I finanziamenti dinamici aiutano le PMI svizzere a ottenere nuova liquidità

PMI Svizzera: nuova liquidità attraverso finanziamenti dinamici.

Le PMI svizzere sono state duramente colpite dall'emergenza coronavirus e, in alcuni casi, hanno dovuto far fronte a gravi difficoltà finanziarie. Al Convegno delle imprese 2020 Eric Balmer, responsabile Financing Solutions di Credit Suisse, illustra come i finanziamenti dinamici e innovativi possano favorire la creazione di nuova liquidità.

Le PMI svizzere si imbattono nei loro limiti con la liquidità

Per l'economia svizzera è stato un anno turbolento. Nel 2° trimestre l'economia del Paese ha fatto registrare una contrazione storica, dovuta all'emergenza coronavirus. A distanza di circa otto mesi dallo scoppio della pandemia, la congiuntura mostra segnali di ripresa.

Ma per molte piccole e medie imprese questa difficile situazione è tutt'altro che superata. Si imbattono nei loro limiti con la liquidità disponibile.

Grande sostegno per le PMI in Svizzera

Come già accaduto nel corso delle precedenti crisi economiche, anche l'emergenza coronavirus dovrebbe innescare fusioni e acquisizioni. Vengono acquisite aziende o subentrano nuovi investitori. Durante questi processi le imprese sono ancora più dipendenti da aiuti finanziari esterni a fronte della carenza di liquidità.

«È importante che noi, come banca, accompagniamo le PMI interessate con finanziamenti di acquisizioni in caso di possibili consolidamenti», afferma Eric Balmer, responsabile Financing Solutions di Credit Suisse e uno dei rinomati relatori al 3° Convegno delle imprese di Credit Suisse. In questo modo si offre alle aziende la possibilità di continuare a progredire e mantenere i posti di lavoro nonostante la crisi. Secondo le sue previsioni, nei prossimi 12-18 mesi questo processo accelererà ulteriormente.

Il CREDITO COVID-19 è utile per far fronte a strettoie di liquidità temporanee

Il Consiglio federale svolge un ruolo decisivo nel sostenere le imprese dal punto di vista finanziario. Il CREDITO COVID-19, con una garanzia della Confederazione al 100 per cento su un importo massimo di 500 000 franchi svizzeri, offre alle PMI uno strumento utile per contrastare temporaneamente la carenza di liquidità. «Con il CREDITO COVID-19 è stato compiuto un passo molto importante per l'economia svizzera», sostiene l'esperto.

Tuttavia questo credito non è adatto a lungo termine per far fronte alla carenza di liquidità. Poiché anche i crediti annunciati prima della crisi potrebbero essere esauriti, le imprese non dispongono di molto spazio di manovra per futuri investimenti ed eventuali adeguamenti del modello di business. Per cui corrono il rischio di lasciarsi sfuggire possibili opportunità di crescita dopo la crisi. «Per poter attuare i futuri investimenti, le imprese devono puntare su modelli di finanziamento dinamici e innovativi», conclude Eric Balmer.

Diversificazione necessaria per i finanziamenti

Finora, per le nuove coperture, molte imprese hanno fatto affidamento sul classico credito d'esercizio. Tuttavia, alla luce della situazione attuale, questa modalità di finanziamento non sembra essere la soluzione ottimale per alcune PMI.

«Nonostante il perdurare della crisi, esistono alternative per le imprese», osserva con ottimismo l'esperto di finanziamenti. Invece di concentrarsi su una sola fonte di finanziamento, possono e devono essere prese in considerazione molteplici modalità di finanziamento. «In questo momento un mix di finanziamento di ampia portata rappresenta un grande vantaggio, in quanto garantisce agli imprenditori una certa flessibilità», continua Eric Balmer.

«I finanziamenti dinamici offrono garanzia alle banche»

Un mix di finanziamento di ampia portata contribuisce alla creazione di nuova liquidità per l'impresa e al tempo stesso funge anche da garanzia per le banche. «Nel contesto attuale, in cui la visibilità sul futuro è fortemente limitata, le banche non concedono più i crediti alle stesse condizioni quadro di prima. Le garanzie influiscono sulla decisione di credito e quindi sulla realizzazione dei progetti di investimento ed espansione», afferma Eric Balmer e aggiunge: «Al Convegno delle imprese intendo indicare ai nostri clienti nel settore delle PMI con quali due modelli di finanziamento dinamici e innovativi possono creare nuova liquidità».

Desiderate saperne di più sui finanziamenti dinamici?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window