Indietro

Prestigiosi relatori

Ottenete una panoramica del nostro prestigioso pool di relatrici e relatori esperti.


Padrone di casa e moderatore

Anchor: peter-derendinger

Dr. Peter Derendinger
Saluto di benvenuto e intervista

Peter Derendinger è presidente del Consiglio di amministrazione di Credit Suisse (Svizzera) SA. In precedenza è stato vicepresidente del CdA e presidente del Risk Committee. Inoltre è CEO di Alpha Associates, un team indipendente di specialisti degli investimenti in private equity, private debt e infrastrutture, da lui fondato nel 2004. In precedenza ha lavorato come consulente M&A presso Law & Finance Consulting e per un anno è stato responsabile del business operativo di Swiss Life Private Equity Partners, che la società Alpha Associates ha rilevato nell’ambito di una separazione. Dal 1989 al 2001 ha lavorato presso il Credit Suisse Group, dove ha ricoperto diverse posizioni direttive e da ultimo è stato Chief Financial Officer e responsabile del Corporate Center della divisione Private Banking.
Ha ottenuto il titolo di dottorato in scienze giuridiche presso l’Università di Friburgo in Svizzera e un master di diritto presso la Northwestern University School of Law di Chicago negli Stati Uniti.

Anchor: andre-helfenstein

André Helfenstein
Saluto di benvenuto e intervista

André Helfenstein è CEO di Credit Suisse (Svizzera) SA e membro del Consiglio direttivo di Credit Suisse Group AG. In precedenza, dal 2017 a febbraio 2020 è stato responsabile Institutional Clients e da inizio 2015 al 2017 è stato responsabile Corporate & Institutional Clients di Swiss Universal Bank. Dal 2013 al 2015 è stato responsabile della regione Zurigo e responsabile dei clienti Private Banking della regione Zurigo per il precedente settore Private Banking & Wealth Management Svizzera. Dal 2010 al 2013 è stato responsabile Private Clients della regione Zurigo. Dal 2007 al 2010 è stato responsabile Products, Sales & Pricing all’interno dell’organizzazione COO dell’ex divisione Private Banking di Credit Suisse. Prima di entrare in Credit Suisse nel 2007, André Helfenstein ha lavorato dodici anni come partner e Managing Director presso Boston Consulting.

Anchor: hans-baumgartner

Hans Baumgartner
Padrone di casa del Congresso degli imprenditori

Responsabile Entrepreneurs & Executives Svizzera presso Credit Suisse (Svizzera) SA. Hans Baumgartner è attivo in Credit Suisse da oltre 35 anni e ha ricoperto diverse funzioni di conduzione. Prima dell’attuale posizione, dal 2017 al 2020 ha diretto la regione Zurigo per Credit Suisse (Svizzera) SA, inclusa la divisione Private & Wealth Management Clients di Zurigo Centro, mentre dal 2013 al 2016 è stato responsabile di Private & Wealth Management per la regione Mittelland e dal 2006 al 2012 della divisione Affari PMI per la Svizzera.

Anchor: sonja-hasler

Sonja Hasler
Moderatrice e giornalista, SRF

Già durante gli studi di teologia, germanistica e psicologia, Sonja Hasler ha lavorato come giornalista di testata e reporter per la radio. Nel 2006 è approdata alla televisione svizzera ed è diventata una figura di spicco nella redazione politica di «Rundschau». Dal 2009 a metà 2014 è stata la prima moderatrice del programma «Arena».
Nel 2015 è diventata conduttrice principale della trasmissione radiofonica «Persönlich». Da allora Sonja Hasler lavora come moderatrice indipendente.

Anchor: heiss

Wiltrud Heiss
Senior ESG Strategist, Credit Suisse AG

Anchor: salzmann

Sibylle Salzmann Ciarrocchi
Entrepreneurs & Executives Business Developer, Credit Suisse (Svizzera) SA


Relatrici e relatori

Anchor: andre-bieri

André Bieri
Work Reimagined: New Ways of Working

André Bieri è partner e responsabile di mercato Svizzera e Liechtenstein presso EY. Nella sua attività si concentra sulla consulenza alle imprese di famiglia e vanta un’esperienza molto ampia nella consulenza a società internazionali in materia di imposte sulla società e (ri)organizzazione di aziende internazionali. È inoltre l’iniziatore di diverse comunità d’interessi per il miglioramento delle condizioni quadro fiscali in Svizzera, tra cui IG Kapitalsteuer (comunità d’interessi per l’imposta sul capitale) e IG Patentbox (comunità d’interessi per la patent box), nonché membro del Comitato direttivo dello Swiss Venture Club (SVC).

Anchor: markus-kaempf

Markus Kaempf
Work Reimagined: New Ways of Working

Markus Kaempf è associate partner presso EY a Zugo e vanta 24 anni di esperienza in questioni fiscali svizzere e internazionali, assicurazione sociale, immigrazione e consulenza sul payroll. Dispone di un ampio know-how nell’ambito della delocalizzazione di imprese e collaboratori, della consulenza ai Senior Executive e degli High Net Worth Individual.

Anchor: lukas-naef

Lukas Naef
Work Reimagined: New Ways of Working

Lukas Naef è partner presso EY a Zurigo e fornisce consulenza alle PMI e alle grandi imprese su questioni relative alle persone, quali il lavoro come transfrontalieri, i trasferimenti, la partecipazione in progetti internazionali, i viaggi d’affari e il lavoro da remoto / home office. Vanta una grande esperienza nell’ambito dell’ottimizzazione di programmi di mobilità globale, mobilità end-to-end e soluzioni di lavoro da remoto.

Anchor: roger-keller

Roger Keller
Protezione dei dati per le PMI ai tempi della digitalizzazione: come funziona?

Roger Keller è responsabile PMI presso Swisscom. Insieme al suo team, assiste le PMI svizzere con soluzioni globali nell’ambito della tecnologia dell’informazione e delle telecomunicazioni, guidandole nel mondo digitale e mettendole nella condizione di sfruttare le opportunità in modo semplice. Vanta un’esperienza di conduzione variegata con un background internazionale in varie industrie tecnologiche tra cui Technicolor e Reichle & De-Massari. Ha conseguito un Executive MBA presso l’Università di San Gallo e una laurea in ingegneria elettronica presso il Politecnico Federale di Zurigo.

Anchor: florian-leibenzeder

Florian Leibenzeder
Protezione dei dati per le PMI ai tempi della digitalizzazione: come funziona?

Florian Leibenzeder è Senior Cyber Security Manager di Swisscom. Dopo gli studi di informatica ha intrapreso la carriera professionale presso la London Internet Exchange (Linx) e in seguito ha lavorato dieci anni per Lufthansa come esperto di sicurezza informatica. Negli ultimi undici anni ha ricoperto diverse funzioni all’interno di Swisscom SA.

Anchor: martin-kelterborn

Martin Kelterborn
Protezione dei dati per le PMI ai tempi della digitalizzazione: come funziona?

Martin Kelterborn è stato fino a poco tempo fa CEO del Gruppo Offix (2018 – 2021). Ha iniziato il percorso professionale in Shell, per poi passare a GE Capital come analista finanziario e quindi a Office World, in cui ha assunto varie funzioni dirigenziali. Dal 2008 al 2018 ha operato in veste di CEO del grossista Tegro. Ha studiato scienze politiche alla Scuola di Studi Superiori di San Gallo.

Anchor: matthias-horx

Matthias Horx
Imprenditorialità del futuro

Matthias Horx è futurologo, pubblicista e consulente aziendale. Dopo una carriera come giornalista e pubblicista, è attualmente uno dei più influenti ricercatori sui trend del futuro del panorama tedesco. Ha pubblicato 20 libri, alcuni dei quali sono diventati best seller. Ha fondato i principali think tank futuristici della Germania così come lo Zukunftsinstitut (Istituto del futuro), con sedi a Francoforte e Vienna. Sostiene uno studio delle tendenze future che non rincorra alcuna paura o rivoluzione tecnologica, ma che contempli un cambiamento della nostra consapevolezza. Europeo appassionato, fa il pendolare tra Londra, Francoforte e Vienna, dove dal 2010 vive con la sua famiglia nella «Future Evolution House».

Anchor: diana-gutjahr

Diana Gutjahr
Imprenditorialità del futuro

Diana Gutjahr è contitolare e delegata del Consiglio di amministrazione della Ernst Fischer AG, un’azienda di costruzioni in acciaio e metallo con orientamento nazionale e internazionale. Dal 2012 al 2017 Diana Gutjahr è stata membro del Gran Consiglio del Cantone di Turgovia, per poi passare nel 2017 al Consiglio nazionale, e dal 2019 è membro della Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura (WBK). È attiva inoltre in diverse associazioni: è presidentessa di metal.suisse, membro del Comitato direttivo della Conferenza Svizzera delle Scuole Specializzate Superiori (C-SSS) e membro del Comitato direttivo dell’Unione svizzera delle arti e mestieri.

Anchor: walter-oberhaensli

Walter Oberhänsli
Imprenditorialità del futuro

Dal 2005 Walter Oberhänsli è delegato del Consiglio di amministrazione e CEO del Zur Rose Group, quotato in borsa. Dal 1996 al 2011 ha rivestito anche il ruolo di presidente del Consiglio di amministrazione. Nel 1993 ha fondato l’azienda, che oggi conta oltre 2000 collaboratori, insieme a 21 medici. Parallelamente Oberhänsli, che ha conseguito la laurea in giurisprudenza, ha lavorato come avvocato autonomo fino al 2004.

Anchor: reiner-eichenberger

Prof. Dr. Reiner Eichenberger
Relazioni con l’UE: come procedere dopo il blocco dell’Accordo quadro?

Reiner Eichenberger è professore di teoria della politica finanziaria ed economica presso l’Università di Friburgo. Ha conseguito il dottorato e l’abilitazione in economia politica presso l’Università di Zurigo. È autore di tre libri, oltre 140 articoli scientifici e numerosi contributi a istituzioni accademiche. Il Prof. Dr. Reiner Eichenberger è specializzato soprattutto in analisi economica della politica. A suo avviso un buon economista non è colui che sostiene un mercato perfetto, bensì colui che si specializza nel fallimento del mercato e nelle relative soluzioni di ripresa. Di conseguenza, il suo obiettivo è comprendere problemi sociali complessi attraverso modelli di pensiero semplici, in modo da sviluppare potenziali soluzioni fruibili. Nella classifica stilata da NZZ e FAZ sugli economisti socialmente più influenti in Svizzera ha ottenuto il secondo posto nel 2014 e dal 2016 al 2020.

Anchor: regine-sauter

Dr. Regine Sauter
Relazioni con l’UE: come procedere dopo il blocco dell’Accordo quadro?

La Dr. Regine Sauter è consigliera nazionale e dal 2012 direttrice della camera di commercio di Zurigo. Ha studiato scienze politiche all’Università di San Gallo laureandosi nel 1995 con una tesi sul diritto concernente la protezione dei dati. Dopo le prime esperienze professionali, nel 2002 ha conseguito un Executive MBA a San Gallo e negli Stati Uniti. Regine Sauter è attiva in ambito politico da molto tempo e dal 2015 è consigliera nazionale per il Cantone di Zurigo (PLR). I suoi interessi principali sono le questioni economiche e la politica sociale e sanitaria. Siede anche in Consigli di amministrazione e istituzioni culturali, e rappresenta la camera di commercio, tra le altre cose, in seno al comitato esecutivo di economiesuisse e al Consiglio di amministrazione della Greater Zurich Area.

Anchor: giorgio-behr

Prof. em. Dr. Giorgio Behr
Relazioni con l’UE: come procedere dopo il blocco dell’Accordo quadro?

Giorgio Behr è titolare e presidente del CdA del gruppo Behr Bircher Cellpack BBC. In precedenza ha lavorato per dieci anni nel ruolo di presidente del consiglio di sorveglianza di ZF Friedrichshafen AG, mentre dal 1993 al 2018 è stato membro del Consiglio di amministrazione di Hilti AG, membro del Martin Hilti Trust e presidente del Consiglio di amministrazione di Saurer fino al 2007.
Behr è andato in pensione come professore di economia aziendale all’Università di San Gallo nel 2005 e da allora è professore onorario. Presiede la fondazione Swiss GAAP RPC (presentazione dei conti) e ha rappresentato la Svizzera in commissioni tecniche internazionali dell’ONU e dell’OCSE. Tra le altre cose, ha lavorato alle bozze del nuovo diritto contabile e di revisione. Behr è inoltre membro della commissione di programma e del Consiglio di fondazione di Avenir Suisse.

Anchor: guy-parmelin

Guy Parmelin
Crisi da coronavirus: cosa cambia? Superamento
ed effetti della pandemia

Il presidente della Confederazione Guy Parmelin è capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR). Dopo la maturità ha svolto un apprendistato agricolo, ottenendo nel 1985 il diploma di maestria federale agricola in viticoltura. Guy Parmelin ha iniziato la sua carriera politica nel Consiglio comunale di Bursins (VD). Nel 2003 è stato eletto nel Consiglio nazionale come presidente dell’UDC del Cantone di Vaud. Nel 2015 è stato poi eletto nel Consiglio federale, dove ha guidato dapprima il DDPS e dal 2019 il DEFR. Dal 2021 Guy Parmelin è presidente della Confederazione.

Anchor: theodor-swedjemark

Theodor Swedjemark
Sostenibilità: opportunità d’affari e
responsabilità

Theodor Swedjemark è Chief Communications e Sustainability Officer presso ABB e membro del Group Executive Committee. Nei suoi 15 anni presso l’impresa ha rivestito funzioni strategiche e gestito progetti a livello aziendale, guidando settori aziendali a livello sia regionale che locale. In precedenza è stato Chief of Staff del CEO e responsabile di gruppo Government Relations & Public Affairs. Inoltre, ha lavorato come responsabile Strategic Portfolio Review del settore aziendale Power-Grid. Theodor Swedjemark è entrato in ABB nel 2006 come Executive-Management-Trainee nella sua nativa Svezia. Più tardi è stato nominato responsabile Mergers & Acquisitions delle divisioni Low Voltage e Power Products di ABB e successivamente ha diretto il settore aziendale Electrification Products di ABB in Repubblica Ceca e in Europa centrale. Dal 2020 è membro del Consiglio di amministrazione della camera di commercio svizzero-svedese.

Anchor: robert-ruttmann

Dr. Robert Ruttmann
Al vertice con modelli di business sostenibili

Robert Ruttmann è fondatore e CEO di Redesigning Financial Services, uno dei think tank fondati dalla Scuola di Studi Superiori di San Gallo che si confronta con l’accelerazione del cambiamento strutturale nell’industria dei servizi finanziari. In precedenza ha lavorato nel settore dei servizi finanziari come Cross-Asset-Strategist nel Global Investment Products & Strategy Committee Office di Credit Suisse, nonché nell’Investment Office di Julius Baer. Ha conseguito il dottorato presso l’Università di San Gallo, dove oggi lavora come docente offrendo corsi di valutazione aziendale, investimenti e asset allocation, nonché un corso intitolato «Innovating for Sustainability». È inoltre cofondatore di Urban Connect AG, una società che si concentra sullo sviluppo di soluzioni di mobilità urbana orientate al futuro.

Anchor: renat-heuberger

Renat Heuberger
Al vertice con modelli di business sostenibili

Renat Heuberger è un pioniere e imprenditore sociale nei settori della sostenibilità, del cambiamento climatico e delle energie rinnovabili, di cui si occupa dal 1999. In qualità di partner fondatore e CEO di South Pole, ha coordinato lo sviluppo delle attività globali di finanza sostenibile dell’azienda. Prima della fondazione di South Pole, Renat Heuberger è stato cofondatore e CEO della fondazione myclimate, uno dei primi attori al mondo nel mercato volontario dei crediti di carbonio. È stato eletto «Social Entrepreneur of Switzerland» dalla Fondazione Schwab del Forum economico mondiale ed è membro della rete di esperti del WEF. È inoltre membro del Consiglio dell’innovazione di InnoSuisse, membro dei comitati direttivi di Climate-KIC e M-Power, nonché membro dell’organo consultivo di Impact HUB Zürich. Renat Heuberger ha conseguito una laurea in scienze naturali presso il Politecnico Federale di Zurigo e ha frequentato corsi di management presso INSEAD e la Harvard Kennedy School.

Anchor: daniel-wild

Daniel Wild
Al vertice con modelli di business sostenibili

Daniel Wild è responsabile globale della strategia di sostenibilità presso Credit Suisse nel dipartimento Sustainability Strategy, Advisory and Finance (SSAF). Vanta oltre 20 anni di esperienza nei settori della sostenibilità e degli investimenti. Prima di giungere in Credit Suisse, è stato co-CEO di RobecoSAM, uno degli offerenti leader e pioniere nella gestione patrimoniale sostenibile. Ha conseguito dapprima un master e poi un dottorato in ingegneria ambientale presso il Politecnico Federale di Zurigo, quindi un post-dottorato presso la Stanford University. Ha sfruttato il suo know-how per rivestire anche il ruolo di membro del Consiglio di amministrazione di Swiss Sustainable Finance (SSF), tenendo conferenze sugli investimenti sostenibili presso la European Business School e il CFPI, e ricoprendo vari ruoli di consulenza presso istituzioni come GRI o UNEP FI.

Anchor: jacques-pitteloud

Dr. Jacques Pitteloud
Stati Uniti: un partner commerciale affidabile
nel gioco di potere globale?

Il Dr. Pitteloud è ambasciatore svizzero negli Stati Uniti dal 2019. Dopo il dottorato presso la facoltà di scienze giuridiche dell’Università di Zurigo ha svolto un impiego in Medio Oriente e seguito l’«International Training Course in Security Policy (ITC)» presso l’Università di Ginevra. Nel 1987 è entrato al servizio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) e ha lavorato come consulente per il ministro degli affari esteri. Dal 1988 al 1989 ha lavorato come addetto commerciale presso l’ambasciata svizzera a Riyad, in Arabia Saudita. Dal 1990 al 1995 ha lavorato nel Servizio di informazioni strategico svizzero. Successivamente, fino al 1999 ha rivestito il ruolo di consulente personale per due ministri della difesa consecutivi. Tra il 1999 e il 2000 ha diretto un gruppo di studio incaricato di ristrutturare l’esercito svizzero. Dal 2000 al 2005 Jacques Pitteloud è stato il primo coordinatore del Servizio delle attività informative della Confederazione svizzera ed è stato poi nominato direttore per il controllo delle armi, il disarmo, la politica di sicurezza e il servizio informazioni del DFAE. Dal 2010 al 2015 è stato ambasciatore svizzero in Kenya, Uganda, Ruanda, Burundi, Somalia e alle Seychelles. Nel 2015 ha assunto il ruolo di responsabile delle risorse del DFAE.

Anchor: martin-naville

Martin Naville
Stati Uniti: un partner commerciale affidabile
nel gioco di potere globale?

Dal 2004 Martin Naville è CEO della camera di commercio svizzero-americana, una delle principali organizzazioni economiche che, oltre a sostenere condizioni ottimali per le multinazionali svizzere e straniere in Svizzera, costruisce e mantiene ponti di politica economica tra gli Stati Uniti e la Svizzera per i suoi 1800 membri (aziende svizzere e statunitensi). In precedenza ha lavorato 16 anni a Monaco di Baviera, Zurigo e New York, presso The Boston Consulting Group (BCG), di cui è diventato partner dal 1995. Martin Naville ha iniziato la sua carriera professionale come corporate banker presso JP Morgan a Zurigo e New York. Avvocato di formazione, è presidente dello Zoo di Zurigo, membro del Consiglio di amministrazione di Swissquote, Senior Advisor presso Morgan Stanley (Svizzera), membro del Global Advisory Board del Politecnico Federale di Zurigo e presidente del comitato Weltoffenes Zürich.

Anchor: wanja-greuel

Wanja Greuel
Eccellenze in campo sportivo e imprenditoriale:
ci sono parallelismi?

Wanja Greuel si è affermato dal 2016 come CEO di successo della BSC Young Boys AG e come membro della ECA European Club Association. Inoltre, dirige un team di 185 collaboratori e collaboratrici presso la holding di YB. Ha studiato economia aziendale a Mannheim, Karlsruhe e Atene, specializzandosi in marketing, international management e psicologia pubblicitaria. Prima di approdare alla YB ha lavorato come responsabile di conduzione in diverse agenzie di marketing sportivo per progetti nazionali e internazionali. Oltre ai successi sportivi tra cui quattro campionati di fila, la partecipazione alla UEFA Champions League 2018-19 e la vittoria del Double nel 2020, durante questo periodo la YB ha anche conseguito risultati economici notevoli.

Anchor: monisha-kaltenborn

Monisha Kaltenborn
Eccellenze in campo sportivo e imprenditoriale: ci sono parallelismi?

Monisha Kaltenborn è CEO della start-up di simulazione di corsa «Racing Unleashed» e sta costruendo una serie di e-racing globale. Nata in India, è emigrata con i suoi genitori in Austria da bambina, dove ha completato con successo i suoi studi di legge all’Università di Vienna nel 1995. In seguito ha lavorato come assistente di ricerca presso l’UNIDO e come ricercatrice per la Commissione delle Nazioni Unite sul diritto commerciale internazionale a Vienna, prima di ottenere un Master of Laws in International Business Law presso la London School of Economics and Political Science nel 1996.
Dalla sua attività presso il gruppo Fritz Kaiser sono nati i primi contatti con la scuderia di F1 svizzera Sauber. Nel 2000 Monisha Kaltenborn è passata al dipartimento giuridico di Sauber per poi diventare membro della direzione nel 2001. All’inizio del 2010 è diventata CEO della Sauber Motorsport AG e nel 2012 è diventata la prima donna a ricoprire la posizione di team manager di un team di Formula 1.

Anchor: mark-streit

Mark Streit
Eccellenze in campo sportivo e imprenditoriale:
ci sono parallelismi?

Mark Streit è il giocatore di hockey su ghiaccio di maggior successo della storia svizzera. Il difensore ha giocato complessivamente 820 partite per i Montréal Canadiens, i New York Islanders, i Philadelphia Flyers e i Pittsburgh Penguins nella National Hockey League, e nel 2017 ha vinto con i Penguins la Stanley Cup. Nel 2017, al termine della sua carriera, ha ottenuto il primato di giocatore da record svizzero della NHL per numero di partite giocate, reti, assist e punteggio. Oltre agli anni trascorsi in America del Nord, Streit ha disputato quasi 500 partite sul ghiaccio della National League A svizzera e nel 2001 ha vinto il campionato con i ZSC Lions. Al termine della sua carriera sportiva ha lavorato come esperto per le trasmissioni di hockey su ghiaccio della SRF. Dal 2020 fa parte dello SC Bern e si dedica alla promozione delle giovani leve. È inoltre cofondatore e membro del Consiglio di amministrazione del marchio di orologi Norqain di Bienne.

Anchor: nannette-hechler-faydherbe

Dr. Nannette Hechler-Fayd'herbe
Opportunità e rischi per l’economia (mondiale)
e gli immobili dopo il coronavirus

Nannette Hechler-Fayd'herbe è dal 2019 responsabile investimenti International Wealth Management e responsabile Economics & Research di Credit Suisse. Lavora in Credit Suisse dal 1999, dove inizialmente ha diretto il settore svizzero di analisi del mercato obbligazionario presso CSFB. Nel 2006 è passata alla divisione Private Banking e successivamente ha assunto la responsabilità della consulenza globale Fixed Income e strategia del credito. Nel 2011 ha assunto la direzione di Global Financial Markets Research con responsabilità per il settore Research di tutte le classi di investimento. Nel 2013 è diventata responsabile di Investment Strategy e in questa funzione si è occupata della strategia d’investimento di tutte le soluzioni di investimento di gestione patrimoniale e Advisory di Credit Suisse. Nel 2017 ha assunto la funzione di responsabile Global Investment Strategy & Research. È membro del Comitato Investimenti globale di Credit Suisse e per molti anni è stata membro del Consiglio di amministrazione della Cassa pensione di Credit Suisse (Svizzera) e membro del Comitato dell’International Capital Market Association.

Anchor: fredy-hasenmaile

Fredy Hasenmaile
Opportunità e rischi per l’economia (mondiale) ne gli immobili dopo il coronavirus

Fredy Hasenmaile lavora come Managing Director presso Credit Suisse. È responsabile della direzione dell’analisi immobiliare in Svizzera. Dal 2002 lavora nel campo della ricerca, dal 2006 in veste di responsabile per tutte le pubblicazioni in materia di immobili ed edilizia di Credit Suisse in Svizzera. Per quattro anni, inoltre, ha diretto l’analisi immobiliare globale.
Fredy Hasenmaile è economista e ha conseguito un master presso l’Università di Zurigo. Oltre a occuparsi di analisi di grandi progetti immobiliari e della consulenza strategica dei clienti, si dedica anche agli effetti del cambiamento delle abitudini di vita, delle nuove tecnologie o delle forme di società moderne sul mercato immobiliare. È anche docente per diversi corsi di formazione immobiliare in Svizzera e membro delle commissioni d’investimento di due fondazioni d’investimento immobiliare.

Anchor: gerber

Andreas Gerber
Opportunità e rischi per l’economia (mondiale) ne gli immobili dopo il coronavirus

Andreas Gerber è responsabile Corporate Banking ed è membro del Consiglio direttivo di Credit Suisse (Svizzera) SA e del Management Committee di Swiss Universal Bank. Inoltre, è anche presidente di Swiss Venture Club, membro dell'Executive Committee dell’Europa Forum di Lucerna, presidente del Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Entrepreneur Capital SA e membro del Consiglio di amministrazione della fondazione Switzerland Innovation.
Prima del suo attuale ruolo ha ricoperto varie posizioni dirigenziali presso Credit Suisse e la Banca popolare svizzera (fino al 1996). Andreas Gerber ha conseguito una laurea presso la Scuola superiore di economia di Berna nonché l'«Executive Program» della Swiss Banking School e il «Tuck Executive Program» della Tuck School of Business di Dartmouth.

Anchor: arthur-vayloyan

Dr. Arthur Vayloyan
Bitcoin & Co.: il futuro del mondo della finanza?

Arthur Vayloyan è CEO e membro del Consiglio di amministrazione di Bitcoin Suisse AG, un importante fornitore di servizi finanziari nel settore delle criptovalute. Nel corso di oltre 25 anni di carriera, Arthur Vayloyan si è affermato per il suo ruolo di precursore e pioniere del mondo della finanza, del Private Banking e della microfinanza. Nel 2017, in veste di Global Head of Products e membro del Consiglio direttivo di Falcon Private Bank, ha lanciato la prima offerta in Europa di Private Banking per gli investimenti diretti in criptovalute, pienamente regolamentata e autorizzata dalla FINMA. In precedenza, ha lavorato in diverse posizioni di vertice presso Credit Suisse, tra l'altro in qualità di Global Head of Investment Services and Products, responsabile Private Banking Switzerland e responsabile per l’America latina.

Anchor: michael-schaepman

Prof. Dr. Michael Schaepman
L’innovazione non è un caso: da ricercatrici a imprenditrici

Michael Schaepman è docente di telerilevamento e rettore dell’Università di Zurigo. I suoi principali ambiti di ricerca comprendono l’osservazione terrestre, il telerilevamento e la spettroscopia per la misurazione della biodiversità dello spazio. Dopo gli studi in fisica sperimentale, informatica e geografia presso l'Università di Zurigo, ha conseguito un dottorato in spettroscopia e un post-dottorato presso la University of Arizona e, dal 2003 al 2009, è stato professore all’Università di Wageningen (Paesi Bassi). Nel 2009 è tornato all’Università di Zurigo in veste di professore di telerilevamento e nel 2016 è stato nominato decano della facoltà di matematica e scienze naturali. Dal 2017 è membro della direzione dell’Università e nel 2020 è stato eletto rettore. Nell’ambito dei suoi progetti scientifici intrattiene una stretta collaborazione con le agenzie spaziali europea ed americana. Inoltre è cofondatore e proprietario dell’azienda di software di Zurigo Netcetera, dove per molti anni ha ricoperto il ruolo di membro del Consiglio di amministrazione.

Anchor: janine-reichenbach

Prof. Dr. Janine Reichenbach
L’innovazione non è un caso: da ricercatrici a imprenditrici

Dal 2020 Janine Reichenbach è professoressa di terapia genica somatica presso l’Istituto di medicina rigenerativa dell’Università di Zurigo. La ricerca nel suo laboratorio si concentra sullo sviluppo e l’implementazione di strategie terapeutiche geniche innovative per pazienti con gravi patologie genetiche. Dopo gli studi di medicina presso le Università di Francoforte, Lione e Parigi, nel 1999 ha conseguito il dottorato presso l’Università di Francoforte e ha svolto la sua formazione clinica in pediatria, immunologia, trapianto di cellule staminali emopoietiche e terapia genica presso le Università di Bonn, Francoforte, Parigi e Zurigo. È specializzata in pediatria, allergologia e immunologia clinica. Dal 2006 al 2013 è stata primaria di immunologia all’ospedale pediatrico dell’Università di Zurigo. Nel 2009 ha conseguito l’abilitazione presso l’UZH. Nel 2010 si è aggiudicata il premio per la scienza della fondazione Walter e Gertrud Siegenthaler. Dal 2013 al 2019 è stata professoressa assistente di immunologia pediatrica all’UZH e co-responsabile del reparto di immunologia all’ospedale pediatrico dell’Università di Zurigo.

Anchor: jasmine-ho

Dr. Jasmine Ho
L’innovazione non è un caso: da ricercatrici a imprenditrici

Jasmine Ho conduce ricerche sulle applicazioni cliniche della realtà virtuale (RV) per i disturbi della percezione corporea. Dopo la laurea di primo e secondo livello in psicologia e scienze cognitive a Los Angeles, ha conseguito il dottorato in neuroscienze presso l’Università di Zurigo (UZH). Da dottoranda ha studiato l’effetto della modifica della percezione corporea prodotto dalla realtà virtuale sulla sensibilità al dolore e ha sviluppato i primi tentativi di metodi terapeutici che consentono di impiegare avatar virtuali per migliorare i disturbi del corpo e del dolore. Beneficiaria dell’Entrepreneur Fellowship in tecnologia medica dell’UZH, attualmente Jasmine Ho lavora come postdottoranda per sviluppare un metodo terapeutico non invasivo per il trattamento di pazienti affetti da dolori cronici. La straordinaria possibilità di modificare, in modo ampio ed efficace, la percezione soggettiva attraverso la realtà virtuale viene utilizzata come metodo neuroplastico per ridurre i disturbi della percezione corporea e i dolori.

Anchor: kerstin-vokinger

Prof. Dr. Dr. Kerstin Vokinger
L’innovazione non è un caso: da ricercatrici a imprenditrici

Kerstin Noëlle Vokinger è docente di diritto pubblico e digitalizzazione presso l’Università di Zurigo e membro di facoltà affiliato presso la Harvard Medical School. Ha studiato parallelamente medicina e giurisprudenza all’Università di Zurigo e alla Harvard Law School, e ha conseguito un dottorato presso l’Università di Zurigo. Nell’ambito della sua attività di ricerca si è occupata di questioni connesse al rapporto tra «diritto – medicina – tecnologia» come, per esempio, il miglioramento dell’accesso ai farmaci antitumorali o la regolamentazione dell’intelligenza artificiale. Nei suoi settori di ricerca fornisce consulenza anche a organizzazioni internazionali e istituzioni statali.

Anchor: andreas-lutz

Andreas Lutz
Cash management: come le soluzioni digitali aiutano la tesoreria nella vita quotidiana

Andreas Lutz è Chief Executive Officer di Fides Treasury Services. Vanta oltre 20 anni di esperienza in posizioni di vertice del settore finanziario e della tesoreria ed è responsabile della definizione e attuazione dell’orientamento strategico dell’azienda. Prima di intraprendere il suo percorso professionale ha conseguito un titolo Executive MBA dell’Università di Berna e un master in economia aziendale presso la University of Rochester, New York.

Anchor: janko-hahn

Janko Hahn
Cash management: come le soluzioni digitali aiutano la tesoreria nella vita quotidiana

Janko Hahn dirige il settore Treasury Operations di Autoneum Management AG a Winterthur e ha conseguito la certificazione Swiss Certified Treasurer. Nel 2010 ha iniziato come Treasury Manager presso Rieter Management AG e successivamente, nell’ambito dell’esternalizzazione del comparto automobilistico di Rieter e della sua quotazione come impresa autonoma sulla Borsa svizzera nel 2011, è passato a una società di nuova costituzione del settore tesoreria appartenente al gruppo Autoneum. Al termine dei suoi studi in economia politica presso l’Università di Augusta e prima della sua attività presso Rieter e Autoneum, ha ricoperto diversi ruoli nel settore tesoreria per Timberland Switzerland.

Anchor: maxime-botteron

Maxime Botteron
Tassi d’interesse, congiuntura e rischi: le prospettive economiche di Credit Suisse

Maxime Botteron è Senior Economist presso Credit Suisse ed esperto di economia svizzera e politica monetaria del dipartimento di analisi economiche. Nel 2010 ha iniziato la sua attività presso Credit Suisse a Zurigo in veste di analista dei mercati immobiliari internazionali e, successivamente, ha ricoperto il ruolo di analista nel settore della strategia d’investimento. Maxime Botteron ha conseguito un master in economia e finanza quantitativa presso l’Università di San Gallo.

Anchor: fabien-jordan

Fabien Jordan
Il percorso degli imprenditori

Fabien Jordan è fondatore e CEO di Astrocast, il primo operatore satellitare svizzero. Insieme a un team internazionale di esperti ha sviluppato un modello di business per la fornitura di una comunicazione globale per l’Internet delle cose (IoT) tramite collegamenti satellitare diretti. In precedenza era stato responsabile dello Space Exploration Institute di Neuchâtel e ingegnere dei sistemi in ambito elettrotecnico presso lo Swiss Space Center dell’EPFL, dove ha contribuito allo sviluppo dello SwissCube, il primo satellite svizzero.

Anchor: yassine-zaied

Yassine Zaied
Il percorso degli imprenditori

Yassine Zaied è Chief Strategy Officer di Nexthink, dove è responsabile dello sviluppo di nuove partnership e alleanze con fornitori strategici di tecnologie e hardware. Inoltre presso questa azienda ha contribuito in modo determinante allo sviluppo di strategie di innovazione del prodotto e introduzione sul mercato. Yassine Zaied si è laureato presso l’HEC Tunis Carthage e ha conseguito un MBA in Svizzera presso l’IMD.

Anchor: marc-ehrlich

Marc Ehrlich
Il percorso degli imprenditori

Marc Ehrlich, dal 2002, è presidente di Vipa Holding, uno dei leader della carta da macero a livello mondiale che opera in due ambiti distinti: la ditta Retripa, che ricicla tutti i possibili materiali per il mercato svizzero, dall’alluminio al vetro fino al compost, e la ditta Vipa, specializzata nel commercio internazionale del cartone e della carta. Ha iniziato la sua carriera presso la sede di Ginevra della ditta PWC. Per sei anni è stato responsabile di diversi clienti, tra cui in particolare Chase Bank, JP Morgan e un’ampia clientela industriale. Nel 1998 è passato all’impresa di famiglia Vipa, dove nel 2002 ha assunto la direzione. Parallelamente, dal 2008 rappresenta la VSMR (Associazione svizzera riciclaggio ferro, metalli e carta) presso l’ERPA (Associazione europea per il recupero di carta e cartoni).

Anchor: kay-axhausen

Prof. Dr. Kay Axhausen
Auto con guida autonoma: la prossima rivoluzione

Dal 1999 Kay Axhausen è professore di pianificazione del traffico e sistemi di trasporto presso il Politecnico Federale di Zurigo. In precedenza ha lavorato presso l’Università Leopold Franzen di Innsbruck, l’Imperial College di Londra e l’Università di Oxford. Nel 1989 ha conseguito il dottorato presso l’Università di Karlsruhe e da 38 anni si occupa di misurazione e modellizzazione del comportamento in materia di trasporti. I suoi attuali lavori si concentrano, da un lato, sulla microsimulazione basata su agente del comportamento in materia di trasporti e del flusso dei trasporti e, dall’altro, sui mutamenti del comportamento in materia di trasporti in seguito alla pandemia di COVID. La sua analisi ruota attorno all’interazione tra utilizzo delle superfici, stile di vita e sistema e comportamento dei trasporti.

Anchor: gerhard-schuermann

Gerhard Schürmann
Auto con guida autonoma: la prossima rivoluzione

Gerhard Schürmann è presidente del Consiglio direttivo del gruppo Emil Frey e membro del Consiglio di amministrazione di Emil Frey Holding AG. Dopo aver concluso gli studi in economia aziendale presso la Scuola di Studi Superiori di San Gallo, è stato collaboratore personale di Robert Holzach, presidente del Consiglio di amministrazione di UBS. Successivamente è approdato in Landis & Gyr, dove ha lavorato in qualità di responsabile di gestione finanziaria e contabile. Nel 1992 ha assunto il ruolo di direttore generale di Group Services presso Eduard Keller AG (attuale DKSH) a Hong Kong e, dopo cinque anni, ha fatto ritorno in Svizzera. Presso il gruppo Emil Frey è attualmente responsabile, in veste di presidente del Consiglio direttivo, dello sviluppo e delle attività commerciali con società d’importazione, concessionarie auto, fornitori di servizi finanziari e centri logistici in 14 Paesi.

Anchor: alexander-von-witzleben

Alexander von Witzleben
Auto con guida autonoma: la prossima rivoluzione

Presidente del Consiglio di amministrazione e CEO del gruppo Arbonia nonché presidente del Consiglio di amministrazione di Feintool International Holding AG.
Dopo gli studi in economia aziendale a Passau, Alexander von Witzleben ha iniziato la sua carriera presso KPMG e in seguito è stato dapprima responsabile finanziario e poi presidente del Comitato direttivo di Jenoptik, che vantava una posizione di preminenza nell’indotto del settore edilizio. Dal 2009 è presidente del Consiglio di amministrazione di Feintool International Holding AG e dal 2015 presidente del Consiglio di amministrazione e CEO del gruppo Arbonia, di cui ha curato la ristrutturazione e il riposizionamento.

Anchor: iantosca

Carmelo Iantosca
Auto con guida autonoma: la prossima rivoluzione

Carmelo Iantosca è Chief Data & Analytics Officer di AXA e gestisce il centro di competenza per Data & Analytics. Inoltre, è docente presso diversi istituti d'istruzione superiore svizzeri. Ha studiato analisi dei dati e progettazione dei processi presso l'Università di Scienze Applicate di Zurigo e ha conseguito un Executive MBA presso la Scuola di Studi Superiori di San Gallo. Dal 2006 al 2011 ha lavorato presso AZ Direct (Bertelsmann) dove nel 2008 ha assunto la direzione del dipartimento di Data Mining e Geomarketing. Ha poi ricoperto il ruolo di responsabile del dipartimento di Data Science presso il SAS Institute fino al 2015. Prima di lavorare per AXA, ha contribuito a creare e gestire il dipartimento di Data Science & Development di gateB.

Iscriversi qui

Siamo lieti che abbiate deciso di partecipare a questo evento dal formato inedito e innovativo.

Altre domande?

Rimaniamo volentieri a vostra disposizione per tutte le informazioni necessarie. Contattateci.