Una regina per l'Engadina
News & Stories

Una regina per l'Engadina

Dal 1976 Credit Suisse è lo sponsor principale del White Turf. Per la prima volta una donna si aggiudica la vittoria finale. Congratulazioni a Valeria Holinger! Oltre al premio in denaro, riceve la «Credit Suisse King's Cup». Pardon: la «Queen's Cup».

I primi due fine settimana di gare lo avevano già lasciato intravedere: questa giovane donna è capace di tutto. Nel terzo fine settimana ha raggiunto il traguardo per il quale ha lavorato anni – è diventata «Regina dell'Engadina». In base ai punti, la 26enne di St. Moritz è la prima classificata del Credit Suisse Skikjöring Trophy. Oltre al premio in denaro si aggiudica la «Credit Suisse King's Cup», un trofeo che la banca ha fatto appositamente realizzare nel 2016 per celebrare il giubileo 40ennale della partnership tra White Turf e Credit Suisse.

La storia ultrasecolare del White Turf ha visto ripetutamente l'irrompere di donne – pur se poche – nel dominio tradizionalmente maschile dello skikjöring, tant'è vero che nel 1908 le gare femminili di skikjöring figuravano tra le attrazioni di maggior richiamo sul lago di St. Moritz. Con la gonna e ancora senza casco protettivo, le signore si facevano trainare lungo il tracciato. Si dovette poi attendere il 1983 perché, con la coirese Hedy Danuser, un'altra donna si presentasse alla linea di partenza. La concorrente non giunse però al traguardo, poiché si ruppe un piede lungo il percorso. Il momento per Valeria Holinger è arrivato nel 2009: aveva raggiunto l'età minima di 18 anni e dopo aver superato l'esame di skikjöring ha finalmente potuto partecipare al White Turf. E ha raggiunto il traguardo. Un traguardo intermedio lungo il cammino verso la meta finale, diventare «regina». Leta Joos di Samedan l'ha però preceduta in tema di vittoria, vincendo nel 2015 come prima donna in assoluto una gara di skikjöring.

Due regine

Ma senza la cavalla purosangue Usbekia – la seconda regina segreta – questo successo non sarebbe stato possibile. A conti fatti, racconta Valeria Holinger, il contributo dello sciatore o della sciatrice si aggira solo attorno al 40 per cento. Ma occorre una buona preparazione anche per questo 40 per cento. Per Valeria è un'assoluta ovvietà, tanto più che già suo padre è stato un praticante attivo della disciplina. Valeria ha iniziato ad andare a cavallo all'età di sette anni, a 14 è stata la volta dei cavalli da corsa, a 18 lo skikjöring. Come ex sciatrice della FIS, Valeria Holinger possiede le competenze necessarie anche in questo campo. «In gara devi concentrarti completamente sul controllo del cavallo e non pensare agli sci ai piedi», ha rivelato al «Zürcher Unterländer» a metà febbraio.

Ora Valeria Holinger ha realizzato un sogno accarezzato da tempo. È la prima «Regina dell'Engadina» e per questo le porgiamo le nostre più vive congratulazioni! Ci felicitiamo anche con il secondo e terzo classificato nonché con tutti i partecipanti per le straordinarie prestazioni sportive fornite nei fine settimana di gare e nelle innumerevoli ore di allenamento precedenti. Ringraziamo gli organizzatori per l'eccellente collaborazione che intratteniamo ogni anno.