Modificare località

Si sta per cambiare il posizione di origine da cui si sta visitando Credit-suisse.com.

*La posizione di origine è definito nelle impostazioni del browser e potrebbe non coincidere con la sua nazionalità e/o il suo domicilio.

Transizione IBOR

I tassi di riferimento del mercato interbancario (IBOR), compreso il LIBOR, sono utilizzati per oltre USD 350 000 miliardi in prodotti finanziari, tra cui derivati, ipoteche e altri prestiti. Nel 2017, la Financial Conduct Authority (FCA; l'organo del Regno Unito che regola i LIBOR) ha dichiarato che dopo il 31 dicembre 2021 porrà fine all'obbligo per le banche di inoltrare i dati necessari per il calcolo del LIBOR. La dichiarazione della FCA ha innescato quella che oggi è nota come transizione IBOR.

Graduale abolizione dei tassi di riferimento (L)IBOR

Credit Suisse, al pari di altri istituti finanziari, si sta preparando per la transizione dai tassi di riferimento interbancari (IBOR), per esempio LIBOR, ai tassi di riferimento alternativi (ARR).

Il London Interbank Offered Rate (LIBOR) funge da tasso d’interesse di riferimento ampiamente accettato che rappresenta il costo dei finanziamenti lordi a breve termine privi di copertura tra banche. Il LIBOR viene calcolato e pubblicato in base ai tassi presentati da un gruppo di banche. I tassi LIBOR vengono pubblicati quotidianamente per diverse scadenze (1, 3, 6 o 12 mesi) e sono utilizzati come base per milioni di contratti e strumenti nel settore finanziario.

 

IBOR e transizione IBOR

Gli IBOR sono tassi d’interesse di riferimento ampiamente accettati. Sono utilizzati non solo come benchmark nei contratti finanziari, ma spesso anche come base per le valutazioni.

Nel 2017 la FCA ha annunciato che dopo il 2021 le banche non avranno più l'obbligo di inoltrare i dati necessari al calcolo del LIBOR. Tale decisione è stata presa in parte perché il LIBOR è basato sul giudizio di esperti e non su transazioni effettive. L’annuncio ha innescato quella che oggi è nota come transizione IBOR, nell’ambito della quale sono stati raccomandati ARR per vari IBOR compreso il LIBOR in franchi svizzeri.

Gli ARR sono tassi d’interesse overnight. I mercati che sostengono gli ARR sono notevolmente più attivi rispetto a quelli che sostengono gli IBOR. Di conseguenza, mentre gli IBOR dipendono in notevole misura dal giudizio di esperti, gli ARR sono basati sulle transazioni.

 

SARON, la soluzione svizzera

Un gruppo di lavoro guidato dalla Banca Nazionale Svizzera (BNS) ha individuato il SARON (Swiss Average Rate Overnight) come ARR raccomandato per sostituire il LIBOR per il franco svizzero. La BNS ha incoraggiato le banche a passare dai prodotti basati sul LIBOR per il franco svizzero a nuovi prodotti basati sul SARON.

Il SARON è stato determinato nel 2009 dall’operatore di borsa SIX in collaborazione con la BNS e da allora è amministrato da SIX. Il SARON rappresenta il tasso d’interesse overnight del mercato monetario svizzero garantito. Il SARON si basa su quotazioni impegnative (quotes) e su transazioni di mercato effettive, ponderate in base ai volumi. Secondo SIX, i mercati su cui si basa il SARON sono liquidi e si distinguono per l’alta integrità e la severa regolamentazione.

Quali sono le implicazioni per voi?

Avete già un credito basato su (L)IBOR o siete alla ricerca di un nuovo credito? Vi offriamo soluzioni di finanziamento personalizzate in base alle vostre esigenze.

  • Quale sarà l'impatto sui miei crediti commerciali?

  • Cosa può fare la mia azienda per prepararsi?

  • Sono titolare di un’ipoteca LIBOR. Cosa devo fare?

  • Desidero sottoscrivere una nuova ipoteca a tasso variabile. Quali sono le opzioni?

  • Quali sono le differenze tra SARON e LIBOR sul CHF?

  • Come si può ricavare un tasso a termine basato su un tasso SARON overnight?