Traffico dei pagamenti Armonizzazione del traffico dei pagamenti

Armonizzazione del traffico dei pagamenti

Lo standard ISO 20022 offre numerosi vantaggi nel traffico dei pagamenti nazionale e internazionale, dal momento che l’elaborazione diventerà più efficiente per tutti i market maker.

Assistenza competente per la migrazione a SEPA/XML

L'Europa sta effettuando la migrazione alla SEPA (Single Euro Payments Area), e quindi al nuovo standard ISO 20022. Anche la Svizzera provvederà di conseguenza a standardizzare il traffico dei pagamenti nazionale entro il 2018. Lo standard ISO 20022 definisce, tra l'altro, nuovi formati unitari per lo scambio di messaggi relativi alle transazioni finanziarie. Questi formati hanno il vantaggio di rendere più efficiente l'elaborazione da parte di tutti i market maker.

Armonizzazione del traffico dei pagamenti in Svizzera

Sostenuto dall’introduzione vincolante della SEPA (Single Euro Payments Area) in Europa, lo standard ISO 20022 ha acquisito notevole rilevanza anche a livello internazionale. La piazza finanziaria svizzera ha dunque deciso di armonizzare le sue procedure di traffico dei pagamenti passando allo standard ISO 20022.

Che cosa implica questo per i clienti di Credit Suisse?

Almeno fino al 2018 Credit Suisse porterà avanti le procedure e i sistemi attuali relativi al traffico dei pagamenti consentendovi in tal modo un passaggio graduale al nuovo standard. In questo periodo di transizione si può proseguire con i formati utilizzati attualmente in Svizzera per gli ordini di pagamento.

In che modo potete trarre vantaggio da un traffico dei pagamenti armonizzato?

  • I numeri di conto univoci in formato IBAN per tutti i pagamenti effettuati in Svizzera consentono una più rapida disponibilità dei mezzi finanziari e costi inferiori, in quanto riducono gli errori di registrazione e, di riflesso, le richieste di chiarimento e i rifiuti da parte delle banche.
  • La convalida uniforme dei vostri trasferimenti di file presso tutti gli istituti finanziari aumenta la qualità di elaborazione e si traduce in una gestione più semplice dei pagamenti ricorrenti.
  • Nei prossimi anni la polizza di versamento unitaria prevista per metà 2018 sarà sostituita dal codice QR. Si tratta di un passaggio necessario, poiché in futuro i requisiti normativi e le esigenze di mercato richiederanno un ampliamento del contenuto di dati. Ad aprile 2017 saranno comunicati dettagli relativi ad esempio a nuove specifiche e nuove scadenze.

Saremo lieti di fare la vostra conoscenza

Telefonateci: 0848 880 843 Fissate un colloquio di consulenza