Imprese Press Release

Press Release

Punti all’ordine del giorno per l’Assemblea generale straordinaria del 19 novembre 2015

- Proposta di un aumento ordinario di capitale in forma di collocamento privato mediante emissione di 58 000 000 azioni nominative, ciascuna del valore nominale di CHF 0.04, per alcuni investitori qualificati
- Proposta di un aumento ordinario di capitale in forma di offerta di diritti di prelazione mediante emissione di fino a 260 983 898 azioni nominative, ciascuna del valore nominale di CHF 0.04, per gli attuali azionisti

Il presente materiale non deve essere distribuito (direttamente o indirettamente), pubblicato o consegnato in USA, Canada, Australia, Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong della Repubblica Popolare Cinese, Sudafrica o Giappone; non è inoltre destinato a questi paesi/ questa Regione Amministrativa Speciale. Esso non costituisce un’offerta di vendita di titoli in USA, Canada, Australia, Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong della Repubblica Popolare Cinese, Sudafrica o Giappone.

Il presente materiale non costituisce un’offerta di vendita di titoli negli Stati Uniti. Le azioni a cui fa riferimento il presente materiale non sono state e non saranno registrate ai sensi dello ‘US Securities Act of 1933’ nella sua versione vigente (il “Securities Act”); non ne è consentita l’offerta o la vendita negli Stati Uniti, a meno che siano state registrate o abbiano ottenuto l’esenzione dalla registrazione ai sensi del Securities Act. Non vi sarà un’offerta pubblica delle azioni negli Stati Uniti.

Zurigo, 27 ottobre 2015 - Il Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group AG ha pubblicato oggi i punti all’ordine del giorno per l’Assemblea generale straordinaria del 19 novembre 2015.

Come annunciato il 21 ottobre 2015, al fine di rafforzare il capitale Common Equity Tier 1 (CET1) e acquisire maggiore flessibilità finanziaria per il conseguimento dei propri obiettivi strategici, il Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Group AG propone due aumenti di capitale: un primo aumento attraverso l’emissione di nuove azioni nominative per alcuni investitori qualificati e un secondo aumento attraverso l’offerta di diritti per gli attuali azionisti.

Aumento ordinario di capitale con soppressione dei diritti di prelazione

Il Consiglio di amministrazione propone l’approvazione di un aumento del capitale azionario nella misura di CHF 2 320 000, dagli attuali CHF 65 535 813,84 a CHF 67 855 813,84 mediante l’emissione di 58 000 000 azioni nominative da liberare interamente, ciascuna con un valore nominale di CHF 0.04 e un prezzo di emissione di CHF 0.04. Per le azioni nominative di nuova emissione viene soppresso il diritto di prelazione degli attuali azionisti.

Con alcuni investitori qualificati, Credit Suisse Group AG ha stipulato accordi per la sottoscrizione e l’acquisto di 58 000 000 di azioni nominative, ciascuna con un valore nominale di CHF 0.04. Il prezzo di acquisto è pari a CHF 22.75 per azione. Il ricavato lordo atteso di questo collocamento privato per Credit Suisse Group AG si attesta a CHF 1,32 miliardi. Gli investitori si sono inoltre impegnati a non alienare le nuove azioni nominative fino al perfezionamento della successiva offerta di diritti e a esercitare nel quadro di tale offerta i diritti delle nuove azioni nominative acquisite.

L’emissione delle nuove azioni nell’ambito dell’aumento di capitale in forma di collocamento privato proposto è condizionata all’approvazione, da parte dell’Assemblea generale straordinaria, dell’aumento di capitale in forma di un’offerta di diritti.

Aumento ordinario di capitale con diritti di prelazione

Il Consiglio di amministrazione propone l’approvazione di un aumento del capitale azionario a CHF 10 439 355,92 mediante l’emissione di fino a 260 983 898 azioni nominative da liberare interamente, ciascuna con un valore nominale di CHF 0.04 e un prezzo di emissione di CHF 0.04. Agli azionisti di Credit Suisse Group AG sarà assegnato un diritto di prelazione per ciascuna azione nominativa posseduta in data 20 novembre 2015 (dopo la chiusura del trading).

13 diritti di prelazione, con riserva di determinate restrizioni previste dalle leggi locali applicabili, accordano al possessore la facoltà di acquistare 2 nuove azioni nominative al prezzo di offerta di CHF 18 per azione. Credit Suisse Group AG prevede un ricavato lordo dall’offerta di diritti di circa CHF 4,7 miliardi.

Si prevede che i diritti di prelazione siano negoziati al SIX Swiss Exchange dal 23 novembre al 1° dicembre 2015. Il periodo di esercizio dei diritti di prelazione è previsto dal 23 novembre al 3 dicembre 2015, ore 12.00 (CET). La quotazione e il primo giorno di trading delle nuove azioni nominative al SIX Swiss Exchange, nonché la consegna delle nuove azioni nominative contro pagamento del prezzo di offerta, sono previsti per il 4 dicembre 2015.

Lo svolgimento di questa offerta di diritti non è condizionato all’approvazione del collocamento privato proposto.

Invito e informazione agli azionisti

L’invito all’Assemblea generale straordinaria inclusi i punti all’ordine del giorno, come pure un’informazione agli azionisti, con riserva di determinate restrizioni previste dalle leggi locali applicabili, vengono recapitate agli azionisti e sono consultabili da oggi anche online al sito: www.credit-suisse.com/egm

Ulteriori informazioni Il comunicato stampa del 21 ottobre 2015 relativo agli obiettivi strategici di Credit Suisse Group AG e ai due aumenti di capitale proposti nonché la lettera agli azionisti sono disponibili online al sito: www.credit-suisse.com/egm  

Leggere il comunicato stampa completo con le tabelle

Il presente materiale non deve essere distribuito, pubblicato o consegnato in USA, Canada, Australia, Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong della Repubblica Popolare Cinese, Sudafrica o Giappone; non è inoltre destinato a questi paesi/ questa Regione Amministrativa Speciale.