Lo stock picking rimane essenziale per il 2017
Articoli Recenti

Lo stock picking rimane essenziale per il 2017

Panoramica semestrale dei fattori di maggior rilievo per i mercati azionari e obbligazionari globali

L'Equity & Credit Sector Monitor offre una panoramica semestrale dei fattori fondamentali di tipo bottom-up per tutti i settori, oltre a fornire le nostre indicazioni sulle azioni e le obbligazioni più raccomandabili e meno favorite per ogni settore.

Il secondo semestre del 2016, particolarmente turbolento e volatile, è stato caratterizzato da eventi dirompenti quali l'esito a sorpresa del voto sulla Brexit, le maggiori aspettative circa il ritmo degli aumenti dei tassi d'interesse e, ultimi ma non per importanza, la correzione e il successivo rally di fine anno dopo la vittoria a sorpresa di Donald Trump nelle elezioni presidenziali statunitensi.

Secondo i nostri analisti, nel 2017 la crescita economica dovrebbe migliorare, seppure solo leggermente. Riteniamo tuttavia che le previsioni sulla crescita degli utili siano ancora un po' troppo elevate, in quanto le valutazioni sono al di sopra dei livelli storici e i rischi (geo)politici restano considerevoli, soprattutto in Europa. Siamo quindi convinti che, in prospettiva per il 2017, lo stock picking vada assumendo una rilevanza maggiore. L'ultimo Equity & Credit Sector Monitor fornisce una panoramica di tendenze di settore e valutazioni, unitamente a un elenco di azioni che riteniamo particolarmente promettenti per il 2017.

Azioni: sanità e IT i settori con le prospettive migliori

Nel mercato azionario globale riteniamo che i settori di sanità e tecnologia dell'informazione siano quelli con le prospettive più favorevoli e ci attendiamo quindi una sovraperformance. Recentemente entrambi i settori sono rimasti indietro rispetto al mercato azionario generale, ma in considerazione dei livelli di valutazione e delle prospettive di crescita a lungo termine riteniamo che tale scenario si configuri come un'opportunità. A nostro parere il potenziale rialzista delle aziende IT è apportato da fattori quali innovazione, cloud computing, Internet of everything / big data, sicurezza, realtà virtuale/aumentata e, ultimamente, robotica e industria 4.0.

Spesa del mercato IT (in miliardi USD)

Spesa del mercato IT (in miliardi USD)

Fonte: I.H.S. Markit

Al contempo, reputiamo che le azioni del comparto sanitario siano ben posizionate e pronte a beneficiare della "rivoluzione genomica", che consente di comprendere le malattie e i possibili approcci terapeutici con una rapidità sempre maggiore. Il progresso scientifico e l'accento sull'innovazione supportano lo sviluppo di terapie innovative, in grado di sostenere l'applicazione di prezzi di fascia alta nonostante la sensibilità ai prezzi da parte degli acquirenti, sostenendo o espandendo quindi i margini.

Costo di sequenziamento per genoma (USD)

Costo di sequenziamento per genoma (USD) 

Cautela sul settore dei beni di consumo primari

Il contesto caratterizzato da bassi tassi di crescita, di pari passo con l'imminente aumento dei tassi d'interesse negli USA, ci induce alla cautela per i beni di consumo primari, tanto che prevediamo una sottoperformance per il comparto. Stimiamo altresì una sottoperformance per il settore industriale, in quanto le valutazioni delle azioni globali di questo comparto sono prossime ai massimi assoluti, e riteniamo che questo premio di valutazione sia ingiustificato in quanto le prospettive di crescita sono peggiori rispetto a quelle dell'ultimo decennio.

Versante obbligazionario: prospettive positive per settore automobilistico, materiali e titoli finanziari subordinati

Sul versante creditizio prediligiamo il settore automobilistico, i materiali da costruzione e i titoli finanziari subordinati, in quanto appaiono posizionati in modo interessante su mercati caratterizzati da una ripresa della crescita e dello slancio riformistico. Oltre al settore automobilistico e a quello dei materiali da costruzione, anche quello dei metalli e delle attività minerarie dovrebbe beneficiare dalla buona tenuta dei mercati emergenti.

Ribadiamo la nostra cautela verso le obbligazioni del comparto farmaceutico, su cui esprimiamo un giudizio di underperform; in particolare, in virtù delle loro caratteristiche di debito quasi-sovrano, questi bond potrebbero subire una sottoperformance in caso di correzione del rendimento dei bund tedeschi.