetta un andamento migliore o meno negativo rispetto al resto della curva. La duration di questa strategia è molto vicina alla durata prescelta.
  3. Barbell: tutti i segmenti tranne uno

    Chi opta per la strategia Barbell evita gli investimenti di uno specifico segmento di durata. Spesso vengono combinate obbligazioni a breve termine con quelle a lungo termine. Di norma gli investimenti hanno una duration media. In genere questa strategia viene scelta quando il segmento centrale sembra molto poco interessante.
Strategie d'investimento per le obbligazioni

Strategie d'investimento per le obbligazioni

Fonte: Credit Suisse

Ottimizzare il rendimento delle obbligazioni – Adeguare la strategia all'andamento dei tassi d'interesse

Con la giusta strategia, gli investitori possono ottimizzare il proprio rendimento e proteggersi al contempo da perdite derivanti da aumenti dei tassi. La strategia più adeguata dipende tuttavia dalla situazione personale e dal profilo di rischio. Devono essere considerate anche le aspettative sui tassi d'interesse. A questo proposito la duration può fornire una previsione semplificata.

Avete domande su questo argomento?

Richidere una consulenza
Siamo lieti di aiutarvi. Non esitate a contattarci al numero 0844 844 005.