La porzione legittima tutela gli eredi
Articoli

La porzione legittima nel diritto successorio svizzero

La porzione legittima garantisce che determinati eredi non possano essere privati di una quota dell'eredità. Nel diritto successorio svizzero questa tutela spetta ai discendenti (figli, nipoti), ai coniugi e ai genitori. La rinuncia ha validità solamente nel quadro di un contratto successorio.

Qual è la differenza tra quota ereditaria e porzione legittima?

La porzione legittima è una porzione della quota ereditaria legittima.

Se un testatore vuole considerare non solo i suoi eredi legittimi o p. es. uno dei suoi eredi a spese di un altro beneficiario, con il testamento ha la possibilità di nominare altri eredi e/o stabilire altre quote ereditarie. Al testatore vengono tuttavia fissati dei limiti se si tratta di quote ereditarie di eredi protetti dalla porzione legittima. Tali quote ereditarie possono essere ridotte solo fino alla porzione legittima. La porzione legittima diventa pertanto il minimo stabilito che non può essere negato a un erede legittimo.

Le porzioni legittime sono di importo diverso, a seconda del soggetto interessato nella devoluzione dell'eredità. L'importo della quota libera disponibile, ovvero di quella parte che non è protetta dalle porzioni legittime, dipende dunque dalla situazione familiare di una persona.

Successione: ripartizione in porzione legittima e quota disponibile

Ripartizione di un'eredità in quota ereditaria, porzione legittima e quota libera

Violetto = porzione legittima / rosa = porzione disponibile 

Esempio: ripartizione di un'eredità in quota ereditaria, porzione legittima e quota libera

Ove non diversamente stabilito, i figli e il coniuge ottengono ciascuno metà dell'eredità. Questa è la quota ereditaria legittima. Di queste quote ereditarie, metà è protetta dalla porzione legittima per il coniuge, tre quarti per i figli.

Se il testatore era coniugato, per determinare l'eredità si deve sempre tenere conto dapprima del regime matrimoniale dei beni. Solo ciò che rimane dopo la deduzione dei diritti relativi al regime matrimoniale dei beni del coniuge superstite dal patrimonio coniugale, forma l'eredità.

A quanto ammonta in Svizzera la porzione legittima e chi tutela?

L'ammontare della porzione legittima nel Codice civile svizzero (CC) è il seguente:

Discendenti (figli, nipoti, pronipoti)

Tre quarti ciascuno della quota ereditaria di legge

Coniuge o partner registrati

Metà della quota ereditaria legittima

Genitori1

Metà della quota ereditaria legittima ciascuno

  
1
 I genitori ereditano solo se il testatore non ha figli.

I nipoti sono eredi legittimi solo se ereditano al posto del loro genitore premorto. In tal caso sono anche tutelati dalla porzione legittima, come mostra il seguente esempio.

Successione: porzione legittima per i nipoti, se i genitori sono deceduti

Coniuge, figli e nipoti sono tutelati dalla porzione legittima

x = testatore / punti gialli e rossi = eredi legittimi / bordo rettangolare = eredi con porzione legittima

Esempio: coniuge, figli e nipoti sono tutelati dalla porzione legittima

Dato che in questo caso due dei tre figli del testatore sono già deceduti, il loro diritto all'eredità si trasmette ai loro figli. Come eredi legittimi, anche questi nipoti hanno diritto alla protezione della porzione legittima di 3/4 della quota ereditaria.

Successione: nessuna porzione legittima per fratelli e sorelle

Fratelli e sorelle e loro discendenti non sono tutelati dalla porzione legittima

x = testatore / punti gialli e blu = eredi legittimi / bordo rettangolare = eredi con porzione legittima

Esempio: fratelli e sorelle e loro discendenti non sono tutelati dalla porzione legittima

Gli eredi legittimi di una persona coniugata e senza discendenti sono il coniuge, il genitore ancora in vita e i fratelli e le sorelle o i loro discendenti (nipoti). In questo esempio godono della tutela della quota legittima il coniuge e il genitore. Il defunto avrebbe pertanto potuto escludere completamente dall'eredità i suoi fratelli e sorelle e i loro discendenti con un testamento.

Come si può disporre della quota libera?

Per disporre della parte non protetta dalla porzione legittima, la cosiddetta quota libera, si deve stilare un testamento. Con la quota libera si può favorire qualsiasi persona, ma anche organizzazioni come fondazioni o associazioni.

Le persone non coniugate, che non hanno discendenti e i cui genitori sono già deceduti, possono disporre liberamente di tutta la loro eredità.

Quali sono le conseguenze se le quote legittime non vengono rispettate?

Gli eredi, che ritengono che la loro porzione legittima sia stata violata dal testatore, devono prendere direttamente l'iniziativa.

L'azione di riduzione, ad esempio, deve essere presentata entro un anno da quando l'erede è venuto a conoscenza del decesso del testatore. A seconda della situazione si deve impedire già entro un mese il rilascio del certificato di eredità.

I motivi più frequenti delle azioni di riduzione sono:

  • Violazione delle quote di porzione legittima nel testamento o in un contratto successorio senza il consenso dell'erede in questione.
  • Il testatore ha elargito grandi donazioni o acconti della quota ereditaria in tempo di vita. Questo vale in particolare se tali donazioni o acconti sono stati effettuati negli ultimi cinque anni prima del suo decesso oppure se le donazioni erano liberamente revocabili dal testatore.
  • Anche i diritti su assicurazioni sulla vita a favore di terzi possono violare le porzioni legittime degli eredi.

Si possono revocare le porzioni legittime?

Con il contratto successorio un testatore può stabilire insieme ai suoi futuri eredi regole diverse da quelle previste dalla legge per la sua eredità. Gli eredi possono rinunciare in parte o in toto ai loro diritti all'eredità, anche se sono protetti per legge dalla porzione legittima. Si consiglia una pianificazione ben ponderata, in cui siano coinvolti tutti gli interessati.

A differenza del testamento, un contratto successorio può essere modificato o nuovamente revocato solo con l'approvazione delle parti contrattuali. Per questo motivo un contratto successorio deve essere formulato con cura e richiede un pubblico ufficiale e due testimoni per essere giuridicamente valido.

Esempi di rinuncia a eredità e porzione legittima

Contratto di rinuncia: figli di prime nozze

I coniugi che sono sposati in seconde nozze rinunciano reciprocamente al loro diritto successorio inclusa la porzione legittima; sono favoriti di norma i discendenti di ogni coniuge del primo matrimonio.

Moglie adeguatamente tutelata: contratto di rinuncia con istituzione d'erede

Un imprenditore nomina la sua unica figlia, che segue le sue orme imprenditoriali, come erede unica. Sua moglie rinuncia alla sua porzione legittima perché è già adeguatamente tutelata con i suoi diritti matrimoniali e le sue assicurazioni sulla vita.

Esigenze finanziarie in tempo di vita: contratto di tacitazione ereditaria

Un figlio desidera emigrare e riceve da suo padre 100 000 franchi con la stipula di un contratto successorio. Nello stesso contratto successorio rinuncia ai suoi diritti all'eredità nei confronti del padre, inclusa la porzione legittima.

Forse il diritto successorio svizzero, che protegge i familiari di un testatore con la porzione legittima, è uno dei motivi per cui nelle pellicole cinematografiche i drammi familiari svizzeri risultano più blandi dei loro modelli hollywoodiani.

Mentre al personaggio del padrino americano basta un tratto di penna per cancellare l'eredità ai figli rinnegati o alle figlie dissolute, al padre svizzero manca questo sferzata per riportare i figli sulla «retta via».

Secondo il diritto successorio svizzero, la diseredazione dovuta a controversie o antipatie non è valida, ma è possibile solo in presenza di gravi motivi, come un grave reato penale contro il testatore o uno dei suoi familiari.

Al padre dei film svizzeri resta quindi solo una possibilità: lasciare ai figli la porzione legittima – cosa che per un film drammatico è ovviamente fin troppo banale.

Desiderate una consulenza?

Richiedere una consulenza
La stesura di testamenti e contratti successori è un compito delicato. Le carte sono definitivamente valide solo se vengono rispettate tutte le disposizioni formali e legali. Richiedeteci una consulenza su questo tema complesso.