Imprese Press Release

Press Release

Proposte all'Assemblea generale del 29 aprile 2011

Il Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group AG ha pubblicato oggi l'ordine del giorno per l'Assemblea generale ordinaria.
– Proposta di distribuire CHF 1,30 per azione nominativa a fronte di riserve da contributi di capitale.
– Voto consultivo sul rapporto sulle retribuzioni 2010.
– Proposta di modificare gli statuti per l'ulteriore costituzione di capitale condizionale per circa 400 milioni di quote, mantenendo il capitale condizionale disponibile sui livelli dello scorso anno*, e inoltre di rinnovare al livello attuale il capitale autorizzato.
– Proposta di rielezione per tre attuali membri del Consiglio di amministrazione:
Peter Brabeck-Letmathe, Jean Lanier e Anton van Rossum.

La relazione sulla gestione 2010 è disponibile online da stamattina alle 07.30 CET.

Il Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group AG ha annunciato oggi le sue proposte per l'Assemblea generale ordinaria del 29 aprile 2011. Credit Suisse Group AG ha pubblicato oggi la relazione sulla gestione, che include il rapporto sulle retribuzioni, il Corporate Responsibility Report e il profilo dell'azienda.

Per l'Assemblea generale ordinaria del 29 aprile 2011, il Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group AG propone, come annunciato in precedenza, la distribuzione di CHF 1,30 per azione nominativa a fronte di riserve da contributi di capitale. Se la mozione sarà approvata dall'Assemblea generale ordinaria, la distribuzione sarà effettuata il 6 maggio 2011.

Rapporto sulle retribuzioni 2010
Il rapporto sulle retribuzioni 2010, parte integrante della relazione sulla gestione di Credit Suisse Group AG, sarà sottoposto al voto consultivo dell'Assemblea generale ordinaria.

Aumento del capitale condizionale finalizzato a contingent convertible bond
Il Consiglio di amministrazione propone che il capitale condizionale aggiuntivo venga costituito con l'obiettivo di creare contingent convertible bond con conseguente modifica degli statuti. Questa iniziativa risponde alle proposte legislative che prevedono l'utilizzo di fonti di capitale aggiuntive, segnatamente il capitale contingente, per ottemperare ai nuovi requisiti patrimoniali previsti per le banche. Il Credit Suisse supporta queste proposte e ritiene che il capitale contingente possa essere una notevole fonte patrimoniale per il settore bancario. Il Credit Suisse si è adoperato per offrire trasparenza ai suoi azionisti prendendo risolutamente le misure necessarie.

Il Consiglio di amministrazione propone che gli statuti vengano modificati per incrementare il capitale condizionale dall'attuale livello di CHF 4 000 000 (equivalenti a 100 milioni di quote) fino a un massimo di CHF 20 000 000 (pari a 500 milioni di quote), di cui almeno CHF 16 000 000 (pari a 400 milioni di quote) potranno essere utilizzati esclusivamente in relazione a contingent convertible bond. I contingent convertible bond saranno finalizzati esclusivamente a rafforzare la base patrimoniale della banca in vista dell'adeguamento ai requisiti normativi.

I 100 milioni di quote di capitale condizionale già emessi sono stati allocati per l'emissione a febbraio 2011 di USD 2 miliardi in Tier 2 Buffer Capital Notes. Dei rimanenti 400 milioni di quote il Consiglio di amministrazione, se autorizzato, collocherà ulteriori 300 milioni di quote in Tier 1 Buffer Capital Notes cedute in una transazione forward a due investitori strategici nel mese di febbraio 2011.

Rinnovo del capitale autorizzato
Il Consiglio di amministrazione propone il rinnovo del capitale autorizzato di CHF 4 000 000 (equivalente a 100 milioni di quote) con modifica degli statuti al fine di estendere l'attuale livello di capitale autorizzato dal 24 aprile 2011 fino al 29 aprile 2013.

Elezioni in seno al Consiglio di amministrazione
Il Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group AG propone di rieleggere per un altro mandato legale di tre anni i seguenti membri, il cui incarico scade alla data dell'Assemblea generale ordinaria 2011:

Peter Brabeck-Letmathe: membro del Cda dal 1997; Vice Chairman, membro del Chairman’s and Governance Committee e del Comitato Compensi.
Jean Lanier: membro del CdA dal 2005 nonché membro dell'Audit Committee.
Anton van Rossum: membro del CdA dal 2005 nonché membro del Risk Committee.

Invito all'Assemblea generale ordinaria e pubblicazione dell'ordine del giorno
L'invito, l'ordine del giorno e una lettera del Presidente del Consiglio di amministrazione agli azionisti sono disponibili da oggi sul sito web del Credit Suisse:
www.credit-suisse.com/agm

Relazione sulla gestione, Corporate Responsibility Report, profilo dell'azienda e Business Review
Credit Suisse Group AG ha pubblicato oggi la relazione sulla gestione 2010, incluso il bilancio certificato e il rapporto sulle retribuzioni. Sono stati pubblicati anche il Corporate Responsibility Report e il profilo dell'azienda, che include una Business Review. Tutti i documenti sono disponibili per il download da oggi alle 7.30 CET sul sito del Credit Suisse e le copie cartacee possono essere ordinate al sito:
www.credit-suisse.com/annualreporting

La relazione sulla gestione sul Form 20-F sarà presentata alla Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense il 25 marzo 2011 e può essere scaricata al sito:
www.credit-suisse.com/sec

Inoltre, Credit Suisse Group AG ha modificato il suo Codice di condotta e sviluppato una Compensation Policy di ampio respiro. I documenti sono disponibili sul sito web del Credit Suisse:
www.credit-suisse.com/governance

La relazione sulla gestione 2010 contiene una presentazione dettagliata del conto annuale, della struttura, della corporate governance, delle pratiche retributive, dell'impostazione di tesoreria e di gestione del rischio del gruppo nonché una verifica approfondita dei nostri risultati finanziari e operativi.

Il Corporate Responsibility Report 2010 mostra come il Credit Suisse assuma le sue diverse responsabilità sociali e ambientali nella conduzione dei suoi affari.

Il profilo dell'azienda 2010 fornisce dati sull'attività delle singole divisioni, regioni e in alcuni casi funzioni shared services del gruppo. Esso include la Business Review, un riepilogo della performance finanziaria durante il 2010.


* I 100 milioni di quote di capitale condizionale già emessi sono stati allocati per l'emissione a febbraio 2011 di USD 2 miliardi in Tier 2 Buffer Capital Notes. Dei rimanenti 400 milioni di quote il Consiglio di amministrazione, se autorizzato, collocherà ulteriori 300 milioni di quote in Tier 1 Buffer Capital Notes cedute in una transazione forward a due investitori strategici nel mese di febbraio 2011.