Guida Articles

Articles

Opzioni di filtro

Visualizzazione di 1- 10 di 65 articoli
Filtro:
  1. Gaetano Cardillo

    Colmare le lacune previdenziali: cosa occorre considerare?

    Come nascono le lacune previdenziali e come si colmano? Gaetano Cardillo, consulente clientela presso Credit Suisse a Rapperswil, risponde alle domande su questo tema. Il suo consiglio: affrontare per tempo il problema delle lacune previdenziali.

  2. Legato pilastro 3a e clausola beneficiaria in caso di decesso secondo il diritto di successione e la devoluzione dell'eredità

    In caso di decesso del titolare, come vengono gestiti i fondi del 3° pilastro?

    Se si tratta di lasciare in eredità i propri fondi del 3° pilastro, il diritto di successione e l'ordine dei beneficiari stabilito per legge lasciano un margine di manovra estremamente limitato. In caso di decesso, il coniuge, il partner, i discendenti, i genitori o i fratelli possono contare su una clausola beneficiaria.

  3. Ristrutturare e rinnovare pilastro 3a

    Rinnovare e ristrutturare con il pilastro 3a

    Quasi tutti in Svizzera sanno che è possibile prelevare anticipatamente denaro dal pilastro 3a per l'acquisto di proprietà di abitazioni ad uso proprio. Molti non sanno invece che gli averi della previdenza vincolata possono essere utilizzati anche per lavori di rinnovo e ristrutturazione, volti a conservare il valore dell'immobile.

  4. Cambio del posto di lavoro con trasferimento dell'avere LPP esistente alla nuova cassa pensione

    Trasferimento degli averi della cassa pensione se si cambia lavoro: come procedere?

    In base alla Legge sul libero passaggio LFLP, quando si cambia datore di lavoro, il capitale LPP deve essere trasferito al nuovo istituto di previdenza. Questo pagamento costituisce la base per l'accertamento delle future prestazioni spettanti al dipendente.

  5. Più di un conto 3a

    È utile possedere più di un conto 3a? Se sì, quanti?

    In molti cantoni la suddivisione dei fondi della previdenza in diversi conti 3a consente di ottimizzare i risvolti fiscali dei prelievi. Inoltre, in questo modo è possibile adeguare meglio il prelievo alle proprie esigenze, in particolare in caso di pensionamento anticipato.

  6. Importi massimi del pilastro 3a

    Pilastro 3a – importi massimi 2017

    Dopo il pensionamento l'AVS e la previdenza professionale (LPP) coprono solo dal 60 al 70 per cento del precedente reddito dell'economia domestica. Per non dover rinunciare al consueto tenore di vita, è consigliabile quindi effettuare ogni anno versamenti nel pilastro 3a.

  7. Testamento e disposizioni ereditarie.

    Quali aspetti occorre osservare nella pianificazione successoria?

    La pianificazione successoria è una questione oggettiva e razionale, ma anche emozionale, che coinvolge diversi fattori. Vale pertanto la pena analizzare regolarmente la propria situazione e informarsi sulle disposizioni di legge.

  8. Nuova opzione: piani di previdenza «1e»

    I piani di previdenza «1e» potrebbero diventare più interessanti

    Una modifica della Legge sul libero passaggio dovrebbe favorire l’affermazione dei piani di previdenza «1e» delle casse pensione. Il Consiglio nazionale e il Consiglio degli Stati hanno deliberato una modifica di legge che conferisce maggiore responsabilità individuale e ulteriori possibilità d’investimento per gli assicurati.

  9. Roman Ziegler, specialista in investimenti per patrimoni sotto curatela, Zurigo.

    Investimenti per persone sotto curatela: Ecco cosa deve sapere un curatore

    Nel 2013 il diritto tutorio applicabile fino a poco tempo prima ha subito una revisione sostanziale. Nello stesso tempo è entrata in vigore un'ordinanza che disciplina le modalità di investimento del patrimonio di persone sotto curatela. Roman Ziegler, esperto di Credit Suisse, spiega che cosa deve sapere il curatore di una persona incapace di discernere.

  10. Prestazioni della cassa pensione del concubino deceduto.

    Quali prestazioni prevede la cassa pensione del partner in caso di decesso del concubino?

    Ogni cassa pensione stabilisce autonomamente quali sono le prestazioni garantite al concubino superstite in seguito al decesso del partner. In linea di principio la Legge federale sulla previdenza professionale non prevede tali prestazioni in caso di decesso.