Nuove prospettive - Credit Suisse sostiene i giovani economisti
News & Videos

Nuove prospettive - Credit Suisse sostiene i giovani economisti

Nell'estate del 2016 il Credit Suisse Research Institute (CSRI) ha fondato una Student Academy virtuale a livello mondiale per attirare studenti e neolaureati brillanti e aprire loro nuovi orizzonti sui trend fondamentali della società odierna. Tra le prime iniziative avviate figura l'Academy Challenge che ha visto studenti universitari di tutto il mondo esporre le loro idee sul futuro della politica monetaria. Il vincitore, che ha avuto l'opportunità di confrontarsi con alcuni dei più importanti leader di pensiero sulle tendenze dell'economia mondiale, all'inizio del 2017 firmerà una pubblicazione edita dal CSRI. Vi presentiamo la vincitrice, Stefani Kostadinova, che parla del concorso, della sua formazione e della sua passione per la finanza.

Incontriamo la vincitrice del primo CSRI Academy Challenge (EN)

L'Academy Challenge è stata lanciata nell'estate del 2016 dal Credit Suisse Research Institute (CSRI) per incentivare gli studenti ad approfondire e a discutere alcuni sviluppi fondamentali che investono l'economia e la società a livello mondiale. Nella prima edizione il CSRI ha chiesto agli studenti di tutto il mondo di redigere un tema sul futuro della politica monetaria. Sono arrivate diverse centinaia di elaborati di candidati provenienti da 115 università e da 51 paesi. Con l'aiuto di illustri accademici di tutto il mondo, tra cui professori di Harvard, Berkley e altre prestigiose università, i venti migliori autori hanno illustrato le proprie idee in un saggio completo. Stefani Kostadinova, vincitrice dell'edizione di quest'anno, frequenta l'American University in Bulgaria ed era entusiasta all'idea di partecipare al concorso: "L'economia e la finanza sono sempre state la mia passione. Il concorso mi ha dato l'opportunità di approfondire un argomento che mi affascina. È stata un'esperienza straordinaria."

L'obiettivo della CSRI Academy è individuare, promuovere e sostenere studenti preparati e ambiziosi provenienti da tutto il mondo. "Saremo lieti di continuare a collaborare con Stefani e di aiutarla a sviluppare il suo talento", ha affermato Lucia Waldner, responsabile del Credit Suisse Research Institute.