Made in Africa: Sette invenzioni che fanno furore

In fatto di innovazione, l'Africa fa certamente la sua parte. Dalle stampanti 3D riciclate alle app che facilitano la comunicazione tra le undici lingue ufficiali del Sudafrica, offre una sorprendente serie di innovazioni. Vediamone sette davvero sensazionali.

W.Afate 

Se le stampanti 3D rivoluzionano i sistemi di produzione, il togolese Afate Kodjo Gnikou ha dimostrato che le tecnologie innovative non nascono solo nei laboratori di ricerca che si avvalgono di larghi finanziamenti. La sua "stampante dei poveri" è costituita da componenti elettronici di scarto che finiscono nei rifiuti speciali dei paesi ricchi. La stampante 3D di Afate è abbastanza economica da poter essere installata anche in una baraccopoli per la stampa in loco di pezzi di ricambio urgenti.

Brck

Questo hotspot WLAN per i paesi in via di sviluppo è stato realizzato a Nairobi, capitale del Kenya. Dotato di una batteria di backup e di una normale carta SIM, offre un accesso Internet affidabile ed economico a 20 apparecchi (sempre che sia disponibile una rete mobile). Oltre al modello standard, il Brck è disponibile anche come microserver preconfigurato in caso di catastrofe, attivabile in un lampo dai soccorritori.

Cardiopad

Lo studente di ingegneria Arthur Zang del Camerun aveva solo 24 anni quando, nel 2012, progettò un tablet touchscreen economico e robusto per elettrocardiogrammi, idoneo all’uso anche nei villaggi più sperduti. Grazie alla connessione di telefonia mobile, un cardiologo può leggere e monitorare i segnali cardiaci del paziente da remoto. Dopo diversi riconoscimenti internazionali e l’interesse degli investitori, ora un ospedale in Camerun sta testando il Cardiopad sul campo.

Sanergy

Nelle baraccopoli di molti paesi in via di sviluppo mancano strutture sanitarie pulite e sicure. L’azienda keniota Sanergy risolve il problema con una soluzione completa. Produce in loco le sue toilette azzurre Fresh Life, affidandone la gestione a singoli micro-imprenditori. I fanghi vengono trasformati in concime presso punti di raccolta centrali. Il risultato è una maggiore igiene e centinaia di nuovi posti di lavoro.

Aweza

Come si comunica in un paese come il Sudafrica, che conta undici lingue ufficiali? La risposta si chiama Aweza, un’app per dispositivi mobili che crea un ponte culturale semplice ma importante per l’uso quotidiano. Semplicemente premendo un tasto, il programma offre la traduzione immediata di singole parole e intere frasi. Per assicurare la qualità delle clip audio, Aweza si basa sul feedback dei suoi utenti.

Okada Ride

Okada Ride è il bestseller di Maliyo Games, una delle più affermate fucine di giochi per computer in Nigeria. La risposta africana a Angry Birds ruota intorno a un inseguimento su Okada, l’agile moto-taxi che appartiene alla morfologia urbana della megalopoli Lagos. Maliyo è uno degli sviluppatori di videogiochi di successo che ambientano l’intrattenimento nella quotidianità africana.

Macchina per la mondatura del fonio

Il fonio è un tipo di miglio molto diffuso in Africa occidentale: la battitura dei suoi piccoli grani richiede ore di lavoro manuale. Una macchina progettata dall’ingegnere senegalese Sanoussi Diakité rappresenta un grosso passo avanti. Capace di lavorare cinque chili di fonio in soli otto minuti, funziona a corrente o benzina. Per la sua invenzione, Diakité è stato insignito tra l’altro del premio Rolex.