Concorrenza fiscale: i cantoni riducono le imposte sulle società in seguito alla RFFA

Nuovo slancio nella concorrenza fiscale. I cantoni riducono le aliquote d'imposta.

In seguito alla riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS, molti cantoni prevedono di abbassare le imposte allo scopo di preservare l’attrattiva della localizzazione. Di conseguenza, si rimescolano le carte nell’ambito della concorrenza fiscale tra cantoni. La competizione per le localizzazioni più attraenti per le imprese resta alta.

La tassazione ordinaria deve preservare l’attrattiva della piazza economica svizzera

La profonda ristrutturazione del sistema di imposizione delle imprese in Svizzera è stata compiuta. Alla base di questa trasformazione vi sono le modifiche legislative apportate nel 2019 nell’ambito della riforma fiscale e del finanziamento dell’AVS (RFFA). Punto centrale della riforma fiscale è l'eliminazione dell’imposizione privilegiata delle società a statuto speciale. In futuro, tutte le imprese in Svizzera saranno soggette alle stesse regole in materia di imposizione fiscale.

Obiettivo della RFFA è istituire un sistema fiscale conforme alle norme internazionali e competitivo per le imprese. Oltre alle riduzioni cantonali delle aliquote d'imposta ordinarie per tutte le imprese, i provvedimenti previsti contribuiscono alla promozione di attività innovative a livello cantonale. Tra questi nuovi strumenti fiscali figurano, da un lato, i patent box obbligatori che consentono uno sgravio fiscale degli utili da brevetti, dall'altro le detrazioni nel settore della ricerca e dello sviluppo. Ai cantoni spetta la definizione di questo e di altri principi, nel rispetto delle norme legislative vigenti.

I cantoni attuano la riforma fiscale in modo diverso

I cantoni attuano la riforma fiscale in modo diverso

*Attuazione confermata per l’1.1.2020
Dati aggiornati al 5.9.2019

Fonte: BDO, Credit Suisse

La RFFA apporta un nuovo impulso alla concorrenza fiscale

In questo modo, i cantoni possono sviluppare la strategia fiscale per loro ottimale. Ciò è importante per poter preservare le odierne società a statuto speciale e l’attrattiva della localizzazione nei singoli cantoni. Le nuove normative della RFFA, infatti, limitano in modo significativo le possibilità di ridurre le basi imponibili. Pertanto, per mantenere la loro attrattiva fiscale, molti cantoni prevedono di ridurre le aliquote d'imposta ordinarie. In questo modo apportano nuovo impulso alla concorrenza fiscale.

Alcuni cantoni, come Vaud o Basilea Città, hanno abbassato le loro aliquote d'imposta già all'inizio del 2019. In altri cantoni, i cittadini devono ancora votare sull'attuazione del progetto fiscale. Le annunciate riduzioni delle aliquote d'imposta sono piuttosto diversificate e imprimono un nuovo dinamismo alla concorrenza fiscale della Svizzera. I cantoni che oggi risultano meno attraenti dal punto di vista fiscale possono accorciare le distanze rispetto a quelli che occupano i primi posti o addirittura migliorare la loro attrattiva.

Molti cantoni hanno in programma imposte sulle società più basse

Molti cantoni hanno in programma imposte sulle società più basse

Onere complessivo delle imposte sull’utile e sul capitale (per una società di capitali con un capitale di CHF 2 milioni e un utile netto compreso tra CHF 80 000 e CHF 1 040 000), in % dell’utile netto, tenendo conto degli adeguamenti dell’imposta sulle società già comunicati dai governi cantonali, aggiornato al 5.9.2019

Fonte: TaxWare, BDO, Credit Suisse

Nuova classifica cantonale dell'attrattiva della localizzazione

L’attuazione della RFFA e la competizione per la strategia fiscale più attraente rimescolano le carte nell’ambito della concorrenza cantonale sulle imprese. Una riduzione delle imposte sulle società può aumentare notevolmente l'attrattiva della localizzazione nei singoli cantoni, che viene determinata ogni anno mediante l'indice della qualità della localizzazione di Credit Suisse.

Zugo e Basilea Città sono attualmente in un testa a testa sebbene Zugo, per via dell’approvazione della riduzione delle imposte, in vigore dall'inizio del 2020, dovrebbe ricollocarsi al vertice già dal prossimo anno. In prospettiva di un’adeguata riduzione delle imposte sulle società, anche i Cantoni Ginevra e Basilea Campagna dovrebbero compiere in considerevole balzo in avanti. Tuttavia, la competizione per le localizzazioni più attraenti rimarrà aperta anche per i prossimi anni.