Oltre le frontiere: PMI svizzere alla conquista dei mercati internazionali
Articoli Recenti

Oltre le frontiere: PMI svizzere alla conquista dei mercati internazionali

La Svizzera ha sempre avuto molti imprenditori. Le piccole e medie imprese (PMI) svizzere sono attive a livello globale e varcano i confini nazionali alla ricerca di clienti, ispirazione e crescita. Abbiamo chiesto ad alcuni imprenditori di svelarci il segreto del successo di piccole attività che dalla Svizzera si affacciano sulla scena mondiale e di spiegarci l'importanza della qualità elvetica per le loro aziende.

Sin dall'inizio, Gery Colombo, 52 anni, CEO e co-fondatore di Hocoma, azienda specializzata nella produzione di dispositivi robotici per la riabilitazione, aveva una chiara visione degli obiettivi che voleva raggiungere. "La nostra vision era sviluppare un robot in grado di alleviare il duro lavoro manuale, migliorando la terapia". 

L'azienda di Volketswil, nel canton Zurigo, progetta, produce e distribuisce dispositivi robotici e sensorici per la riabilitazione funzionale. Grazie a questi dispositivi, i pazienti neurologici possono ad esempio imparare di nuovo a camminare.

Per i prossimi cinque anni, l'azienda sta lavorando all'interconnessione dei propri dispositivi e a una gamma di servizi per poter offrire una soluzione globale. L'espansione globale è un punto fermo in agenda. "Stiamo portando avanti le vendite in Cina e nei prossimi anni seguirà il collocamento in borsa", spiega l'imprenditore.

Come può una PMI svizzera diventare leader mondiale di mercato? È convinto che il segreto risieda, "come in qualsiasi ambito, nelle idee nuove, uniche e rivoluzionarie. Ma gli svizzeri hanno anche il vantaggio di una rete locale di partner competenti e altamente qualificati". Una mentalità tipicamente svizzera può offrire altri benefici. "La qualità svizzera interessa l'intera catena di creazione del valore. Gli imprenditori locali sanno che è l'anello più debole a definire il valore dell'insieme: singoli punti di forza non fanno una qualità elevata".

L'attuazione è tutto

Nathan Anderson, 35 anni, CEO di ScanTrust di Losanna, sa bene quanto sia importante conoscere un prodotto alla perfezione. Ha fondato l'azienda dopo aver constatato che non esistono strumenti per informarsi su un prodotto: "Come consumatori... [desideriamo sapere] – Da dove viene? Come e dove è stato fabbricato? È autentico e, soprattutto, è sicuro?"

La qualità svizzera interessa l'intera catena di creazione del valore. Gli imprenditori locali sanno che è l'anello più debole a definire il valore dell'insieme: singoli punti di forza non fanno una qualità elevata.

CEO e co-fondatore di Hocoma, azienda specializzata nella produzione di dispositivi robotici per la riabilitazione

La sua azienda offre protezione dai plagi e trasparenza della catena di approvvigionamento contro contraffazioni e traffici illegali, e in quattro anni è cresciuta fino a contare 30 dipendenti. Come può una piccola azienda svizzera diventare leader mondiale di mercato? "Per noi tutto inizia rimettendo in discussione gli standard consolidati. Offriamo ai titolari dei marchi e ai consumatori la massima trasparenza a livello di catena di approvvigionamento e distribuzione, e senza un hardware particolare", spiega Anderson.

La qualità svizzera, intesa come elevato livello di istruzione e risorse disponibili nel paese, gli ha consentito di sviluppare la sua attività. "La sede centrale di Losanna è il nostro centro di ricerca e sviluppo. Ai fini della nostra crescita è fondamentale l'accesso a moderni organismi di prova e ricerca con esperti in anticontraffazione e tecnologie di stampa", spiega l'imprenditore.

Per lui trasformare un'idea in azione al di là del proprio ambito originario è cruciale per riuscire a fare la differenza. "Nel mondo della sicurezza e delle catene di approvvigionamento, l'attuazione è tutto. È difficile che un'idea, seppur eccellente, possa avere successo a livello globale se non è attuabile a basso costo o facilmente utilizzabile", spiega.

Idee nuove grazie alla comunicazione mondiale

Cosa succede se non ci si rende conto che la propria idea raggiungerà una dimensione globale? Boschung, un'azienda con sede nel canton Vaud, progetta, realizza e distribuisce in tutto il mondo prodotti per la rilevazione e la prevenzione di lastre di ghiaccio e neve, oltre che per la pulizia di strade e aeroporti. Sebbene l'attività sembri tagliata su misura per il territorio alpino svizzero, l'azienda è riuscita a trovare una ricetta per il successo all'estero. "La supremazia sul mercato mondiale non era il nostro primario obiettivo. Le nostre innovazioni e il loro successo mondiale ci hanno attribuito automaticamente una sorta di leadership in vari mercati di nicchia", confidano i titolari Marcel Boschung e Gabriel Boschung.

I responsabili di Boschung sottolineano che "Grazie alla comunicazione mondiale con i nostri utenti sorgono idee nuove e alternative, la nostra sfida sarà poi attuarle e implementarle. La domanda è sempre: cosa è attuabile sul mercato?"

Ciononostante, riconoscono che essere svizzeri è stato determinante ai fini della crescita della società, che conta attualmente circa 550 dipendenti. "La qualità svizzera è la nostra prerogativa. Significa che assembliamo in Svizzera tutti i componenti per poter sviluppare prodotti ad alta tecnologia orientati al futuro", spiegano.

L'elvetismo conta dunque per le piccole imprese? Gli imprenditori di successo sanno bene che per sviluppare un'attività servono idee audaci, perseveranza e un atteggiamento aperto nei confronti dei clienti. La buona reputazione della qualità svizzera è la ciliegina sulla torta se tutti gli altri ingredienti sono già presenti.