Soluzione di capitale: credito aziendale per il finanziamento d'impresa di qualsiasi entità

Soluzioni di capitale per grandi e piccole aziende. A renderle possibili è l'ecosistema corporate di Credit Suisse.

Credit Suisse offre alla sua clientela commerciale un ampio portafoglio di prodotti e, grazie ai servizi di fornitori esterni, lo espande sistematicamente in un ecosistema. Questo comprende soluzioni di capitale come crediti aziendali, ma anche servizi amministrativi come soluzioni di contabilità.

Dal credito aziendale al traffico dei pagamenti: l'ecosistema corporate di Credit Suisse

Per rispondere a ogni necessità, Credit Suisse punta in modo mirato su partnership efficaci nell'ambito del finanziamento d'impresa. «In questo modo la banca per gli imprenditori può concentrarsi da un lato su una delle sue competenze chiave, le soluzioni di credito complesse per clienti esigenti», afferma Elios Elsener. Dall'altro, tramite i suoi partner, Credit Suisse può coprire le esigenze delle piccole imprese e quindi ampliare i servizi per la clientela commerciale, continua il COO di Banking in Svizzera.

Da circa due anni la banca per gli imprenditori mira quindi a consolidare per i suoi clienti un vasto ecosistema con prodotti e servizi a tutto campo. Fa parte di questo ecosistema corporate di Credit Suisse l'azienda fintech svizzera di successo Tradeplus24, che offre soluzioni di credito integrative, digitali ed efficienti, per i piccoli clienti commerciali. Oltre agli specialisti crediti, anche Klara appartiene all'ecosistema corporate. Con un software gestionale, l'assistenza digitale offre servizi che vanno dalla copertura assicurativa alla tenuta dei libri. Anche CashWorks, per ora in fase pilota, rientra tra i partner di Credit Suisse. La piattaforma integrata nei sistemi di pagamento consente ai clienti di pagare per tempo le fatture dei fornitori e quindi dedurre uno sconto.

Cercasi soluzione di capitale: solida collaborazione con fintech di Zurigo

Il CEO di Tradeplus24, Ben James, parla di un'interessante lacuna di mercato e di una riuscita collaborazione.

Signor James, mi stava raccontando che molte fintech sono contrarie alle banche. Perché con Tradeplus24 ha optato per una partnership con Credit Suisse?

Anch'io ho lavorato a lungo nel settore bancario. Lì ho notato che in ambito di concessione di crediti sussiste una lacuna a livello globale, in quanto le esigenze dei piccoli clienti non sono adeguatamente prese in considerazione. Abbiamo riconosciuto questa lacuna e volevamo sviluppare un prodotto che la colmasse.

Di quale lacuna parla esattamente?

Spesso le banche offrono soluzioni di credito specifiche solo a partire da un determinato importo, vale a dire a fronte di un fabbisogno di diversi milioni di franchi. A ciò si aggiungono varie imprese che offrono prestiti nel settore "small ticket", ovvero di volume ridotto. Ma nel mezzo sussiste una lacuna che molti istituti di credito non sono in grado di colmare. Si tratta di prestiti che vanno da alcune centinaia di migliaia di franchi fino a circa tre milioni di franchi per uno specifico segmento di clientela.

Su cosa si fonda?

Oggi le banche di tutto il mondo si scontrano con rigorosi regolamenti legislativi e costi elevati. Il meccanismo di concessione di un credito è uguale sia per un piccolo sia per un grosso cliente, ma nel caso del piccolo cliente i costi sono nettamente più alti alla luce del rischio elevato.

Inoltre nelle piccole imprese gli oneri amministrativi per la verifica dei debitori sono assolutamente sproporzionati rispetto all'importo del credito. Di conseguenza per le banche è più difficile offrire loro una soluzione vantaggiosa. Ma le PMI, come ben sanno molti istituti di credito, sono la spina dorsale di ogni mercato. Proprio per questo anche Credit Suisse si sforza di trovare una soluzione per poter servire questo settore.

Come fintech quale servizio offrite con il vostro prodotto in collaborazione con Credit Suisse?

Sosteniamo la banca per gli imprenditori nella concessione di prestiti alle PMI, offrendo in collaborazione con la banca soluzioni di finanziamento garantite dai debitori comprese nel range da alcune centinaia di migliaia di franchi a cinque milioni di franchi.  

«Apprezziamo molto la collaborazione con il nostro lungimirante partner. Anche per questo siamo lieti di aver prorogato il contratto con Credit Suisse per altri due anni.»

Ben James, CEO di Tradeplus24

Come funziona la soluzione di capitale di Tradeplus24?

Noi offriamo ai nostri clienti crediti a fronte dei loro debitori. In altre parole impieghiamo i debiti in sospeso a titolo di garanzia. Inoltre abbiamo sviluppato un sistema che accede a piattaforme di contabilità, da dove può attingere direttamente i dati relativi ai crediti insoluti dei nostri clienti. Questi dati vengono analizzati dal sistema, che verifica il valore del libro debitori dei nostri clienti e si accerta che possa essere costituito come garanzia per la concessione del credito.

Inoltre assicura il controllo efficiente, a un costo quanto più possibile contenuto, delle attività commerciali della rispettiva impresa. Il prodotto è applicabile a qualsiasi cliente e funziona in modo praticamente automatizzato. In ogni momento disponiamo quindi di una panoramica aggiornata e possiamo garantire ai nostri clienti la concessione del credito.

La concessione di un credito comporta sempre un certo rischio. Voi come fintech come potete far fronte a queste sfide?

Il nostro sistema si basa su algoritmi che, oltre agli insoluti dei debitori, analizzano lo storico commerciale dei nostri clienti. Vengono considerati diversi fattori, per esempio quanti sono i crediti in sospeso, quanti pagamenti e rimborsi riceve l'impresa, qual è la condotta di pagamento dei debitori o anche quali acquirenti non hanno pagato. Per comprendere l'attività dei nostri clienti, valutiamo diversi aspetti di questo storico commerciale. Il sistema si collega con diverse banche dati globali che ci supportano nel convalidare le transazioni tra imprese e acquirenti.

Inoltre operiamo in stretta collaborazione con i nostri partner assicurativi che definiscono un limite di credito assicurato. Se i clienti non pagano, l'assicurazione si fa carico del pagamento fino al limite stabilito. Il nostro sistema applica una serie di criteri ai debitori dei nostri clienti, che verificano l'adesione a tutte le condizioni della polizza ed escludono automaticamente tutti i crediti in sospeso che non risultano conformi. Il credito viene quindi concesso solo a fronte di debitori idonei.

Ecosistema corporate di Credit Suisse: un network con potenziale di crescita

L'ecosistema corporate di Credit Suisse è una rete ancora in crescita. «Sebbene il nostro network sia già molto radicato, intendiamo espandere ulteriormente l'offerta. Desideriamo stringere altre partnership, diventare sempre più digitali e offrire ai nostri clienti un'esperienza ancora migliore», afferma Elios Elsener.

A questo scopo Credit Suisse prevede di ampliare la collaborazione digitale con altri partner. Per esempio, da novembre 2019, la banca per gli imprenditori lavora con b.Link, una piattaforma di SIX per interfacce standardizzate, al fine di fare rete con i partner associati e offrire ai clienti soluzioni innovative a 360 gradi. In futuro queste dovrebbero diventare ancora più rapide, efficienti e fruibili per la clientela commerciale di Credit Suisse.

Desiderate maggiori informazioni sulle soluzioni di capitale di Credit Suisse?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window