Soluzioni Global Custody Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere

Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere

Le casse pensioni svizzere a confronto

Indice delle casse pensioni svizzere

2° trimestre 2022: -6,22%
Da inizio anno: -9,47%

2° trimestre 2022: aumentano le perdite

Nel trimestre in rassegna, l’Indice delle casse pensioni è sceso di 12,60 punti (–6,22%); l’evoluzione da inizio anno è quindi pari al 9,47%. Al 30 giugno 2022 l’indice si attesta a quota 189,96 punti, con base 100 a inizio 2000. I mesi di aprile (–1,42%) e maggio (–1,17%) avevano già registrato un andamento negativo, nel mese di giugno (–3,75%) le perdite sono state ancora maggiori.

L’evoluzione negativa del secondo trimestre è stata determinata principalmente dalle azioni (–3,98%). Il contributo alla performance delle azioni svizzere e delle azioni estere è stato rispettivamente di –1,56% e –2,42%. Anche le classi d’investimento delle obbligazioni (–1,33%) e degli immobili (–0,72%) hanno messo a segno un rendimento decisamente negativo che pesa ulteriormente sui risultati del trimestre. Le altre categorie di investimento sono state piuttosto irrilevanti, ma comunque con risultati leggermente negativi.

L’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere si colloca a lungo termine al di sopra della remunerazione minima LPP

Nel trimestre in esame l’indice della remunerazione minima LPP (dal 1° gennaio 2017 pari all’1% p.a.), calcolato anch’esso con base 100 punti a inizio 2000, è cresciuto di 0,40 punti (ossia di +0,25%), attestandosi a 159,06 punti. Nel 2° trimestre 2022 il rendimento dell’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere è risultato quindi inferiore del 6,47% all’obiettivo LPP.

Al 30 giugno 2022 il rendimento annualizzato dell’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere (dal 1° gennaio 2000) era pari al 2,89%, a fronte di una remunerazione minima LPP annualizzata del 2,08%.