Imprese Press Release

Press Release

Il Credit Suisse Group pubblica i risultati del terzo trimestre e dei primi nove mesi del 2014

Risultati del Credit Suisse per il terzo trimestre 2014: utile core ante imposte CHF 1622 milioni e rendimento del capitale proprio 11% per le attività strategiche; utile core ante imposte pubblicato CHF 1301 milioni e rendimento del capitale proprio pubblicato 10%

Risultati del Credit Suisse per i primi nove mesi 2014: utile core ante imposte CHF 5341 milioni e rendimento del capitale proprio 13% per le attività strategiche; utile core ante imposte pubblicato CHF 2331 milioni e rendimento del capitale proprio pubblicato 4%

Look-through CET1 ratio 9,8% a fine terzo trimestre 2014; un valore in linea con l’obiettivo di superare il10% per fine 2014

I risultati messi a segno nel terzo trimestre 2014 dalle attività strategiche di Private Banking & Wealth Management evidenziano la costante disciplina nella gestione dei costi e la stabilità dei ricavi; afflussi netti strategici di nuovi capitali CHF 8,8 miliardi e afflussi netti totali CHF 7,4 miliardi

I risultati ottenuti nel terzo trimestre 2014 da Investment Banking riflettono una maggiore redditività e rendimenti più elevati nonché una ripresa dell'attività dei clienti; continui progressi nella liquidazione dell' unità non strategica

Il Credit Suisse Group pubblica i risultati del terzo trimestre e dei primi nove mesi del 2014

Le attività strategiche di Private Banking & Wealth Management evidenziano un costante progresso sul fronte dei costi:
- per le attività strategiche utile ante imposte di CHF 872 milioni, in crescita dell'8% rispetto al terzo trimestre 2013; rendimento del capitale regolamentare pari al 27%
- nel terzo trimestre 2014 utile ante imposte totale pubblicato di CHF 943 milioni, che riflette la solida performance operativa nelle attività strategiche e una plusvalenza registrata nell'unità non strategica riconducibile alla vendita dell'attività domestica di private banking contabilizzata in Germania
- guadagni di efficienza costanti sui costi nelle attività strategiche, con un rapporto costi/proventi del 69% per i primi nove mesi e il terzo trimestre 2014
- per Wealth Management Clients margine netto di 27 punti base per i primi nove mesi del 2014 e di 25 punti base per il terzo trimestre 2014; escludendo determinati accantonamenti per contenziosi pari a CHF 41 milioni, margine netto di 27 punti base per il terzo trimestre 2014
- solida raccolta netta di nuovi capitali dalle attività strategiche, pari a CHF 8,8 miliardi nel terzo trimestre 2014, con una crescita particolarmente marcata nella regione Asia Pacific, nonostante i continui deflussi pari a CHF 0,7 miliardi nelle attività transfrontaliere in Europa occidentale riconducibili al costante processo di regolarizzazione dei patrimoni gestiti; raccolta netta di CHF 7,4 miliardi in totale, compresi deflussi complessivi pari a CHF 1,5 miliardi nelle attività transfrontaliere in Europa occidentale
- crescita sostenuta per le iniziative di prestito nel segmento ultra-high net worth individual, con una dinamica favorevole sia nei mercati emergenti che in quelli maturi; CHF 3,9 miliardi di nuovi prestiti netti nei primi nove mesi del 2014 contro CHF 1,0 miliardi nello stesso periodo dello scorso anno

I risultati delle attività strategiche di Investment Banking relativi al terzo trimestre 2014 riflettono un sostanziale aumento della redditività, la ripresa dei rendimenti e una vigorosa attività da parte dei clienti:
- per le attività strategiche utile ante imposte di CHF 995 milioni, in crescita del 43% rispetto al terzo trimestre 2013, e rendimento del capitale regolamentare pari al 17%, corroborati dalla ripresa dell'attività dei clienti in molti comparti
- forte performance nelle attività fixed income, in particolare nei prodotti cartolarizzati e nei mercati emergenti
- risultati stabili per il comparto azionario, dato che i robusti ricavi dei prodotti derivati sono stati compensati dalla debolezza dell'attività di trading nel cash equity
- i risultati delle operazioni di underwriting e advisory riflettono la vigorosa attività di origination e le consistenti quote di mercato
- utile ante imposte pubblicato totale di CHF 516 milioni con una crescita ad ampio raggio dell'attività dei clienti in molte delle attività strategiche, in parte controbilanciata da maggiori costi
- per i primi nove mesi del 2014 rendimento del capitale regolamentare del 19% dalle attività strategiche e del 11% nel risultato complessivo pubblicato
- costanti progressi nella liquidazione dell'unità non strategica, con una riduzione delle attività ponderate per il rischio pari a USD 2 miliardi e una riduzione della leverage exposure pari a USD 11 miliardi

Buona tenuta della base patrimoniale e del leverage ratio a fine terzo trimestre 2014; in linea verso il raggiungimento di un Look-through CET1 ratio di oltre il 10% entro fine anno:
- Look-through CET1 ratio secondo i requisiti BRI pari al 9,8%; progressi nell'esecuzione delle misure di capitale dopo l'accordo sulla questione transfrontaliera negli USA e a buon punto verso il superamento del 10% entro fine anno, continuando l’accumulazione del dividendo in contanti per il 2014; Look-through total capital ratio secondo i requisiti svizzeri pari al 15,8%
- Look-through leverage ratio secondo i requisiti svizzeri pari al 3,8%, vicino al requisito pari al 4,1%, dovuto nel 2019 e in vigore dal 2015; obiettivo di un livello pari a circa il 4,5% entro fine 2015

In linea con gli obiettivi di taglio dei costi:
- risparmi corretti annualizzati pari a CHF 3,6 miliardi rispetto ai costi run-rate annualizzati del primo semestre 2011; conferma dell'avanzamento verso l'obiettivo di oltre CHF 4,5 miliardi per fine 2015
Per maggiori informazioni sulle differenze tra "rendimento del capitale proprio" e "rendimento del capitale regolamentare", dovute principalmente al trattamento dell’avviamento e degli strumenti di capitale soggetti a eliminazione progressiva ai fini del capitale regolamentare look-through secondo Basilea 3, si rimanda all’appendice.

Brady W. Dougan, Chief Executive Officer, ha affermato: "Abbiamo registrato una buona perfomance. Le nostre attività strategiche hanno generato un rendimento del capitale proprio dell’11% per il terzo trimestre e del 13% per i primi nove mesi di quest’anno.Nel corso del trimestre, la dinamica nell'attività con i clienti si è confermata robusta in entrambe le divisioni. Come evidenziato dal Look-through CET1 ratio del 9,8% a fine trimestre, rimaniamo concentrati sull’attuazione delle misure relative al capitale e siamo in linea con l’obiettivo di superare il 10% entro fine anno."
Commentando il risultato di Private Banking & Wealth Management, ha affermato: "La redditività ha tratto vantaggio dalla costante disciplina nella gestione dei costi, anche se i margini rimangono sotto pressione e i ricavi continuano a risentire del basso livello dei tassi d'interesse. Abbiamo generato nuovi afflussi netti pari a CHF 8,8 miliardi nelle attività strategiche, sostenuti dalla forte crescita nei mercati emergenti, in particolare nella regione Asia Pacific. Questo risultato è stato in parte controbilanciato dai continui deflussi nelle attività transfrontaliere in Europa occidentale a seguito dell’attenzione da noi dedicata alla regolarizzazione dei patrimoni gestiti. Abbiamo registrato una crescita sostenuta nell'iniziativa di prestito nel segmento ultra-high net worth individual nonché un aumento dei ricavi derivanti da collaborazioni in entrambe le divisioni, che consideriamo un vantaggio competitivo, soprattutto in questo segmento di clientela."
Commentando il risultato di Investment Banking, ha affermato: "Il risultato strategico di Investment Banking riflette un aumento sostanziale della redditività, la ripresa dei rendimenti e una vigorosa attività dei clienti in molti dei nostri comparti. Il solido risultato nella negoziazione di strumenti a reddito fisso, specialmente nei mercati emergenti e nei prodotti cartolarizzati, nonché nell'underwriting di titoli di capitale è stato sostenuto da importanti transazioni dei nostri clienti. Abbiamo proseguito il nostro impegno a migliorare l'efficienza delle nostre attività strategiche in termini di capitale e di costi, registrando un rendimento del capitale regolamentare pari al 19% e un rapporto costi/proventi del 69% per i primi nove mesi di quest'anno. Abbiamo inoltre compiuto importanti progressi nella liquidazione delle posizioni di capitale nell'unità non strategica."
Riguardo alle prospettive per il quarto trimestre ha dichiarato: "L’inizio di ottobre ha evidenziato un quadro contrastato, in cui la recente volatilità di mercato ha portato benefici a determinate attività in entrambe le divisioni, ma ne ha penalizzate altre. Disponiamo di una nutrita pipeline di operazioni di advisory e underwriting, tuttavia l’esecuzione nel quarto trimestre dipenderà dalle condizioni di mercato."

Leggere il comunicato sui risultati in tedesco (PDF) o in inglese (PDF).