Pilastro 3a per la proprietà abitativa: prelievo anticipato e costituzione in pegno
Articoli

Per le proprie quattro mura: utilizzare il pilastro 3a per la proprietà abitativa

In Svizzera, se non si dispone di capitale proprio sufficiente per l'acquisto di un immobile di proprietà, si possono utilizzare i fondi del pilastro 3a per la proprietà abitativa. Leggete questo articolo per scoprire come fare e quali aspetti occorre considerare per la costituzione in pegno e il prelievo di averi del pilastro 3a.

Prelievo e costituzione in pegno di capitale del pilastro 3a per la proprietà abitativa

Nell'ambito della promozione della proprietà abitativa (PPA), è possibile utilizzare i fondi della previdenza per la vecchiaia per l’abitazione propria. Almeno il 20% del prezzo di acquisto dell'immobile deve essere finanziato con mezzi propri. A tal fine si può utilizzare, ad esempio, la previdenza vincolata privata, ovvero il pilastro 3a.

È possibile utilizzare il capitale del 3° pilastro per il finanziamento di proprietà abitativa ad uso proprio, lavori di rinnovo o ristrutturazione dell'abitazione propria, nonché per l'ammortamento di un'ipoteca in corso. Per la proprietà abitativa, i fondi del pilastro 3a possono essere prelevati anticipatamente o costituiti in pegno.

Il prelievo anticipato dal pilastro 3a assicura maggiore disponibilità di capitale proprio

In caso di prelievo anticipato di fondi del pilastro 3a, è possibile prelevare il capitale disponibile parzialmente o integralmente. A differenza di quanto accade per il 2° pilastro (cassa pensione), per il prelievo anticipato non è previsto alcun importo minimo. Gli averi prelevati anticipatamente possono essere utilizzati per coprire i mezzi propri richiesti per contrarre un’ipoteca.

Inoltre, grazie all'aumento di capitale proprio, è possibile abbassare l’ipoteca, riducendo anche i tassi ipotecari. Tuttavia, un'ipoteca di importo ridotto e con interessi ipotecari inferiori consente anche minori deduzioni fiscali. 

Pilastro 3a per la proprietà abitativa

Gli averi del pilastro 3a possono essere utilizzati come mezzi liquidi per conferire la quota obbligatoria di mezzi propri pari al 20%. Inoltre, chi dispone di capitale nella previdenza vincolata può abbassare l’ipoteca conferendo più mezzi propri.

Imposte applicabili in caso di prelievo dal pilastro 3a

In caso di pagamento, il capitale prelevato dal 3° pilastro viene tassato con un’aliquota ridotta e separatamente dagli altri redditi. Vengono cumulati tutti i pagamenti effettuati in un anno e, nella maggior parte dei cantoni, anche quelli dei coniugi o relativi alle unioni domestiche registrate. L'imposizione fiscale dei fondi previdenziali presenta notevoli differenze a livello regionale. Alcuni cantoni prelevano imposte fino a tre volte superiori rispetto ad altri.

In tutta la Svizzera, dopo aver prelevato fondi del pilastro 3a, non è possibile effettuare rimborsi, a differenza di quanto avviene per il 2° pilastro. Ogni anno è possibile solo versare solo l'importo massimo previsto dalla legge, che per il 2019 è fissato a 6826 franchi. I lavoratori che non sono iscritti a nessuna cassa pensione, possono versare ogni anno il 20% del reddito da lavoro netto, fino a un massimo di 34 128 franchi (dato aggiornato al 2019). Maggiore è il denaro prelevato dalla previdenza vincolata privata, minori sono gli averi risparmiati disponibili al momento del pensionamento.

Incremento del capitale di terzi mediante costituzione in pegno di fondi del pilastro 3a

In caso di costituzione in pegno, il capitale del 3° pilastro non viene corrisposto ma viene costituito in pegno a favore di un’ipoteca della banca. La costituzione in pegno consente di incrementare il capitale di terzi. Dal momento che l’ipoteca è maggiore, si applicano maggiori interessi debitori che il debitore potrà detrarre dalle imposte.

In caso di costituzione in pegno, il denaro proveniente dal pilastro 3a non viene versato direttamente, ma resta sul conto o sul deposito. Di conseguenza, il capitale disponibile per la vecchiaia è maggiore. Gli averi di previdenza costituiti in pegno migliorano la sostenibilità del mutuatario e fungono da garanzia per la banca che eroga il credito. Tali averi si riducono solo in caso di realizzazione del pegno, quando la banca può pignorare il denaro proveniente dalla previdenza. La realizzazione del pegno entra in vigore solo se non è più possibile effettuare i pagamenti degli interessi dell’ipoteca.

Valutazione dei rischi in caso di ricorso al pilastro 3a per la proprietà abitativa

Sia in caso di prelievo anticipato che di costituzione in pegno di averi del pilastro 3a per la proprietà abitativa è fondamentale considerare i vantaggi e i rischi.

 

Prelievo anticipato di capitale del pilastro 3a

Costituzione in pegno di capitale del pilastro 3a

Vorteile

+ maggiore capitale proprio

+ ipoteca più bassa

+ minore onere degli interessi ipotecari

+ possibile incremento del capitale di terzi

+ minore onere fiscale a causa di debiti
ipotecari più elevati

+ nessuna riduzione dell’avere di vecchiaia

+ prosecuzione della rimunerazione del capitale
nel 3° pilastro

Risiken

- imposizione fiscale sul capitale prelevato

- minori deduzioni fiscali

- nessuna possibilità di rimborso

- capitale ridotto al momento del pensionamento

- maggiori oneri per interessi

- possibile solo se è garantita la sostenibilità 
in caso di aumento dei tassi d'interesse

- rischio di realizzazione del pegno

 

Fonte: Credit Suisse

Combinazione di capitale dal 2° e 3° pilastro per la proprietà abitativa

Gli averi del 3° pilastro vengono utilizzati di frequente come fonte primaria al fine di fornire capitale proprio per l'acquisto di una proprietà abitativa, qualora altri mezzi, ad esempio capitali di risparmio o donazioni, non siano sufficienti o disponibili. Se il capitale del 3° pilastro non è sufficiente, in molti casi per la proprietà abitativa vengono utilizzati fondi della cassa pensione.

Desiderate ulteriori informazioni sul finanziamento della vostra abitazione propria tramite il pilastro 3a?

Fissate un appuntamento This link target opens in a new window
Saremo lieti di aiutarvi. Non esitate a contattarci al numero 0844 100 113.