Viva Kids World Lo voglio, papà!

Lo voglio, papà!

Il Natale è alle porte e pian piano le liste dei desideri dei bambini si allungano. Ma nel mondo d'oggi, dove quasi tutto è a portata di mano in qualsiasi momento, i bambini devono imparare che non si può avere tutto. In questo periodo si presenta una buona opportunità per affrontare con i bambini il tema dei consumi e spiegare loro perché per alcune cose è necessario risparmiare, e perché talvolta bisogna rinunciare.Imparare che non tutti i desideri possono essere realizzati immediatamente è un importante obiettivo d'apprendimento nell’ambito dell’educazione finanziaria.

Oggi le tentazioni consumistiche sono onnipresenti: i marchi si fanno pubblicità in TV, sui muri delle case e in treno, ma oggi soprattutto in Internet, influenzando più che mai i bambini. Rispetto a noi adulti, per loro infatti è più difficile controllare l’impulso di voler avere tutto.

Come si può rendere i nostri figli più consapevoli rispetto alla società dei consumi? Axel Dammler, ricercatore nel campo dell’infanzia e dell’adolescenza e padre di due bambini, spiega: «Come sempre in campo educativo, anche nell’educazione finanziaria è importante essere coerenti». Dammler è riuscito a eliminare quasi del tutto i litigi al supermercato, creando un equilibrio tra i sì e i no. Ogni settimana i suoi bambini possono scegliere di comperare una cosa – una soltanto. Così facendo insegna loro una lezione importante: bisogna decidere per cosa spendere il proprio denaro. Ai bambini viene concesso di realizzare un desiderio, ma viene anche posto un freno agli infiniti piagnistei del tipo «ma io lo voglio!». Leggete nell'intervista come insegnare ai vostri figli l'equilibrio tra risparmio e consumi.

I bambini possono acquistare tutto quello che vogliono con il loro denaro?

Quando i bambini fanno degli acquisti ci si chiede: con il loro denaro possono acquistare tutto quello che vogliono? Esistono limiti? A queste domande risponde Daniel Betschart di Pro Juventute nella sua rubrica dove fornisce anche consigli su come trovare un giusto equilibrio affinché i bambini abbiano una certa libertà d’azione ma sviluppino anche sane abitudini di consumo.

Prepariamo la pizza: far capire il prezzo di quello che compriamo

In un mondo dedito al consumismo i bambini sanno fin da molto piccoli che ogni cosa che compriamo ha un prezzo. Ma come vengono stabiliti i prezzi? Perché in pizzeria una pizza è molto più costosa degli ingredienti con cui è fatta? Per spiegare ai vostri bambini che cosa sono i prezzi potete fare questo esperimento: preparate insieme la pizza e passo dopo passo calcolate il prezzo di vendita. Nella nostra guida «Come si stabilisce un prezzo:giochiamo alla pizzeria» trovate tutto ciò di cui avete bisogno – la lista della spesa, la ricetta della pizza e anche un esempio di calcolo.

Bimba concentrata su un libro.

Uso ragionevole dei regali in denaro

Oltre alla paghetta i bambini ricevono spesso regali in denaro per il compleanno, per le feste e di tanto in tanto anche senza che ci sia un’occasione specifica. Poter disporre di denaro proprio aiuta i bambini a sviluppare un giusto rapporto con i consumi e il denaro. Ma proprio gli importi più consistenti possono avere un impatto sull’educazione finanziaria dei bambini. Come gestire i regali in denaro? Nell'articolo «Regali in denaro: come gestirli?» trovate i consigli di Pro Juventute e Urs Kiener, psichiatra dell'età infantile e dell’adolescenza.

Imparare il valore del lavoro e del denaro grazie ai lavoretti in casa

Chi vuole consumare deve prima guadagnare il denaro necessario. Per trasmettere ai nostri figli il valore del lavoro e del denaro è utile assegnare loro dei compiti da svolgere nell’ambito della famiglia. Ma ha senso remunerare queste piccole mansioni? La psicologa infantile Sabine Brunner fornisce tutte le indicazioni su questo tema.

La gioia della scoperta

Il piano delle entrate e delle uscite

Compilate insieme ai vostri figli un piano delle entrate e delle uscite, in questo modo avranno ben chiaro di quanto denaro dispongono ogni mese, per cosa è stato speso e se è rimasto qualcosa. Il piano è una buona base di partenza per discutere insieme di obiettivi di risparmio.

Al piano delle entrate e delle uscite
La Viva Kid Laura e un razzo
Sete di sapere

Una scoperta importante

La banda dei Viva Kids risparmia diligentemente per una casa sull’albero. Mancano solo 80 franchi. Ecco però che si presenta loro un’occasione: i Viva Kids possono aiutare il signor Stutz a svuotare il garage e persino rivendere qualcosa al mercatino delle pulci. I quattro bambini imparano così cosa sono le entrate e le uscite e come possono guadagnarsi gli 80 franchi mancanti.

Al video «Una scoperta importante»
Una lampadina e il Viva Kid Ben