Imprese Press Release

Press Release

Credit Suisse pubblica la relazione sulla gestione 2015 e l'ordine del giorno per l'Assemblea generale degli azionisti del 29 aprile 2016

La relazione sulla gestione 2015 è disponibile online dalle ore 07.00 CET di oggi. Credit Suisse pubblica inoltre la relazione sulla responsabilità aziendale 2015 e il profilo aziendale.

Il Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group AG ha pubblicato oggi l'ordine del giorno per l'Assemblea generale del 29 aprile 2016.
  • Proposta di distribuzione agli azionisti per l'esercizio 2015 di CHF 0.70 per azione nominativa con possibilità di scegliere se ricevere la distribuzione sotto forma di titoli azionari, in contanti o in forma combinata.
  • Proposta di aumento del capitale autorizzato per l’importo equivalente a un massimo di 130 000 000 di azioni, a servizio del dividendo opzionale per il 2016 e, con un’operazione separata, di aumento del capitale autorizzato per future acquisizioni per l’importo equivalente a un massimo di 260 000 000 di azioni, a garanzia della flessibilità finanziaria; inoltre, di proroga dell’autorizzazione per un altro anno.
  • Approvazione della retribuzione del Consiglio di amministrazione e del Consiglio direttivo e votazione consultiva concernente la relazione sulle retribuzioni 2015.
  • Proposta di elezione di Alexander Gut e Joaquin J. Ribeiro come nuovi membri del Consiglio di amministrazione per una durata in carica di un anno.
  • Sebastian Thrun è stato nominato senior advisor di Credit Suisse Labs, neocostituita innovation factory in ambito di tecnologia applicata alla finanza, e di conseguenza non presenta la propria candidatura per la rielezione come membro del Consiglio di amministrazione.
  • Il Presidente e tutti gli altri membri del Consiglio di amministrazione presentano la propria candidatura per la rielezione.

Credit Suisse Group AG e Credit Suisse AG hanno pubblicato oggi la relazione sulla gestione 2015, che include il bilancio revisionato e il rapporto sulle retribuzioni di Credit Suisse.  Sono stati pubblicati anche la relazione sulla responsabilità aziendale e il profilo aziendale. Inoltre in data odierna il Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group ha reso pubblico l’ordine del giorno per l'Assemblea generale del 29 aprile 2016.  

Distribuzione a carico delle riserve da apporti di capitale

Il Consiglio di amministrazione proporrà per l'esercizio 2015 una distribuzione a carico delle riserve da apporti di capitale di CHF 0.70 per azione nominativa lasciando agli azionisti la scelta se ricevere la distribuzione sotto forma di titoli azionari, in contanti o in forma combinata (dividendo opzionale). La proposta è subordinata all'approvazione, da parte degli azionisti, dell'aumento del capitale autorizzato ai fini del dividendo opzionale. Ciò consente a Credit Suisse Group AG di operare una distribuzione a favore degli azionisti e, nel caso di una distribuzione in titoli azionari, di mantenere il capitale regolamentare della banca in vista dei maggiori requisiti patrimoniali. Gli azionisti possono scegliere tra una distribuzione in contanti di CHF 0.70 per azione nominativa o l'acquisizione gratuita di nuovi titoli azionari. Sono fatte salve eventuali restrizioni previste dal diritto estero in merito alla sottoscrizione di queste nuove azioni. Se non si effettua alcuna scelta, la distribuzione avviene interamente in contanti.

Sia la consegna dei nuovi titoli azionari sia la distribuzione in contanti è prevista per il 6 giugno 2016. Il prezzo di emissione delle nuove azioni sarà determinato sulla media di cinque giorni dei corsi medi ponderati per i volumi giornalieri delle azioni di Credit Suisse Group AG negoziate alla SIX Swiss Exchange AG dal 26 maggio al 1° giugno 2016, dedotto uno sconto compreso fra l’8% e il 10%. Lo sconto finale verrà definito dal Consiglio di amministrazione e annunciato prima dell’inizio del periodo di scelta.

In assenza di approvazione dell'aumento del capitale autorizzato ai fini del dividendo opzionale da parte dell'Assemblea generale, non vi sarà alcuna distribuzione.

Maggiori informazioni sul dividendo opzionale sono reperibili nel documento “Informazioni per gli azionisti – Documento di sintesi”, il quale può essere consultato all'indirizzo: www.credit-suisse.com/agm

Aumento e proroga del capitale autorizzato a servizio del dividendo opzionale e di future acquisizioni 
Il Consiglio di amministrazione ha deciso di proporre all'Assemblea generale di aumentare il capitale autorizzato destinato al servizio del dividendo opzionale del 2016 nonché di incrementare il capitale autorizzato per future acquisizioni, prorogando l’autorizzazione per un altro anno. Le due proposte saranno sottoposte a votazione separata.

Il Consiglio di amministrazione propone un aumento del capitale autorizzato riservato al dividendo opzionale dagli attuali CHF 1 150 944.04 (pari a 28 773 601 azioni nominative) a un massimo di CHF 5 200 000 (pari a 130 000 000 di azioni) per il pagamento del dividendo 2016 e che l'art. 27 degli statuti venga modificato di conseguenza. Se gli azionisti non approvano questa proposta, non vi sarà alcuna distribuzione.

Inoltre, il Consiglio di amministrazione propone un ulteriore aumento del capitale autorizzato per acquisizioni future dagli attuali CHF 4 000 000 (pari a 100 000 000 di azioni) a un massimo di CHF 5 200 000 (pari a 130 000 000 azioni), che l'autorizzazione venga prorogata di un anno e che l'art. 27 degli statuti sia emendato di conseguenza.

Se le proposte verranno approvate, il capitale autorizzato ammonterà a CHF 10 400 000 (pari a 260 000 000 di azioni).

Approvazione della retribuzione del Consiglio di amministrazione e del Consiglio direttivo
In ottemperanza ai requisiti dell'Ordinanza contro le retribuzioni abusive nelle società anonime quotate in borsa, l'Assemblea generale procederà a voto separato con effetto vincolante riguardo alla retribuzione complessiva del Consiglio di amministrazione e del Consiglio direttivo.

La retribuzione del Consiglio di amministrazione viene approvata dall'Assemblea generale ogni anno in anticipo e per il periodo fino alla successiva Assemblea generale ordinaria. Al fine di assicurare la necessaria flessibilità nell'allineamento dei periodi di approvazione con i piani di retribuzione, il Consiglio di amministrazione definisce di volta in volta, nella sua richiesta all'Assemblea generale, se l’approvazione della retribuzione del Consiglio direttivo da parte dell’Assemblea generale sarà di tipo prospettivo o retrospettivo nonché il periodo al quale l’approvazione si riferisce. Per quanto riguarda l'Assemblea generale 2016, il Consiglio di amministrazione ha deciso di sottoporre all'approvazione anticipata dell'Assemblea generale la retribuzione fissa nonché l'incentivo di lungo periodo del Consiglio direttivo, mentre gli elementi di retribuzione variabili a breve termine dovranno essere approvati retrospettivamente.

Il Consiglio di amministrazione propone di approvare l'importo totale massimo delle retribuzioni del Consiglio di amministrazione pari a CHF 12,0 milioni per il periodo fino all'Assemblea generale ordinaria del 2017. Propone inoltre di approvare l'importo aggregato di CHF 34,58 milioni riguardante gli elementi di retribuzione variabili di breve periodo per il Consiglio direttivo afferenti all'esercizio 2015 nonché l'importo massimo di CHF 33,3 milioni per la retribuzione fissa del Consiglio direttivo per il periodo fino all'Assemblea generale ordinaria del 2017 e l'importo massimo di CHF 49,0 milioni riguardante gli elementi di retribuzione variabili a lungo termine afferenti all'esercizio 2016.

Voto consultivo sulla relazione sulle retribuzioni 2015
Confermando la prassi degli scorsi anni, la relazione sulle retribuzioni 2015, parte integrante della relazione sulla gestione di Credit Suisse Group AG, sarà sottoposta al voto consultivo dell'Assemblea generale.

Cambiamenti nel Consiglio di amministrazione
Il Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group AG propone che Alexander Gut e Joaquin J. Ribeiro vengano eletti nuovi membri non esecutivi del Consiglio di amministrazione dall'Assemblea generale del 29 aprile 2016 per un periodo di carica di un anno. Sia Alexander Gut che Joaquin J. Ribeiro vantano una vasta esperienza nei campi attività bancaria globale, scaling e innovazione.

Alexander Gut è perito contabile diplomato in Svizzera e ha conseguito un dottorato in Economia aziendale presso l'Università di Zurigo. Dal 1991 al 2007 ha operato presso KPMG Zurigo e Londra e presso Ernst & Young Zurigo come revisore per le banche e consulente per le transazioni nel settore dei servizi finanziari. Nel 2005 Alexander Gut è stato promosso nel Comitato direttivo di KPMG in Svizzera con la responsabilità delle attività di revisione nel settore dei servizi finanziari. Dal 2007 è Managing Partner di Gut Corporate Finance AG, una società indipendente di consulenza nell'ambito del finanziamento d'impresa. Alexander Gut è membro non esecutivo del Consiglio di amministrazione e presidente di comitato presso Adecco SA e LafargeHolcim Ltd, nonché membro non esecutivo del Consiglio di amministrazione di SIHAG, Swiss Industrial Holding Ltd.

Joaquin J. Ribeiro ha ottenuto la qualifica di Certified Public Accountant negli Stati Uniti; ha conseguito un MBA in Finanza presso la New York University e un Business Executive Certificate presso la Columbia Business School. Joaquin J. Ribeiro è Vice Chairman di Deloitte LLP (USA) e presiede l'attività globale di Deloitte nel settore dei servizi finanziari (Global Financial Services Industry, GFSI). Manterrà queste funzioni di leadership fino al pensionamento in data 15 aprile 2016. Vanta quasi quarant'anni di attività con la clientela nell'ambito dei servizi finanziari negli Stati Uniti e a livello internazionale e ha svolto un ruolo di primo piano nella gestione mondiale di GFSI, business chiave di Deloitte, inclusa la direzione delle attività GFSI in Asia dal 1997 al 2003 e negli Stati Uniti dal 2003 al 2007.

Urs Rohner, Presidente del Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group, ha commentato: “Sono estremamente lieto di proporre due esperti riconosciuti, con esperienza internazionale nei servizi finanziari e nell'attività di revisione per le banche, per l'elezione nel Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group. Le banche operano in un contesto normativo sempre più complesso e in un ambiente di mercato in rapida evoluzione. Per portare al successo la nostra nuova strategia, che ha l'obiettivo di generare crescita redditizia nell'arco del ciclo economico, è indispensabile una forte focalizzazione sulla gestione del rischio e sulla compliance. È quindi importante poter contare su professionisti di eccellenza in Consiglio di amministrazione; sono convinto che la banca trarrà grandi benefici dall'integrazione delle loro competenze. Inoltre, abbiamo intenzione di nominare Alexander Gut nel Consiglio di amministrazione dell'entità giuridica di nuova costituzione della nostra banca in Svizzera.”

Sebastian Thrun, entrato a far parte del Consiglio di amministrazione nel 2014, è stato nominato senior advisor di Credit Suisse Labs, neocostituita innovation factory in ambito di tecnologia applicata alla finanza, e di conseguenza non presenta la propria candidatura per la rielezione come membro del Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group.

Urs Rohner ha aggiunto: “Sebastian Thrun, fondatore di Google X e di Udacity, opererà come senior advisor della nostra nuova impresa fin tec con sede nella Silicon Valley e si dedicherà all'innovazione nel settore bancario, continuando a presiedere l'Innovation & Technology Committee di Credit Suisse. Nel corso dei suoi mandati nel nostro Consiglio di amministrazione ha illustrato i suoi preziosi punti di vista riguardo alla tecnologia e al suo impatto sulle procedure operative della nostra banca e in generale sul settore finanziario. Credit Suisse Labs ha il mandato di posizionare Credit Suisse all'avanguardia delle innovazioni in ambito bancario. Sono grato a Sebastian Thrun per il suo contributo a Credit Suisse Group e sono lieto di continuare a poter contare su di lui come consulente."

Il Presidente Urs Rohner e gli altri membri del Consiglio di amministrazione sono candidati alla riconferma per un mandato di un anno. 

Invito all'Assemblea generale e pubblicazione dell'ordine del giorno
La convocazione e l'ordine del giorno per l'Assemblea generale nonché una lettera del presidente del Consiglio di amministrazione agli azionisti sono disponibili sul sito web di Credit Suisse all'indirizzo www.credit-suisse.com/agm 

Relazione sulla gestione 2015
La relazione sulla gestione 2015 contiene una presentazione dettagliata della strategia del Gruppo, della struttura organizzativa, della corporate governance incluse le prassi retributive, della tesoreria e della gestione del rischio. Contiene inoltre una rassegna dei risultati finanziari e operativi del Gruppo con il conto annuale revisionato di Credit Suisse.

Inoltre, Credit Suisse pubblica la relazione sulla responsabilità aziendale 2015 e il profilo aziendale. La relazione sulla responsabilità aziendale 2015 illustra in che modo Credit Suisse Group AG si assume le proprie responsabilità come fornitore di servizi finanziari e datore di lavoro e nei confronti della società e dell'ambiente. Il profilo aziendale 2015 fornisce una panoramica sull'orientamento strategico e sulla struttura organizzativa di Credit Suisse Group AG.

Tutti questi documenti possono essere scaricati online dalle ore 07 00 CET di oggi. È inoltre possibile ordinare gratuitamente la versione stampata all'indirizzo www.credit-suisse.com/ar.

La relazione sulla gestione 2015 sul Form 20-F sarà depositata presso la Securities and Exchange Commission statunitense nella giornata di oggi, 24 marzo 2016, e può essere scaricata all'indirizzo www.credit-suisse.com/sec.