Imprese Press Release

Press Release

Credit Suisse: estensione del congedo paternità, del congedo di cura e assistenza come pure dei giubilei di servizio

Credit Suisse lancia un'ampia gamma di misure volte a migliorare la conciliabilità tra vita professionale e privata per i collaboratori in Svizzera

I requisiti posti a un datore di lavoro moderno stanno cambiando. Per questo, oggi più che mai occorre rispondere per quanto possibile alle diverse esigenze dei dipendenti, tra l'altro anche riguardo alla strutturazione del loro orario lavorativo. Inoltre, a fronte di situazioni personali specifiche è importante consentire ai collaboratori di ritagliarsi un margine di flessibilità e di manovra – sia alla nascita di un figlio sia nell'eventualità di dover accudire un familiare. Su questo sfondo, Credit Suisse in Svizzera ha deciso di adottare un ampio ventaglio di misure intese a migliorare la conciliabilità tra vita professionale e privata.

La domanda di una maggiore flessibilità nella realtà lavorativa quotidiana è sensibilmente aumentata negli ultimi tempi e, in quanto datore di lavoro moderno, per Credit Suisse è molto importante offrire ai suoi collaboratori condizioni di lavoro all'avanguardia. In questo spirito, già in passato sono state introdotte varie possibilità ai fini di una strutturazione individuale dell'orario di lavoro, tra l'altro orari di lavoro flessibili, lavoro a tempo parziale, job sharing e home office. All'inizio del 2019 Credit Suisse implementerà in Svizzera una serie di misure aggiuntive.

Dal prossimo anno in poi, i circa 400 neopadri che arricchiscono ogni anno la schiera dei genitori beneficeranno di un congedo paternità di dodici giorni anziché degli attuali cinque, che potrà essere goduto nel primo anno dopo la nascita o l'adozione del figlio. I padri potranno scegliere se usufruire di questi giorni in un'unica soluzione, nella forma di una riduzione temporanea del grado di occupazione o combinando entrambe le possibilità, per cui ad esempio sull'arco di tre mesi sarà possibile lavorare con un grado di occupazione dell'80% anziché del 100% senza riduzioni salariali. I dodici giorni di congedo parentale potranno inoltre essere ampliati aggiungendo un congedo non pagato o integrando un lavoro a tempo parziale convenuto per contratto, se la situazione aziendale lo consente.

A seguito non da ultimo dello sviluppo demografico è sempre più emergente anche la necessità di una maggiore assistenza per familiari malati o bisognosi di cure. Credit Suisse intende sostenere i suoi collaboratori nell'eventualità di un simile onere aggiuntivo. Per l'assistenza di persone vicine sarà quindi possibile fruire di un congedo di cura e assistenza fino a dieci giorni per caso di malattia. Se occorre un periodo più lungo, in linea generale sarà possibile trovare una soluzione individuale adeguata sia nella prospettiva del collaboratore, sia in quella della banca. Quanto anticipato prevede anche la possibilità di un congedo non pagato e di una riduzione temporanea del grado di occupazione.

A Credit Suisse sta molto a cuore anche la promozione della salute e del riposo. D'ora in avanti tutti i collaboratori potranno acquistare in modo pratico e semplice cinque o dieci giorni di vacanze aggiuntive, se desiderano usufruire più dei prefissi 25 o 30 giorni di ferie assegnati. I membri dei quadri superiori potranno inoltre richiedere già dopo dieci anni di servizio un congedo sabbatico di tre mesi a stipendio ridotto, purché abbiano raggiunto l'età minima di 50 anni.

Infine, per Credit Suisse le gratifiche per giubileo di servizio sono da sempre uno strumento importante per esprimere l'apprezzamento verso le prestazioni, l'impegno e la lealtà dei collaboratori. Mentre finora le gratifiche per giubileo di servizio erano previste solo dopo dieci anni, ora saranno riconosciute già dopo cinque anni nella forma di due giorni di vacanza supplementari. Con un modello scalare Credit Suisse premia ogni cinque anni i suoi collaboratori con un regalo per giubileo di servizio che comprende giorni di vacanza supplementari, valori monetari o reali (ad es. azioni di Credit Suisse Group).

Per Credit Suisse sarà importante anche in futuro tenere in debita considerazione e implementare nell'azienda gli sviluppi sociali relativi alla strutturazione dell'orario di lavoro e i rispettivi cambiamenti nelle esigenze dei collaboratori. Come datore di lavoro moderno e attraente, Credit Suisse potrà così offrire anche in futuro condizioni di lavoro all'avanguardia che favoriscono e promuovono la conciliabilità tra vita professionale e privata.