Aziende della Svizzera centrale: ecco come evolve la situazione economica

Le aziende della Svizzera centrale sono adeguatamente preparate

La Svizzera centrale è una delle piazze economiche più appetibili della Svizzera. La bassa imposizione fiscale, un grande bacino di manodopera qualificata e, da più parti, una buona rete di collegamenti consentono ai cantoni di offrire le migliori premesse per le sedi sociali. Scoprite quale sviluppo hanno espresso le aziende della Svizzera centrale negli ultimi anni.

La situazione economica della Svizzera centrale è solida

La struttura economica della Svizzera centrale varia sensibilmente da cantone a cantone. Mentre Uri, Obvaldo e Nidvaldo sono a vocazione prevalentemente agricola, alberghiera, gastronomica e industriale, a Zugo e Lucerna domina il terziario. Nel periodo connotato dalla crisi dell'euro e dallo shock del franco, la struttura economica della Svizzera centrale si è rivelata resistente e tra il 2012 e il 2017 ha fatto registrare una crescita occupazionale decisamente superiore alla media di oltre il 7 per cento.

Sebbene l'economia agricola e l'industria abbiano lamentato un calo dell'occupazione, la flessione è stata più che compensata dalle progressioni messe a segno in altri settori come i servizi alle imprese. Grazie ai settori high-tech meno sensibili all'andamento congiunturale, il calo occupazionale è stato inoltre meno pronunciato rispetto alla media nazionale. In termini assoluti, la maggior parte dei posti di lavoro è stata creata nel cantone di Lucerna, che ha evidenziato un incremento di 11 500 impieghi, pari a una crescita del 6,5 per cento. In cifre percentuali Zugo primeggia con una progressione del 10 per cento.

Il terziario della Svizzera centrale è un volano della crescita

Nella Svizzera centrale il terziario è considerato un fattore trainante della crescita

Crescita dell'occupazione 2012–2017, contributi alla crescita in punti percentuali

Fonti: Ufficio federale di statistica, Credit Suisse

Svizzera centrale: nascono molte nuove imprese

Uno sguardo alla demografia delle imprese rivela che da gennaio 2018 fino a settembre 2019 nel registro di commercio sono state iscritte quasi 10 700 nuove imprese, mentre 980 aziende sono fallite – un tasso di fallimento inferiore alla media nel confronto nazionale. Tra i primi cinque settori per nuove costituzioni figurano la consulenza aziendale come pure attività di sede centrale, i servizi finanziari, il settore IT, il settore immobiliare e il commercio all'ingrosso. Il 40 per cento delle nuove iscrizioni è stato totalizzato dal cantone di Zugo.

L'attività costitutiva è in piena espansione anche tra i giovani imprenditori. Da un'analisi della piattaforma Startupticker.ch del 2018 emerge che le start-up sono presenti sull'intero territorio nazionale. Pur se nell'insieme la maggior parte delle imprese neocostituite sono rinvenibili a Zurigo, rispetto al numero di abitanti Zugo è il cantone che evidenzia la maggiore densità di start-up.

Condizioni quadro vantaggiose propiziano a Zugo la più alta densità di start-up della Svizzera

Numero di start-up costituite tra il 1995 e il 2017, in cifre assolute e per 10 000 abitanti (situazione 2018), per cantone

Fonti: Crunchbase, HEC Lausanne e Startupticker.ch (Swiss Startup Radar 2018/2019), Ufficio federale di statistica, Credit Suisse, Geostat

Cresce il turismo nella Svizzera centrale

Negli ultimi anni l'industria del turismo, un importante fattore economico nella Svizzera centrale, ha espresso una vistosa progressione, da accreditare sia alla forte attrattiva destata dalle località turistiche, sia al fatto che il settore beneficia della maggiore focalizzazione sulla fascia di prezzo elevata che promette buone opportunità di crescita.

Tra il 2013 e il 2018 i pernottamenti sono aumentati da circa 3,8 a 4,3 milioni, pari a un incremento del 13,8 per cento. Il principale vettore di crescita per effetto delle sue dimensioni è stato il cantone di Lucerna, con un aumento del 18,9 per cento. Grazie all'apertura del nuovo Bürgenstock Resort, Nidvaldo ha persino archiviato una crescita del 61,8 per cento.

Le zone turistiche della Svizzera centrale registrano un aumento dei pernottamenti

Pernottamenti in hotel e centri benessere, indice 2010 = 100

Fonti: Ufficio federale di statistica, Credit Suisse

I cantoni della Svizzera centrale prevedono di abbassare l’imposta sulle società

Con la riforma dell'imposizione delle imprese approvata nel 2019 si è riaccesa la lotta competitiva per la localizzazione più appetibile. Per ovviare a un esodo delle società a statuto speciale dopo l'abolizione dell'imposizione privilegiata, anche i cantoni della Svizzera centrale sono chiamati a preservare la loro attrattiva fiscale.

Per questo la maggior parte dei cantoni della regione intende introdurre una riduzione delle aliquote d'imposta ordinarie per le imprese. Un'altra strategia per preservare l'attrattiva risiede nell'introduzione di nuovi strumenti fiscali per promuovere le attività innovative, riconosciute anche all'estero. Ne sono un esempio i patent box, una detrazione aggiuntiva per la ricerca e lo sviluppo come pure una deduzione d'interesse sul capitale proprio.