Sostenibilità: successo a lungo termine con un approccio sostenibile

La sostenibilità come fattore di successo. Per un corretto posizionamento delle PMI.

Per la maggior parte delle PMI la sostenibilità ambientale non perderà di importanza in futuro. Lo dimostra lo studio sulle PMI 2020 condotto da Credit Suisse. Per le imprese significa agire già oggi. Perché per gli imprenditori è utile concentrarsi sulla sostenibilità – una panoramica.

La crisi del coronavirus rafforza la domanda di sostenibilità

La diffusione della pandemia di coronavirus ha letteralmente stravolto il mondo. Mentre il lockdown viele limitava la quotidianità delle persone, è stato proprio il calo delle emissioni di CO2 registrato in quel periodo a evidenziare la stretta correlazione tra le attività umane e il cambiamento climatico.

Questa consapevolezza ha conferito ulteriore slancio al dibattito sulla sostenibilità. Dal mondo della politica, dell'economia e della società si sollevano voci che chiedono una ricostruzione dell'economia all'insegna della sostenibilità ecologica, a partire dai risparmi realizzati durante la pandemia.

Le PMI considerano la sostenibilità un fattore di successo

Anche le imprese svizzere lavorano allo stesso obiettivo. Molti imprenditori hanno riconosciuto la necessità di una gestione più sostenibile e vi scorgono un potenziale fattore di successo per la loro PMI.

A tale riguardo, è particolarmente importante reagire con tempestività alle variazioni del contesto di mercato e posizionarsi correttamente. Perché chi è preparato, sarà in grado di adempiere più rapidamente alle future disposizioni legali, generando potenziali vantaggi competitivi.

Sette fattori per una maggiore sostenibilità ecologica

Affinché le PMI possano posizionarsi strategicamente all'insegna della sostenibilità, è necessario che conoscano i fattori di successo del contesto di mercato.

Il quadro di riferimento generale è costituito dai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS; Sustainable Development Goals - SDG) delle Nazioni Unite. Tali obiettivi chiamano tutti gli Stati membri, quindi anche la Svizzera, a dare il loro contributo per assicurare uno sviluppo sostenibile sul piano economico, sociale ed ecologico. Ai fini della sostenibilità ecologica sono particolarmente rilevanti sette obiettivi:

  • garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie;
  • garantire a tutti l’accesso a sistemi energetici affidabili, sostenibili, moderni e alla portata di tutti;
  • rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili;
  • garantire modelli di consumo e produzione sostenibili;
  • adottare misure urgenti per combattere i cambiamenti climatici e le loro conseguenze;
  • preservare e utilizzare in modo sostenibile gli oceani, i mari e le risorse marine;
  • proteggere, ripristinare e promuovere l’uso sostenibile degli ecosistemi terrestri.

La regolamentazione statale e la domanda dei consumatori influiscono sulle PMI

A livello statale le imprese avvertono la pressione degli strumenti normativi (p. es. obblighi e divieti) ed economici (p. es. tassa su CO2, sistema di gestione delle emissioni) risultanti dagli OSS. Sebbene per le PMI le prescrizioni normative abbiano innanzitutto un effetto restrittivo, gli imprenditori possono anche vederle come opportunità di innovazione.

Infatti lo sviluppo di processi e prodotti sostenibili viene premiato, anche da parte dei consumatori: i clienti sono più attenti all'ambiente e aumenta la loro richiesta di prodotti ottenuti con metodi sostenibili. Chiaramente risulta avvantaggiato chi è in grado di presentare un'offerta adeguata.

Ecco cosa possono fare le PMI per operare in modo più sostenibile

Fate clic sull'icona per saperne di più sulle raccomandazioni d'azione concrete per potenziare gli sforzi della vostra PMI in ambito di sostenibilità.

EGO Movement: come la PMI svizzera esce dalla crisi in modo sostenibile

Sono molte le PMI che durante la crisi del coronavirus hanno cambiato tendenza verso una maggiore sostenibilità – tra di esse anche l'azienda svizzera EGO Movement, che produce bici elettriche. «Penso che la crisi avrà un effetto duraturo sulla mobilità», afferma Daniel Meyer, CEO di EGO Movement, a colloquio con gli autori dello studio sulle PMI e aggiunge: «Le persone ora si preoccupano di più del loro comportamento quotidiano in termini di movimento». La scelta della bici elettrica offre un doppio vantaggio. Infatti, optando per una bici elettrica, il cliente spende meno rispetto all'acquisto di un'auto e al contempo compie una buona azione per la propria salute e per l'ambiente.

Il fatto che EGO Movement abbia fatto centro con il suo modello di business sostenibile trova riscontro nelle cifre di vendita dell'azienda: la domanda di bici elettriche è in aumento.  «In futuro, vogliamo beneficiare di questo cambiamento di tendenza ed espanderci ulteriormente», commenta il CEO. L'impegno per l'ambiente come fattore di successo: EGO Movement ne è la prova.

La gestione sostenibile è la chiave del successo

Se per molte imprese la gestione ecologica aveva acquisito importanza anche in passato, la pandemia ha ulteriormente rafforzato il trend della sostenibilità. Per le PMI si tratta ora di anticipare la tendenza.

Infatti prima le aziende svizzere si occuperanno dei trend di sostenibilità, per esempio nei settori dell'alimentazione, dell'edilizia e della mobilità, più saranno in grado di tenere il passo nel confronto internazionale, assicurandosi in futuro vantaggi competitivi basati sul know-how.