Lavoro, finanze e carriera
Articolo

Lavoro, finanze e carriera

Il difficile contesto economico degli ultimi anni lascia il segno. Gli impegni finanziari gravano sempre di più sui giovani. Ciononostante, la generazione di chi ha oggi tra i 16 e i 25 anni ha le idee chiare in merito a lavoro, finanze e carriera.

Il difficile contesto economico degli ultimi anni lascia il segno. L'abitazione propria è il più grande sogno in termini finanziari in tutti i paesi – ciò potrebbe dipendere da una maggiore necessità di sicurezza finanziaria e/o dai tassi d'interesse più bassi: le ipoteche sono «economiche» e investire altrove il denaro in modo redditizio è sempre più difficile.

Questa tesi è corroborata anche da un altro risultato. I giovani in età compresa tra i 16 e i 25 anni, alla domanda su cosa farebbero con un regalo di 10 000 unità della loro valuta locale, hanno risposto che verserebbero molto meno soldi sul loro conto di risparmio rispetto al 2015. Negli USA 1338 dollari in meno, a Singapore -1536 dollari di Singapore, in Brasile -1483 reais, in Svizzera -98 franchi. In tutti i paesi questo resta ancora l'importo più consistente, ma sono diventate più importanti anche altre cose: risparmiare per comprare casa (US, SG), comprare azioni e fondi (US, BR, SG), andare in vacanza (BR, SG, CH) e investire nella famiglia (US, BR, SG).

International Comparison: Money and Debt

Un grande cambiamento riguarda anche il livello di indebitamento in Svizzera. Aumentano i giovani che affermano di essere indebitati nei confronti di un gestore di telefonia mobile. L'anno scorso erano il 3 per cento, oggi sono il 7 per cento, più del doppio ma sempre pochi nel raffronto: US 20 per cento, BR 28 per cento, SG 19 per cento. Tuttavia, in nessun altro paese questo tipo di debito è aumentato così tanto come in Svizzera e allo stesso tempo per il 33 per cento degli intervistati gli impegni finanziari rappresentano un onere grande o molto grande (12 punti percentuali in più rispetto al 2013).

Per quanto riguarda le aspirazioni e i sogni di carriera, i giovani sembrano molto influenzati dalle storie di successo di Mark Zuckerberg e dei milionari e miliardari di altre start-up. Alla domanda su chi sia il datore di lavoro preferito molti rispondono di voler essere indipendenti – tranne che in Svizzera. Forse questo dipende dal fatto che qui mancano (ancora) dei modelli oppure sono poco conosciuti.

Switzerland: Employer

In Svizzera il datore di lavoro preferito è Google, la società californiana di Internet che dal 2004 ha sede anche a Zurigo, dove gestisce il maggior centro di sviluppo al di fuori dell'America settentrionale. Seguono a ruota le FFS, forse perché nel periodo del sondaggio in occasione dell'apertura della galleria di base del Gottardo sono state spesso citate positivamente nei media. Le posizioni dal 3o al 5o posto sono occupate da tre società svizzere internazionali: Novartis, Roche e Credit Suisse.

Lavorare da casa, il cosiddetto «home office», è sempre più richiesto: Stati Uniti +6 punti percentuali (pp) dal 2010, Brasile +15 pp, Svizzera +14 pp. Solo a Singapore questo desiderio è rimasto costante, ma si attesta già al livello più alto di tutti i paesi intervistati. È interessante notare come in questo paese le differenze tra sessi siano scarse. Se si osservano i risultati relativi a professione e datori di lavoro, si potrebbe concludere che i giovani sono alla ricerca di un lavoro flessibile, moderno e internazionale.

L'abitazione propria è il più grande sogno in termini finanziari in tutti i paesi.

Alla domanda su quali siano i loro obiettivi nella vita, i giovani stendono un lungo elenco, i cui elementi non sono tutti conciliabili. I seguenti obiettivi hanno ottenuto il 50 per cento e più dei consensi in tutti i paesi: mantenere un equilibrio tra tempo libero e professione, seguire i propri sogni, abitazione propria, assecondare le proprie inclinazioni, provare e scoprire tante cose diverse, avere una carriera professionale, famiglia e figli, conoscere molti paesi e culture. Considerando questi obiettivi in base alle differenze tra sessi, colpiscono due elementi: per le donne l'abitazione propria è più importante che per gli uomini in tutti i paesi. In compenso, gli uomini indicano più spesso come obiettivo «far parte della cerchia dei VIP» in tutti i paesi.

I giovani del 2016 non sono peggiori o migliori di qualsiasi altra generazione prima di loro. La maggiore differenza rispetto alle altre generazioni consiste nel fatto che gli intervistati sono cresciuti dopo la rivoluzione digitale e non sanno cos'è la vita senza Internet e smartphone. Ma, come tutti noi, devono ancora capire qual è il modo ottimale per gestire le nuove tecnologie. La sociologa Sherry Turkle ha un'idea piuttosto critica a tal riguardo e sostiene che bisognerebbe riporre il cellulare e parlarsi direttamente. E non si riferisce solo ai nostri figli.

Barometro della giuventù 2016: Obiettivi e aspirazioni

Fonde: YouTube (Credit Suisse Schweiz)