Soluzioni Global Custody Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere

Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere

Le casse pensioni svizzere a confronto

Indice delle casse pensioni svizzere

1° trimestre 2022: -3,47%
YTD: -3,47%

1° trimestre 2022: perdite su ampia scala

Nel trimestre in rassegna, l’indice delle casse pensioni ha perso 7,27 punti, ovvero il 3,47%. Al 31 marzo 2022 l’indice registrava 202,57 punti, partendo da una base di 100 punti a inizio 2000. I mesi di gennaio (-1,86%) e febbraio (-1,83%) sono stati decisamente negativi, mentre a marzo ci sono stati leggeri aumenti (+ 0,20%).

L’andamento negativo nel primo trimestre è da ricondurre prevalentemente alle azioni (-1,83%). Le azioni svizzere e quelle estere hanno registrato un andamento rispettivamente del -0,83% e del -1,00%. Anche la categoria d’investimento delle obbligazioni ha contribuito al cattivo risultato trimestrale poiché ha generato un rendimento fortemente negativo (-1,61%). Anche i settori degli immobili (-0,05%) e delle ipoteche (-0,01%) hanno avuto un impatto leggermente negativo. Le restanti categorie d’investimento sono state piuttosto irrilevanti, a eccezione degli investimenti alternativi (+0,07%), anch’essi leggermente negativi.

L’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere si colloca a lungo termine al di sopra della remunerazione minima LPP

Nel corso del trimestre il livello dell’indice della remunerazione minima LPP (1% all’anno dal 1° gennaio 2017) è aumentato di 0,39 punti (ovvero dello 0,25%) attestandosi a 158,67 punti, considerando la base di 100 punti a inizio 2000. Pertanto, il rendimento dell’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere nel primo trimestre 2022 è pari al -3,71% e si colloca al di sotto dell’obiettivo LPP.

Al 31 marzo 2022, il rendimento annualizzato dell’Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere a partire dal 1° gennaio 2000 è pari al 3,22%, a fronte di una remunerazione minima LPP annualizzata del 2,09%.