Che finale per la 20a Credit Suisse Cup!
Articoli e storie

Che finale per la 20a Credit Suisse Cup!

Mercoledì 12 giugno 2019 si sono svolte le partite del girone finale del campionato svizzero di calcio scolastico allo stadio S. Jakob di Basilea.

Grazie al tempo favorevole, la giornata finale del torneo del giubileo si è svolta nelle condizioni migliori. C'era in gioco niente di meno che il campionato svizzero di calcio scolastico. Solo le migliori squadre delle qualificazioni cantonali sono arrivate alle finali della Credit Suisse Cup e il 12 giugno 2019 si sono battute per la vittoria in 13 categorie su oltre 50 campi da calcio nello stadio St. Jakob di Basilea. Un mega-evento e un'esperienza indimenticabile per i circa 3000 giovani appassionati e i loro tifosi!

Arrivare a questo appuntamento è stata una grande impresa per le ragazze e i ragazzi della classi dalla quarta alla nona. Ma chi è contagiato dalla febbre del pallone nei momenti decisivi supera sé stesso e arriva a giocarsi la vittoria! Una grande motivazione per le circa 300 squadre. Le partite dei gironi sono state montagne russe di emozioni. Dalla delusione più cocente per le occasioni perse all'euforia senza limiti di chi ha vinto. Entusiasmo allo stato puro!

Alto livello grazie all'impegno

Impossibile non vederlo: la febbre del calcio sprigiona enormi energie e spinge le squadre a prestazioni sportive di alto livello. Ma non sono straordinari solo l'entusiasmo e l'impegno; anche il livello del gioco è diventato notevole. “Il calcio al suo meglio" ha detto un esperto, aggiungendo che "nel corso degli anni si è verificato un incredibile sviluppo". Non è un caso, perché nei 20 anni della sua esistenza la Credit Suisse Cup ha fatto molto per affermare il calcio come sport di squadra nell'ambiente scolastico e per renderlo un'esperienza collettiva indimenticabile per gli studenti.

Il momento del trionfo: il sapore del successo è dolcissimo!

Dopo dure battaglie, le 13 squadre vincitrici delle rispettive categorie hanno esultato sul podio. Era il grande obiettivo e ora l'avevano raggiunto. Non dimenticheranno mai questa sensazione di trionfo. Ogni squadra vincitrice ha ricevuto un trofeo e ogni giocatore anche una medaglia. Un grande momento per tutti!

Per alcuni, una sorpresa: "È pazzesco, non avevamo nemmeno sognato un tale successo", ha detto il portavoce del team vincitore dell'ottava classe di Unterägeri. Per la prima volta gli studenti di questa classe si sono qualificati per la finale attraverso il torneo regionale e cantonale. Partita dopo partita sono cresciuti e hanno superato ogni aspettativa. A parte la semifinale – vinta solo dopo i tempi supplementari – hanno vinto nettamente le altre partite, anche in finale, dove hanno chiaramente relegato la squadra avversaria al secondo posto con una vittoria per 3-0. L'entusiasmo è stato contagioso: il responsabile della squadra, al contempo docente di classe, ha annunciato durante l'intervista sul campo che avrebbe chiesto per i ragazzi una mattinata libera. Un "premio speciale" confermato con una telefonata alla direzione della scuola.

Momento top intorno alle star delle Nazionali

La giornata finale del torneo ha avuto molto da offrire anche fuori dal campo. Oltre alle entusiasmanti attività per grandi e piccini, c'erano diverse attrazioni. Ma il punto culminante è stata la sessione di autografi con i giocatori della Nazionale e ambasciatori della Credit Suisse Cup Cinzia Zehnder, Breel Embolo, Denis Zakaria e Rahel Kiwic, davanti al cui tavolo si è formata una gigantesca coda. Tutti volevano vedere da vicino i loro modelli. Ci è voluto tanto impegno anche qui, per ottenere autografi su cappellini, magliette e cartoline. E chi voleva un selfie ha dovuto sforzarsi ancora di più per ottenere l'immagine perfetta. I campioni hanno risposto all'entusiasmo firmando innumerevoli autografi, sorridendo per tutte le foto e dedicando molto tempo a parlare con i fan. "Trasmettere qualcosa in questo modo è una gioia", ha detto Embolo con entusiasmo e a nome del quartetto degli ambasciatori. Ha ricordato i suoi esordi e gli incontri con i suoi idoli: "Anch'io ero dall'altra parte del tavolo". Sa cosa significano questi momenti.

Passione e lavoro di squadra per il successo

La crescente popolarità della Credit Suisse Cup, che quest'anno festeggia il suo 20° anniversario, si basa sull'impegno di lunga data di Credit Suisse in qualità di Main Partner e dell'ASF in qualità di organizzatore del torneo. Una storia di successo come questa, tuttavia, è scritta da molti autori. Tra questi, insegnanti, genitori, bambini e giovani partecipanti, gli allenatori e tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della Credit Suisse Cup. Solo insieme si può risvegliare ogni anno la passione per questo evento.