Investimenti Sostenibili 4 ragioni per l’ascesa degli investimenti sostenibili e dell’impact investing

4 ragioni per l’ascesa degli investimenti sostenibili e dell’impact investing

L’investimento sostenibile è un investimento smart. L’ascesa degli investimenti sostenibili e dell’impact investing riflette sempre di più la convinzione che cambiare il mondo in meglio non sia soltanto una responsabilità, bensì anche un’opportunità di investimento.

Per capire come mai gli investimenti sostenibili sono quasi raddoppiati dal 20141), può essere utile dare uno sguardo al futuro. La prospettiva di un mondo più sicuro, più sano e più prospero entro il 2030, definita nei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) interconnessi adottati dalle Nazioni Unite, può sì essere un fattore fortemente motivante, ma non basta per spiegare la crescita dinamica di questo segmento di investimenti.

Con una quota di investimenti sostenibili che ha raggiunto i 30,7 miliardi di dollari USA nel 20181), è chiaro che sempre più investitori collocano capitali in settori nei quali credono di poter fare la differenza.

In effetti, l’ascesa relativamente repentina degli investimenti sostenibili e della fiorente sottoclasse dell’impact investing potrebbe essere attribuita alla convergenza di quattro diversi fattori.

1. Un mondo in cerca di aiuto

Il lancio degli OSS da parte delle Nazioni Unite nel 2016 ha contribuito a istituire un quadro, e un linguaggio, per il superamento delle sfide ambientali e sociali più urgenti al mondo. Ad oggi, gli sforzi per limitare il riscaldamento globale a 1,5 °C al di sopra dei livelli preindustriali (e al di sotto del limite di 2 °C stabilito con l’accordo di Parigi nel 2015) non hanno ancora avuto successo. Questi pochi decimi di grado fanno la differenza, se si pensa agli scenari di rischio che ci riserva il riscaldamento climatico globale. Di fronte a previsioni di aumento del fabbisogno energetico e di crescita della popolazione mondiale, è chiaro che portare avanti gli OSS dell’ONU richieda sforzi immensi di cooperazione, impegno e coordinamento internazionali.

Tuttavia, l’ONU stima un gap di finanziamento degli OSS pari a 2,5 trilioni all’anno solo nei Paesi in via di sviluppo. Per colmarlo occorre mobilitare urgentemente fondi per la transizione verso un pianeta a basse emissioni di carbonio nonché clima resiliente. Inoltre, è fondamentale sostenere quelle imprese e start-up in grado di fornire le tecnologie, i prodotti e i servizi adeguati per accelerare il ritmo della transizione.

Gli investimenti sostenibili incoraggiano i piani d'azione per il clima

Il cambiamento climatico è una delle principali sfide che il mondo deve affrontare. La crescita degli investimenti sostenibili indica che cambiare il mondo in meglio è più che una responsabilità: è un'opportunità.

2. Una passione per la causa giusta

Non a caso la crescita degli investimenti sostenibili e dell’impact investing coincide con il raggiungimento della maturità delle generazioni Y e Z per investire. I millennial hanno dimostrato grande interesse verso le cause ambientali e sociali nonché un’affinità nel controllare l’efficacia delle loro azioni.

Altrettanto significativo è stato un sondaggio del 2018 sottoposto da Credit Suisse a 200 Next Generation leader, i cui risultati hanno rivelato una notevole spinta verso investimenti in grado di generare un impatto duraturo per le loro famiglie e nell’ottica del maggior bene comune. Tuttavia, nonostante il 62% degli intervistati abbia espresso interesse per l’impact investing, soltanto il 24% ha dichiarato di investire in questo segmento.

Ciò deriva parzialmente da una mancanza di chiarezza, manifestata prevalentemente da altre categorie di investitori, sul posto che occupano gli investimenti sostenibili e l’impact investing in un range che va da investimenti convenzionali a pura filantropia. Inoltre, abbondano i fraintendimenti circa la liquidità e il rischio dell’impact investing. Allo stesso tempo sempre più investitori, sia privati che istituzionali, sono decisi a generare rendimenti finanziari e un impatto positivo, prendendo come punto di riferimento gli OSS dell’ONU.

3. Più alternative per un impatto chiaro

La crescita più esponenziale sta avendo luogo nei settori degli investimenti tematici legati agli OSS e dell’impact investing, i quali si focalizzano su soluzioni misurabili e a forte impatto. La loro fetta di mercato resta comunque sottile rispetto a quella rappresentata dalle strategie di investimento sostenibile maggiormente radicate. Tuttavia, esiste un enorme potenziale di mobilitazione di capitali verso progetti che generino rendimenti finanziari e producano benefici per l’ambiente e/o la società.

Gli investimenti tematici e l’impact investing puntano a imprese la cui missione ruota attorno al contributo dell’azienda verso specifici obiettivi OSS. Ma il puro impact investing va addirittura oltre, puntando a investimenti che dimostrino un contributo diretto all’impatto positivo in ambito sociale o ambientale, ad esempio a sostegno della crescita di società con un forte impatto nei mercati privati o attraverso l’impegno di shareholder in azioni quotate.

Questo tipo di investimento permette all’investitore, sia privato che istituzionale, di interagire attivamente con gli innovatori. Queste società o start-up all’avanguardia potrebbero far avanzare la crescita economica verso la decarbonizzazione nonché l’economia circolare; il livello di impegno va da un semplice input nella filosofia aziendale fino una vera e propria active ownership.

L’impact investing è contraddistinto da tre elementi principali:

  • L’intenzione dell’investitore e una strategia di cambiamento volte a generare impatto sociale e ambientale
  • Un contributo chiaro e diretto da parte dell’investitore (detto anche “addizionalità”) all’impatto dell’azienda, attraverso il finanziamento della crescita o l’active ownership
  • La misurabilità dei risultati dell’impatto (garantisce che l’impatto raggiunto sia misurabile e riportabile)

Non c’è da stupirsi se il private equity e il private debt si trovino nel cuore del mercato dell’impact investing, il quale dal 2014 al 2018 è cresciuto del 737% raggiungendo oltre 502 miliardi di dollari USD in attivi2).

4. Rendimenti finanziari competitivi

Al giorno d’oggi gli investimenti sostenibili e l’impact investing coprono un range di strategie, in primis quella dell’esclusione dall’universo di investimento di settori e/o società controverse. La strategia più positiva, quella dell’integrazione dei criteri ESG, seleziona invece le società con una buona performance basata su tali criteri ESG. L’obiettivo è servirsi delle conoscenze relative alle opportunità e ai rischi materiali legati ai criteri ESG combinandole a strumenti di ricerca finanziaria al fine di effettuare scelte di investimento con informazioni più esaustive.

Le strategie di investimento sostenibile aiutano a tutelare i portafogli di investimento dai rischi normativi, reputazionali e legali connessi agli aspetti climatici. Le società che integrano le pratiche ESG nella propria strategia e nelle attività operative tendono ad essere meno vulnerabili e più attraenti per gli investitori.

Quanto ai rendimenti, l’età relativamente giovane del settore degli investimenti sostenibili spiega la mancanza di metriche nonché indici standardizzati. Ciò nonostante, il numero crescente di ricerche conferma una correlazione positiva tra performance di sostenibilità aziendale e performance finanziaria in tutte le classi di attivi, sia nei Paesi in via di sviluppo che in quelli emergenti. Ad oggi, il metastudio più ampio, promosso dall’università di Amburgo, ha esaminato più di 2200 studi separati, oltre il 90% dei quali non ha individuato alcuna correlazione negativa tra l’inclusione dei fattori ESG e la performance finanziaria aziendale, ma al contrario la maggior parte ha rilevato un impatto positivo. Anche lo sviluppo di metriche basate sull’intelligenza artificiale fa ben sperare per un settore che genera rendimenti apprezzabili, se non addirittura una sovraperformance.

In breve e con parole semplici, l’investimento sostenibile è un investimento smart. E, mentre la visione pubblica, governativa e di mercato sul comportamento imprenditoriale continua ad evolvere, con i criteri ESG come componente sempre più importante della valutazione della performance, la natura vera e propria della finanza subirà un cambiamento. L’ascesa degli investimenti sostenibili e dell’impact investing riflette sempre di più la convinzione che cambiare il mondo in meglio non sia soltanto una responsabilità, bensì anche un’opportunità di investimento.

 

1) Global Sustainable Investment Review 2018
2) Rapporto del 2019 del Global Impact Investing Network

 

Fissate oggi stesso un colloquio per parlare degli investimenti sostenibili

Contattateci