Vivere meglio con Bonviva Wellness: le ultime tendenze benessere

Wellness: le ultime tendenze benessere

Allungamenti, sudore, cibo sano – i trend wellness del 2018 riportano nella nostra vita quotidiana vecchie conoscenze. Bonviva presenta tre tendenze e le relative offerte wellness di American Express.

Giornate corte, temperature basse: è il momento giusto per dedicarsi al benessere. Le tendenze wellness del 2018 ridonano la giusta energia al vostro corpo. All’insegna del motto «guardare con occhi nuovi al vecchio», i grandi classici conquistano la nostra quotidianità. Reinterpretati e sotto nuovo nome tornano ad esempio in auge la ginnastica di allungamento e la sauna a infrarossi. Forse c’è del vero dietro alle vecchie credenze del wellness.

Tendenza numero 1: lo stretching

Negli Stati Uniti gli stretching studio spuntano come funghi. Come suggerisce il nome, si tratta di spazi dedicati esclusivamente agli esercizi di allungamento, dove si lavora sul proprio corpo per rinforzarlo. Anche in Svizzera un numero sempre maggiore di centri fitness e di danza offrono appositi corsi di stretching.

Come sapevamo già negli anni Ottanta, praticare lo stretching con regolarità ci rende più agili ed efficienti, rinforza la postura e favorisce la circolazione sanguigna muscolare.

Per molti una seduta di stretching è da molto tempo parte integrante e irrinunciabile della routine post allenamento. Oggi che trascorriamo sempre più tempo seduti al computer, vale tuttavia la pena «aumentare la dose»: una seduta giornaliera di stretching di soli 10 minuti può fare miracoli.

Tendenza numero 2: sauna a infrarossi

Sebbene le saune a infrarossi non siano di certo una novità recente, stiamo assistendo a una rinascita e al loro dilagare nei centri fitness, di yoga e spa. A differenza della popolare sauna finlandese, le cabine a infrarossi sfruttano un’altra tipologia di onde di calore, i raggi a infrarossi per l’appunto, utilizzati anche nelle terapie riabilitative e nelle incubatrici per i bimbi nati prematuri.

Il diverso sistema di riscaldamento rende in genere le saune a infrarossi un po’ meno torride (circa 50-60 gradi) delle saune tradizionali. Anche la loro azione sul corpo è diversa: distendono ossa e articolazioni, infondono un senso di rilassamento più profondo e hanno un maggiore potere detossinante. Nonostante le temperature più basse, si suda comunque parecchio.

Tendenza numero 3: alimenti antinfiammatori

Barbabietole e spinaci, ciliegie e mirtilli, zenzero e curcuma – integrare alimenti che hanno un effetto inibitorio sulle infiammazioni nella nostra dieta è facile, di tendenza e anche sano.

È stato appurato che le infiammazioni provocano una serie di malattie, come ad esempio l'acne, l'artrite e il morbo di Crohn, e si ripercuotono negativamente su metabolismo e sistema immunitario. Le infiammazioni croniche spesso sono in atto nel nostro corpo senza che per lungo tempo ce ne rendiamo conto. Adottare una dieta che contrasta le infiammazioni è una scelta di salute che per di più non delude le papille gustative. Molti dei nostri alimenti hanno un naturale potere antinfiammatorio.

Consiglio: il latte d'oro
Nell’ayurveda viene utilizzato da molto tempo come rimedio curativo: il latte d'oro è una bevanda calda che ha un effetto rinforzante del sistema immunitario, antinfiammatorio e detossinante. La preparazione è semplice: basta far scaldare per dieci minuti 200 ml di latte con 1 cucchiaio di pasta di curcuma, 1 cucchiaino di miele e olio di cocco e un pizzico di cardamomo.