Jeslyn

Posizione: Assistant Vice President
Comparto aziendale: Compliance
Sede: Singapore
Presso Credit Suisse dal: 2011

Ho ottenuto una laurea di primo livello in scienze sociali presso la National University of Singapore. Mi interessava il settore bancario perché è essenziale per tutti – è un elemento fondamentale di ogni economia. E mi piaceva l'idea di lavorare nella compliance. Per me è interessante apprendere modi per proteggere gli attivi e la reputazione della società.

Ho iniziato a lavorare presso Credit Suisse nell'ambito del suo primo programma Compliance Academy Trainee, subito dopo aver terminato la scuola. Credit Suisse è stata una delle prime aziende del settore a introdurre un programma trainee nell'ambito della compliance e ho pensato che questo fosse molto utile nell'attuale contesto normativo. Ho quindi fatto parte del primo gruppo di trainee.

Faccio parte del team Financial Crime Compliance. Il mio team è specializzato nella customer due diligence durante le fasi di apertura e modifica del conto. Ci occupiamo delle richieste di apertura di un conto private banking per tutti i tipi di clienti, dagli Ultra High Net Worth Individual alle società di capitali. Il nostro compito è far sì che la banca e i suoi clienti rimangano conformi ai regolamenti e che la banca effettui l'onboarding di clienti in buona fede.

Mi piace fornire consulenza e raccomandazioni per garantire che l'azienda possa gestire il rischio e prendere decisioni informate. Sono contenta quando siamo in grado di offrire orientamenti al fronte. Inoltre mi piace lavorare con i miei colleghi per garantire che i nostri clienti facciano esperienze positive. È gratificante sapere che stiamo fornendo servizi eccellenti a clienti eccellenti e che li stiamo aiutando ad avere successo. E così che ci distinguiamo dai nostri concorrenti.

Ho avuto modo di effettuare un International Assignment a Sydney. Dovevo garantire la copertura per il team australiano di Financial Crime Compliance e ho finito per vivere e lavorare in Australia, a fasi alterne, per un totale di tre mesi nell'arco del 2015. Di rientro a Singapore, il mio campo di responsabilità si è esteso oltre il portafoglio abituale e ho così avuto l'opportunità di fare cose che normalmente non avrei fatto. Per esempio, in quel periodo ho assunto il ruolo di contatto Financial Crime Compliance per una delle autorità di vigilanza che aveva appena completato una revisione del nostro programma. È stato un periodo davvero eccitante, in cui ho imparato a gestire richieste esigenti sottoposte alla mia attenzione.

Le mie giornate sono un po' come una girandola. Di solito arrivo presto per godermi la pace e la tranquillità e organizzare quello che devo fare prima che tutto si metta in moto. Riceviamo volumi elevati di richieste internamente dal fronte e dobbiamo rispondere a tali richieste in ordine di urgenza e importanza. Allo stesso tempo, siamo spesso coinvolti in audit, accertamenti e richieste da parte delle autorità di vigilanza. Il mio team svolge una funzione di controllo per diverse questioni di compliance, il che significa che ci troviamo a lavorare con colleghi provenienti da tutto il settore del private banking.

Mi piace viaggiare ed esplorare nuovi luoghi. Sto sempre programmando il mio prossimo viaggio, in modo da avere qualcosa a cui tendere. Le mie mete preferite sono Londra e Tokyo – qualunque luogo che sia cosmopolita. Questi posti offrono la migliore combinazione di buoni ristoranti e buon cibo.