Zoom

Newsletter per investitori istituzionali

Newsletter per investitori istituzionali

Immobili esteri: un'interessante classe di investimento
 

Nel settore immobiliare le casse pensioni svizzere sono tuttora fortemente orientate al mercato interno. Secondo l'Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere, alla fine del 2017 solo all'incirca l'1,1 per cento di tutti gli investimenti è stato effettuato in immobili esteri, sebbene da ormai otto anni il legislatore preveda un limite massimo del 10 per cento. In effetti gli immobili esteri costituiscono una classe di investimento strategica decisamente interessante che offre la possibilità di beneficiare in modo mirato della crescita economica e di ridurre il rischio grazie alla bassa correlazione reciproca e con gli immobili svizzeri. Inoltre i volumi di transazione molto più elevati rispetto alla Svizzera incrementano la flessibilità dell'investitore. Altre promettenti alternative sono rappresentate dagli investimenti indiretti attraverso fondi o prodotti multi-manager. Per poter utilizzare queste opportunità, tuttavia, non è sufficiente disporre di un know-how approfondito, ma è indispensabile conoscere bene anche i rispettivi mercati. Questo sembra essere un momento particolarmente propenso alla diversificazione orientata agli investimenti in immobili esteri, in quanto la crescita economica ha decisamente un'incidenza maggiore rispetto all'aumento dei tassi d'interesse che si sta profilando. I due articoli di Credit Suisse Research forniscono ulteriori informazioni in merito.

Placements immobiliers internationaux
L’immobilier etranger