20 anni di Credit Suisse Cup – un'incredibile storia di successo
Notizie e storie

20 anni di Credit Suisse Cup – un'incredibile storia di successo

Per quale motivo anno dopo anno aumenta sempre più il numero di scolari che partecipano alla Credit Suisse Cup, il campionato di calcio scolastico ufficiale della Svizzera? Sicuramente perché il calcio appassiona fin da giovanissimi ma anche perché questo torneo organizzato dall'Associazione Svizzera di Football (ASF) offre la cornice ideale per mettersi alla prova, risvegliare la passione per il gioco e celebrare i successi con spirito di squadra.

Da 20 anni Credit Suisse è il partner principale della Credit Suisse Cup nell'ambito del suo impegno come sponsor principale dell'ASF. Avviata nel 1981 come campionato scolastico ufficiale, è diventata oggi un importante torneo nazionale. La grande partecipazione dimostra che la passione per il calcio mobilita fin dalla più tenera età. Infatti aderiscono a questo torneo nazionale bambini e giovani dalla 4a alla 9a classe, in tutto 5500 team. Suddivisi in 13 categorie, si affrontano in qualifiche locali ed eliminatorie cantonali per accedere al torneo finale di livello nazionale. Sede della finale, disputata a giugno con oltre 3000 giocatrici e giocatori, è tradizionalmente lo stadio St. Jakob di Basilea.

Chi partecipa alla Credit Suisse Cup dà il meglio di sé, si supera, lavora per la squadra, lotta fino all'ultimo per la vittoria e riceve in cambio forti emozioni. L'entusiasmo per il calcio è condiviso anche da assistenti e insegnanti, genitori e tifosi a bordo campo. Questa esperienza comune ha qualcosa di magico e fa capire tutto ciò che il calcio può fare. È uno sport per tutti, favorisce il coinvolgimento e l'integrazione, promuove la competizione e rafforza la coesione. Insegna a incassare le sconfitte e ad affrontare gli ostacoli, senza perdere la voglia di giocare. In poche parole, il calcio è una scuola di vita pratica. Tanto importante quanto lo spirito di squadra è la correttezza.

Ex partecipanti e attuali ambasciatori ricordano

Cinzia Zehnder, Florijana Ismaili, Breel Embolo o Denis Zakaria: oggi sono tutti sportivi di successo e grandi esempi per le giovani leve calcistiche.

Cinzia Zehnder, giocatrice della Nazionale A e Credit Suisse Cup Ambassador, ricorda la sua esperienza personale alla Credit Suisse Cup: «All'inizio della carriera mi allenavo solo con i ragazzi e la Credit Suisse Cup era l'unico torneo in cui potevo giocare con altre ragazze. Per me era un appuntamento imperdibile. Nel torneo il livello era sorprendentemente alto e tra l'altro favoriva la coesione di classe. Sono contenta che oggi la Credit Suisse Cup sia cresciuta molto rispetto ai miei tempi – questa è una storia di successo».

Florijana Ismaili, giocatrice della Nazionale A e Credit Suisse Cup Ambassador, ricorda bene cosa significasse per lei partecipare alla Credit Suisse Cup: «Per me era l'evento culmine dell'anno, l'appuntamento principale. Fremevo già al momento dell'iscrizione e ogni volta aspettavo il torneo con impazienza. Già alla prima partita misi a segno sei goal e i miei genitori si convinsero che avevo talento».

Breel Embolo, giocatore della Nazionale A e Credit Suisse Cup Ambassador, ha scoperto la sua passione per il calcio molto presto: «Sono venuto a contatto con il calcio in modo giocoso. Per i ragazzi è per così dire lo sport di base. Si può giocare a calcio e divertirsi quasi ovunque. Solo con la Credit Suisse Cup ho scoperto però la passione per lo sport di squadra. L'esperienza di squadra è unica».

Anche Denis Zakaria, giocatore della Nazionale A e Credit Suisse Cup Ambassador, ha partecipato da allievo e ricorda bene l'esperienza: «Ho un ottimo ricordo della Credit Suisse Cup. Al centro di tutto c'era il piacere di giocare a pallone. Per qualcuno dei compagni di classe era addirittura la prima partita su un campo di calcio».

La strada verso la finale

La strada verso la grande finale è impegnativa e porta dai tornei di qualificazione locali alle eliminatorie regionali. Sui social media, come Facebook, Instagram e Snapchat, si possono seguire le emozionanti tappe di questo torneo e tutto ciò che lo riguarda. Sono previsti molti servizi live e fantastici giochi a premi. Quindi conviene rimanere sintonizzati anche qui.

Partecipare è la migliore esperienza dal vivo

Solo partecipando si scopre cosa significhi essere parte di una delle oltre 5500 squadre. E dato che nulla può sostituire l'esperienza dal vivo, dovrebbe iscriversi al torneo il maggior numero possibile di scolari con la passione per il calcio. Per aggiornamenti, visitate il sito www.credit-suisse-cup.ch.