Imprese Press Release

Press Release

Studio del Credit Suisse sulla piazza finanziaria svizzera – edizione 2014

Rafforzare la competitività grazie agli sforzi comuni del settore privato e della politica

Il Credit Suisse ha diffuso oggi la versione aggiornata della pubblicazione «Piazza finanziaria svizzera: Rafforzare la competitività grazie agli sforzi comuni del settore privato e della politica». Quali sviluppi ha espresso la piazza finanziaria svizzera negli ultimi due anni? Come sono posizionati i centri finanziari di rilevanza internazionale? Quali sono le principali tendenze? Come già nello studio precedente dell'autunno 2012, il Credit Suisse ha analizzato la capacità competitiva internazionale della piazza finanziaria svizzera e identificato i settori strategici che evidenziano una particolare esigenza d'intervento. Lo studio è un contributo del Credit Suisse al dibattito sul futuro della piazza finanziaria elvetica.

Complessivamente, nello scenario per la piazza finanziaria svizzera le tendenze identificate nell'autunno 2012 hanno trovato ampia conferma, ma in parte si sono accentuate. La commissione di esperti per l’ulteriore sviluppo della strategia in materia di mercati finanziari istituita dal Consiglio federale sta lavorando a comparti di cruciale importanza come accesso al mercato, imposte, processo normativo e rischi economici. L'obiettivo è fare leva sui punti di forza inequivocabilmente presenti nella piazza finanziaria e affermare efficacemente anche in futuro l'importante ruolo internazionale rivestito.

Lo studio del Credit Suisse si rivolge in particolare al settore finanziario nel suo insieme, alle singole banche, ma anche al mondo politico e alle autorità. Per rafforzare la competitività della piazza finanziaria svizzera, banche e gestori patrimoniali sono invitati a innovare e investire.

Urs Rohner, presidente del Consiglio di amministrazione del Credit Suisse Group, ha affermato: «La piazza finanziaria svizzera non può stare ferma e deve conformarsi a ciclo continuo alle nuove condizioni quadro. È imperativo trovare una soluzione alle questioni fiscali del passato e definire regole intergovernative in ordine allo scambio di informazioni. Sono inoltre prioritari l'accesso a mercati terzi per gli istituti finanziari svizzeri, gli investimenti in settori rivolti al futuro come la Financial Services Technology, infrastrutture di alto profilo qualitativo e la preservazione dei vantaggi di localizzazione in termini di politica economica. A tale proposito occorrono gli sforzi comuni delle banche svizzere, del Governo e del Parlamento come pure delle autorità di vigilanza.»

Tendenze, fattori di successo, raccomandazioni d'intervento
Lo studio espone gli sviluppi significativi per la piazza finanziaria svizzera osservati negli ultimi due anni, raffronta il posizionamento di piazze finanziarie internazionali ed esplora tendenze di rilievo, tra cui figurano tra l'altro la costante crescita dei patrimoni in gestione nelle economie emergenti, la regolamentazione sempre più frammentata a livello internazionale e la digitalizzazione nel settore bancario.

Da quanto anticipato vengono derivati fattori di successo futuri per la piazza finanziaria elvetica:
• approccio pragmatico delle autorità svizzere alla crescente pressione normativa internazionale e al rinnovato protezionismo, in particolare attraverso la garanzia dell'accesso al mercato e di un rifinanziamento fiscalmente competitivo delle banche
• adozione di nuove tecnologie efficienti come fattore centrale per migliorare i servizi destinati ai clienti
• garanzia di vantaggi competitivi tramite provider svizzeri di infrastrutture dei mercati finanziari
• salvaguardia delle condizioni quadro competitive a livello internazionale e fiscalmente interessanti attraverso una politica economica lungimirante e una promozione coordinata dell'attrattiva economica, soprattutto in prospettiva dell'accesso a forza lavoro qualificata

La pubblicazione si conclude con raccomandazioni d'intervento la cui attuazione dovrebbe consentire alla piazza finanziaria svizzera di assicurare a lungo termine la sua posizione di eccellenza tra i centri finanziari internazionali:
• definire la proposta di valore rivolta al futuro della piazza finanziaria svizzera
• gestire i requisiti più stringenti dei clienti nella gestione patrimoniale
• assicurare l'accesso a specialisti altamente qualificati
• posizionare a livello internazionale la Svizzera come centro di asset management
• rafforzare gli affari con la clientela commerciale come elemento cardine dell'economia svizzera orientata all'esportazione
• promuovere selettivamente l'innovazione nel settore FinTech
• garantire la sicurezza dei dati e la stabilità dell'infrastruttura
• accrescere il patrimonio di conoscenze finanziarie ed economiche generali
• potenziare il coordinamento della promozione della piazza finanziaria svizzera all'estero
• stabilizzare a lungo termine le relazioni con l'Europa e assicurare l’accesso globale al mercato
• implementare rapidamente, ma con approccio pragmatico, gli standard internazionali assicurando l'equivalenza
• creare un contesto fiscale invitante per la piazza finanziaria e imprenditoriale
• garantire la sicurezza giuridica e la prevedibilità
• orientare in modo mirato la piazza finanziaria ai cambiamenti che intervengono nei flussi commerciali mondiali

L’edizione 2014 dello studio è disponibile su Internet in tedesco, francese e inglese all'indirizzo:
Shop Pubblicazioni