Executive: servizi bancari per clienti particolarmente esigenti

Non solo Private Banking: l’Executive Offering di Credit Suisse.

Gli executive spesso si assumono grandi responsabilità: per l’azienda, ma anche per i propri collaboratori. Per questo pretendono molto anche dalla propria banca. Per soddisfare questa clientela particolarmente esigente, Credit Suisse offre un pacchetto completo di servizi di consulenza per manager.

Un complemento ai tradizionali servizi bancari per executive

L’Executive Offering integra i servizi bancari classici con otto moduli di consulenza dedicati. Questi moduli rispondono alle esigenze specifiche dei manager, forniscono una consulenza a 360 gradi e soluzioni concrete perfettamente adattate alla situazione particolare e alle esigenze del cliente.

Un’offerta completa per tutti i manager

I singoli moduli dell’Executive Offering sono in grado di soddisfare un’ampia serie di esigenze. Ad esempio è possibile sottoscrivere crediti a fronte di partecipazioni azionarie dei collaboratori, dando così origine a una maggiore flessibilità finanziaria. Anche la possibilità di reperire liquidità per potenziali partner di studi legali o società di consulenza per acquistare partecipazioni nella società offre una maggiore libertà d’azione.

L’implementazione di strategie di diversificazione e l’accesso ai mercati di investimento privati soddisfano ulteriori esigenze degli executive. Per quanto riguarda la pianificazione fiscale e previdenziale, esistono molte opportunità di ottimizzazione per questo tipo di clientela particolarmente esigente. La retribuzione avviene solitamente attraverso piani di partecipazione su misura, che prevedono a loro volta consulenze specifiche. I responsabili delle risorse umane e i CFO possono anche predisporre interessanti fringe benefit per i loro collaboratori con condizioni di favore sui servizi bancari.

Cosa succede se un executive si assenta per un periodo di tempo prolungato, a causa di un incidente, di una grave malattia o per qualsiasi altro motivo? Se si verifica una situazione di emergenza, improvvisamente si presentano questioni importanti. La famiglia è tutelata? Ha accesso a liquidità a breve termine? Chi prende le decisioni più importanti? Un piano di emergenza per gli executive fornisce risposte e funge da garanzia qualora le cose dovessero farsi difficili.

Gli otto moduli dell’Executive Offering

1. Finanziamenti

I crediti a fronte di posizioni azionarie individuali quotate consentono di creare liquidità senza vendere le posizioni dei piani di partecipazione dei collaboratori. Questi nuovi mezzi si possono utilizzare per diversificare il portafoglio o per altri progetti, ad esempio per l’acquisto di un immobile.

2. Investimenti

Le azioni della propria azienda derivanti da piani di retribuzione rappresentano spesso un rischio di concentrazione per i manager. I portafogli di diversificazione su misura dell’Executive Offering ottimizzano il rapporto rischio/rendimento degli investimenti. Le strategie su opzioni consentono di aumentare ulteriormente i rendimenti o di tutelarsi contro l’andamento negativo dei corsi.

3. Partecipazioni a imprese non quotate

Il private equity è una categoria d’investimento interessante. È qui che entra in gioco l’Executive Offering: gli investitori hanno accesso alle principali growth ventures, alle PMI in cerca di successori e ad altri investimenti di alto profilo nel settore del private equity e possono usufruire di una consulenza personale e competente.

4. Imposte

Un’analisi dell’onere fiscale identifica qualsiasi potenziale di ottimizzazione nei complessi modelli di retribuzione e rapporti patrimoniali. I manager ricevono anche un supporto per una costituzione di patrimonio efficiente dal punto di vista fiscale, che comprende una strategia individuale di gestione e cessione delle azioni dell’azienda.

5. Piano d’emergenza

Un piano di emergenza garantisce la migliore protezione possibile in caso di imprevisti. L’offerta comprende ad esempio la verifica di una disposizione testamentaria, di un mandato precauzionale e di altri importanti contratti e procure.

6. Previdenza

L’Executive Offering include un’analisi dell’attuale situazione privata e finanziaria e lo sviluppo di un piano di previdenza personale. Con soluzioni di previdenza 1e è possibile ottenere una maggiore flessibilità anche per quanto riguarda la previdenza sovraobbligatoria.

7. Piani di partecipazione per collaboratori

I piani di partecipazione dei collaboratori sono un importante strumento di fidelizzazione di forza lavoro qualificata, ma il quadro normativo sempre più complesso ne rende difficile l’implementazione. L’Employee Share Ownership Service (ESOS) rappresenta una soluzione con piani di partecipazione personalizzati e con una soluzione software online che garantisce un’elaborazione semplice e corretta.

8. Condizioni di favore per collaboratori

L’Executive Offering include anche offerte di fringe benefit, in base alle quali tutti i collaboratori dell’azienda ottengono condizioni di favore su un’ampia gamma di servizi bancari. Oltre alle condizioni agevolate, l’offerta comprende anche servizi di consulenza come eventi per il pensionamento, seminari sulla previdenza o l’apertura rapida e semplice di un conto per i nuovi arrivati in Svizzera.

Executive Offering si adatta alla situazione di vita dei manager

Le esigenze cambiano in base alla situazione di vita. L’Executive Offering ne tiene conto e si focalizza sui moduli più importanti per le singole fasi della vita:

Da executive a imprenditore

Il passo da manager a imprenditore: per farlo ci vuole coraggio e, soprattutto, un buon supporto. L’Offering garantisce tale supporto offrendo l’accesso a interessanti opportunità di investimento. Tra queste figurano anche PMI svizzere alla ricerca di successori. Allo stesso tempo, sono previsti servizi di consulenza per il finanziamento dell’acquisizione. In particolare anche per il management-buy-out.

Con il passaggio all’imprenditoria, spesso anche la situazione fiscale diventa più complessa. L’Executive Offering propone come soluzione un’analisi dettagliata e l’ottimizzazione dell’onere fiscale.

Infine, determinando la soluzione di previdenza e una strategia di investimento 1e dedicata, è possibile elaborare la migliore previdenza possibile: per se stessi, ma anche per la propria famiglia, pur assumendosi il rischio imprenditoriale.

Uscita dall’azienda

Un cambio di lavoro o un pensionamento (anticipato) possono avere conseguenze finanziarie importanti. Per questo motivo è necessario prendere decisioni di rilievo con sufficiente anticipo, soprattutto per quanto riguarda la situazione previdenziale e la relativa copertura dei rischi: la situazione cambia significativamente quando si esce dall’azienda. L’Executive Offering offre soluzioni e consigli per i manager.

Inoltre, l’Offering include un’analisi della situazione fiscale prima e dopo il pensionamento, oltre a misure per ottimizzare l’onere fiscale. Per poter realizzare i propri obiettivi anche dopo aver lasciato l’azienda, si consiglia quindi di effettuare un’analisi e una pianificazione finanziaria completa.

Desiderate maggiori informazioni sull’Executive Offering?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window