Imprese Press Release

Press Release

Credit Suisse lancia la «Giornata degli imprenditori»

Riconoscimento per lo spirito imprenditoriale e la capacità di innovazione in occasione dei 200 anni dalla nascita di Alfred Escher il 20 febbraio 2019

   

Il 20 febbraio, Alfred Escher compirebbe 200 anni. Credit Suisse coglie l'opportunità di questa ricorrenza per inaugurare la «Giornata degli imprenditori», che intende mettere in luce e onorare l'importanza dell'imprenditorialità per la piazza economica svizzera e per il benessere del paese. Insieme ad altre attività, in collaborazione con STARTUPS.CH il 20 febbraio Credit Suisse offre ad aspiranti imprenditrici e imprenditori la costituzione gratuita della loro azienda.

 

Le conquiste di Alfred Escher, pioniere del suo tempo e anche padre fondatore degli odierni Credit Suisse e Politecnico Federale di Zurigo, sono state decisive per la piazza economica svizzera e il loro effetto arriva fino ai nostri giorni. La sua formula del successo, ossia che benessere e progresso siano strettamente dipendenti dalla presenza e dalla qualità delle infrastrutture e delle condizioni quadro, vale ancora oggi. Il ruolo delle banche, che mettono a disposizione crediti e rendono possibile la crescita, è tanto indispensabile quanto quello delle imprenditrici e degli imprenditori, che con coraggio traducono in realtà le proprie visioni.

 

Alla luce di queste considerazioni, per i 200 anni dalla nascita di Alfred Escher Credit Suisse ha deciso di non limitarsi a celebrare il passato, bensì di volgere lo sguardo e l'attenzione al presente e al futuro dell'imprenditoria in Svizzera. Con l'introduzione della «Giornata degli imprenditori», quindi, il 20 febbraio si propone per la prima volta di dedicare in tutta la Svizzera una giornata al riconoscimento esplicito dell'impegno degli imprenditori e all'importanza delle prestazioni delle oltre 600’000 aziende per il nostro paese.

 

Ampia gamma di iniziative a sostegno dell'imprenditorialità

 

Le attività di Credit Suisse per la «Giornata degli imprenditori» sviluppano i temi introdotti già alla fine dell'anno scorso con il Barometro dei progressi Credit Suisse e il numero speciale della rivista Bulletin «Decisioni coraggiose - La lezione di Alfred Escher». Insieme alla presenza su diversi canali di comunicazione, in collaborazione con STARTUPS.CH il 20 febbraio Credit Suisse offre ad aspiranti imprenditrici e imprenditori la costituzione gratuita della loro azienda. È anche possibile affiliarsi a prezzi agevolati alle reti di aziende Swiss Venture Club e Switzerland Global Enterprise. Dopo aver reso nota la scorsa settimana la collaborazione con la Swiss Entrepreneurs Foundation, il 20 febbraio Credit Suisse comunicherà un'altra iniziativa volta a consolidare ulteriormente la promozione dell'imprenditoria in Svizzera.

 

Andreas Gerber, responsabile PMI di Credit Suisse, commenta: «Le imprenditrici e gli imprenditori contribuiscono in modo sostanziale al benessere e progresso della Svizzera. Si assumono rischi, creano posti di lavoro, promuovono l'innovazione per il successo futuro della piazza economica svizzera. È il momento di esprimere loro la nostra riconoscenza. Introducendo la «Giornata degli imprenditori», li ringraziamo anche a nome della popolazione».

 

Ulteriori informazioni sulla «Giornata degli imprenditori»: www.credit-suisse.com/imprenditore 
 

Sette fatti interessanti relativi al mondo imprenditoriale svizzero 

  1. 601’755 era il numero delle imprese svizzere nel 2016, di cui oltre due terzi erano attive nel settore terziario (servizi), circa il 15% nel settore secondario (industria, arti e mestieri) e solo il 9% nel primario (agricoltura, silvicoltura e pesca).

    Fonte: UST, Statistica della struttura aziendale (STATENT) 2018, cifre provvisorie per il 2016
  2. Il 99,7% di tutte le imprese in Svizzera conta meno di 250 addetti. Queste aziende rappresentano più o meno due terzi dei circa 4,4 milioni di posti di lavoro totali in Svizzera.

    Fonte: UST, Statistica della struttura aziendale (STATENT) 2018, cifre provvisorie per il 2016
  3. Nel 2018 sono state iscritte a registro di commercio 43’174 imprese, soprattutto nei settori “Servizi alle imprese (B2B)”, “Consulenza aziendale e fiscale”, “Lavoro artigianale”, “Commercio al dettaglio” e “Industria alberghiera e della ristorazione”.

    Fonte: Foglio ufficiale svizzero di commercio FUSC; IFJ Institut für Jungunternehmen AG
  4. Oltre un terzo delle aziende viene fondato da donne, il 54,9% da uomini e il 9,7% da uomini e donne insieme.

    Fonte: Ufficio federale di statistica, Statistica sulla demografia delle imprese (2016)
  5. In Svizzera il tasso di sopravvivenza medio delle nuove imprese a un anno dalla costituzione è dell'83%. Infatti, nel 2016, erano ancora attive 32‘820 imprese create nel 2015. Il tasso di sopravvivenza è particolarmente elevato nel settore "Sanità e servizi sociali".

    Fonte: UST, Statistica sulla demografia delle imprese (UDEMO)
  6. Nel 2017 la Svizzera ha depositato all'Ufficio di brevetti europeo un totale di 7’283 domande di brevetto, stabilendo un nuovo record. Con 884 richieste per milione di abitanti, la Svizzera si colloca al primo posto della classifica europea.

    Fonte: IPI; Ufficio di brevetti europeo (2018)
  7. Nel 2017 dalla statistica della formazione professionale risultavano 218’539 posti di tirocinio, il che significa che in Svizzera c'era un apprendista ogni 23 occupati.

    Fonte: UST, Statistica della formazione professionale di base (SBG-SFPI)