Soluzioni Global Custody Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere

Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere

Le casse pensioni svizzere a confronto

L'Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere, pubblicato con frequenza trimestrale, fornisce un'immagine rappresentativa e puntuale delle attività d'investimento nell'ambito del secondo pilastro. Grazie alle approfondite analisi, questo indice fornisce una precisa istantanea del comportamento delle casse pensioni che intrattengono un rapporto di Global Custody presso il Credit Suisse.

Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere 2° trimestre 2018

 

Lieve ripresa dell’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere nel secondo trimestre

 

2° trimestre 2018: +0,85%

L’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere nel primo trimestre ha guadagnato un +0,85%, chiudendo a fine marzo 2018 a 171,65 punti, con base 100 a inizio 2000. Dopo la performance debole di inizio anno, l’Indice delle casse pensioni nel secondo trimestre ha di nuovo recuperato terreno. Una ripresa significativa è stata registrata in particolare nel mese di aprile (+1,29%), mentre i risultati deludenti di maggio (-0,55%) non sono stati compensati dalla performance leggermente positiva di giugno (+0,12%). L’andamento positivo del secondo trimestre è attribuibile soprattutto alla classe d’investimento azioni estere, che ha contribuito con lo +0,64% alla performance dell’Indice.

Altrettanto significativa è stata l’influenza delle azioni svizzere (+0,22%) e degli immobili (+0,15%). Anche gli investimenti alternativi (+0,05%) e le obbligazioni in valuta estera (+0,01%) hanno apportato un contributo leggermente positivo. Le obbligazioni in CHF (-0,06%) e altri investimenti (-0,03%) hanno influito negativamente sul rendimento complessivo. Il contributo negativo della liquidità, pari a –0,13%, è dovuto ai tassi d’interesse negativi sulle posizioni di liquidità e ai profitti e perdite delle operazioni a termine su divise, che sono assegnati alla classe di investimento della liquidità.

Contributo alla performance (su base trimestrale)
Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere (1.1.2018-30.6.2018)
  T1 18 T2 18 T3 18 T4 18 YTD
Liquidità -0,02% -0,13%     -0,15%
Obbligazioni in CHF -0,15% -0,06%     -0,20%
Obbligazioni in valuta estera -0,05% 0,01%     -0,05%
Azioni svizzere -0,65% 0,22%     -0,43%
Azioni estere -0,47% 0,64%     0,16%
Investimenti alternativi -0,01% 0,05%     0,03%
Immobili 0,03% 0,15%     0,18%
Ipoteche 0,00% 0,00%     0,00%
Altro -0,01% -0,03%     -0,03%
Totale -1,33% 0,85%     -0,48%

L’indice della remunerazione minima LPP (dal 1° gennaio 2017 pari all’1% p.a.), calcolato anch’esso con base 100 a inizio 2000, nel trimestre in rassegna è cresciuto di 0,38 punti (ossia dello 0,25%), attestandosi a 152,86 punti. Nel 2° trimestre 2018 il rendimento dell’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere è risultato quindi superiore dello 0,60% all’obiettivo LPP.

Al 30 giugno 2018 iI rendimento annualizzato dell’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere (dal 1° gennaio 2000) era pari al 2,96%, a fronte di una remunerazione minima LPP annualizzata del 2,32%.

Il più elevato rendimento annualizzato (dall’1.1.2000) al 30 giugno 2018, pari al 3,16%, è evidenziato ancora una volta dalle casse pensioni con un patrimonio investito fra CHF 150 milioni e CHF 500 milioni.