Otto domande e risposte sul patrimonio di previdenza «1e»

LPP 1e: la prima soluzione di risparmio bancario integrato per le PMI in Svizzera offre agli investitori e nello specifico alle imprese nuove libertà nella strutturazione della previdenza. Noi forniamo una risposta alle otto domande più impellenti sul piano di previdenza «1e».

1) Cosa sono i piani di previdenza «1e»?

La denominazione «piani di previdenza 1e» deriva dall'articolo 1e dell'Ordinanza sulla previdenza professionale (OPP 2). Il patrimonio di previdenza 1e è interamente aggregato al patrimonio della Cassa pensione esistente e riguarda esclusivamente il regime sovraobbligatorio della previdenza professionale a partire da CHF 126 900*. Ogni assicurato può definire autonomamente la propria strategia d'investimento e risparmiare all'interno del suo «paniere», come avviene nel 3° pilastro. L'assicurato ha così il vantaggio di non dover più accettare gli effetti della ridistribuzione nella Cassa di base. Alla luce dell'andamento demografico e della situazione dei tassi d'interesse, ad oggi la ridistribuzione di valori mobiliari in Svizzera è purtroppo un dato di fatto.

2) Perché questa tematica è attuale proprio in questo momento?

Il patrimonio di previdenza rientra già da tempo nella massa patrimoniale di imprese perlopiù privilegiata degli imprenditori, sia da un punto di vista fiscale, sia per il privilegio in caso di fallimento. Dal 1° ottobre 2017 è entrata in vigore una nuova regolamentazione dei piani di previdenza 1e che offre agli imprenditori e ai dipendenti una serie di vantaggi tattici.

3) Quali sono i requisiti per i piani di previdenza «1e»?

Le soluzioni 1e sono rivolte a imprenditori e quadri dai 18 anni in su e con un reddito superiore a 126 900 franchi.

4) Che vantaggi mi offre un piano di previdenza «1e»?

Il piano 1e è incentrato sulla crescita strategica del patrimonio di previdenza. Gli assicurati scelgono liberamente una strategia d'investimento a cui partecipano con rapporto 1:1 e possono così adeguare il rapporto rischio / rendimento alle proprie esigenze individuali. Inoltre, lo strumento offre interessanti vantaggi fiscali. In particolare per gli imprenditori si tratta di uno strumento tattico di una strategia di prelievo che alla luce del modello d'imposta 17 e del probabile aumento della tassazione dei dividendi acquista un'importanza sempre maggiore.

5) A quali rischi occorre prestare attenzione nel caso di un piano di previdenza «1e»?

A differenza di altre soluzioni, nei piani di previdenza 1e il rischio d'investimento è a carico dell'investitore. Pertanto è molto importante richiedere una consulenza per la scelta della strategia d'investimento e monitorare sistematicamente il portafoglio. Ma assumersi questo rischio significa anche avere delle opportunità. Una performance positiva è accreditata direttamente all'investitore.

6) Quali possibilità d'investimento possono essere contemplate?

A seconda del piano 1e dell'azienda gli assicurati possono scegliere tra ben 10 strategie d'investimento, di cui una è a basso rischio. Credit Suisse beneficia di un grande bagaglio di esperienze nell'ambito dell'investimento del patrimonio con un piano di previdenza 1e così come di competenze consolidate sui prodotti d'investimento 3a, che nella loro natura hanno una struttura simile.

7) Quali possibilità di prelevamento esistono?

Il regolare prelevamento dell'avere di vecchiaia in caso di pensionamento dell'assicurato si effettua esclusivamente sotto forma di liquidazione in capitale. Il prelievo anticipato del capitale di previdenza 1e, analogamente all'avere della Cassa pensione, può essere ottenuto per il rimborso di prestiti ipotecari o per l'acquisto di quote di partecipazione a cooperative di costruzione in caso di acquisto di un'abitazione di proprietà.

8) Quali costi devono essere messi in conto?

In un confronto con la concorrenza i piani di previdenza 1e di Credit Suisse si distinguono per i bassi costi di investimento. Con la vasta scelta di possibili investimenti offriamo una possibilità di incidere direttamente sui costi, il che a lungo termine rappresenta un fattore decisivo per la costituzione del patrimonio.

Consulenza personale

Contatto This link target opens in a new window
Per una consulenza o per rispondere a eventuali domande siamo sempre a disposizione, anche con un colloquio personale.

* Il 1° gennaio 2019 la soglia di entrata (salario annuo minimo) per i piani 1e aumenta a 127 980 franchi.