Imprese Press Release

Press Release

Credit Suisse annuncia i risultati del 3T15

Il terzo trimestre 2015 ha visto protrarsi entrambi i trend positivi osservati nel 2T15, la solidità dell’Asia e del comparto azionario accompagnata da una robusta raccolta di nuovi capitali, nonché quelli negativi, con risultati che hanno risentito delle difficili condizioni di mercato nonché dei bassi livelli di attività dei clienti, principalmente nella vendita e negoziazione di prodotti a reddito fisso.
  • Utile core ante imposte pubblicato di CHF 861 milioni
  • Utile netto pubblicato di CHF 779 milioni
  • I risultati di Private Banking & Wealth Management e di Investment Banking hanno risentito dei bassi livelli di attività dei clienti nonché delle condizioni di mercato avverse
  • Costante forte afflusso netto di nuovi capitali pari a CHF 16,4 miliardi
  • Consistente riduzione del leverage in Investment Banking: raggiunto anzitempo l'obiettivo fissato per fine anno

Tidjane Thiam, Chief Executive Officer, ha dichiarato: "Nel terzo trimestre le difficili condizioni di mercato hanno comportato bassi livelli di attività da parte dei clienti in entrambe le divisioni Investment Banking e Private Banking & Wealth Management. Questo scenario si è tradotto in una contrazione dei guadagni ed è testimoniato in particolare dalle nostre performance di vendita e negoziazione di prodotti a reddito fisso. È proseguita la riduzione dell’allocazione di capitale a Investment Banking, con una leverage exposure pari a USD 615,4 miliardi a fine 3T. Abbiamo quindi raggiunto l’obiettivo di fine anno annunciato a febbraio 2015 e realizzato buoni progressi nella divisione Private Banking & Wealth Management, che ha registrato solidi afflussi netti di nuovi capitali in tutte le regioni. Si tratta di uno sviluppo incoraggiante in un contesto in cui i clienti privati non amano rischiare. È ulteriormente cresciuta la penetrazione di mercato dei mandati. L'incremento su base trimestrale del nostro share of wallet nelle attività di consulenza di Investment Banking e l’aumento dei ricavi ottenuto da Corporate & Institutional Clients sono la dimostrazione del saldo rapporto che Credit Suisse coltiva con la clientela commerciale e gli imprenditori".

Sull’evoluzione del business ha affermato: “L’effetto avverso delle difficili condizioni di mercato nel terzo trimestre sull’attività di emissione e negoziazione dei clienti è proseguito in questa prima parte di ottobre, neutralizzando la robusta performance del nostro business asiatico e i proventi netti da interessi in costante crescita. Nei mesi a venire ci concentreremo sull'attuazione della strategia annunciata quest'oggi. I risultati degli ultimi tre mesi rafforzano l’esigenza di una ristrutturazione che mira a ridurre la volatilità degli utili e adattare meglio le attività di Investment Banking alle effettive necessità dei clienti della divisione Private Banking & Wealth Management. Il nostro obiettivo rimane quello di realizzare nel lungo termine una crescita redditizia e capace di generare capitale attraverso l’attuazione della strategia e della struttura organizzativa annunciate quest’oggi".

Leggere il comunicato stampa completo con le tabelle

Leggere la communicazione dei risultati completa, che include dati quantitativi