Ipoteche

Cos’è un’ipoteca e di quanti mezzi propri necessito per il finanziamento della proprietà abitativa? Posso impiegare i fondi della previdenza e come si calcola la sostenibilità?

Che cos’è un’ipoteca?

Chi acquista una casa, spesso può solo finanziare una parte con mezzi propri. Il resto del capitale è finanziato con capitale di terzi: con un’ipoteca come credito. Questo credito viene versato quando l’immobile è posto a garanzia del finanziamento. Per ottenere un’ipoteca devono essere soddisfatti due requisiti: l’anticipo e la sostenibilità. Il valore dell’anticipo non può superare l’80 per cento del valore venale dell’immobile. Il 20 per cento deve essere costituito da mezzi propri. Se l’ipoteca non supera il 33 per cento massimo del vostro reddito lordo, il finanziamento è di per sé sostenibile. 

Quanti mezzi propri devo apportare per l’acquisto della casa?

Affinché il finanziamento dell’immobile sia possibile, si devono soddisfare le condizioni elencate di seguito. In qualità di acquirente almeno il 20% dell’importo di acquisto deve essere apportato sotto forma di mezzi propri. Il capitale proprio può ad esempio provenire da averi di risparmio, titoli, fondi della previdenza e assicurazioni sulla vita.

Almeno il 10% dei fondi propri necessari deve provenire da un patrimonio liberamente disponibile. Ciò significa che questo 10% non può provenire dalla cassa pensione. Il capitale restante pari all’80% viene finanziato da noi come ipoteca. In aggiunta, si calcola la sostenibilità per garantire che i costi siano calcolabili per voi anche in futuro. I costi (tasso ipotecario "calcolatorio" pari al 5%, ammortamento, spese accessorie dell’1% del valore commerciale) non devono superare a lungo termine un terzo del reddito lordo.

Mezzi propri e sostenibilità di un’ipoteca

Cosa vale come capitale proprio per l’acquisto di una casa o un appartamento. Guardate il video.

Utilizzo dei fondi della previdenza del 2° e 3° pilastro

Il prelievo anticipato e la costituzione in pegno di fondi del 2° pilastro sono regolamentati dalla legge. In entrambi i casi vi sono effetti sulle prestazioni previdenziali. Mentre un prelievo anticipato riduce le prestazioni assicurative, le prestazioni in caso di una costituzione in pegno rimangono invariate.

Il patrimonio risparmiato sul conto di previdenza del 3° pilastro o deposito di previdenza, nonché da un’assicurazione sulla vita (in caso di proprietà di abitazione ad uso proprio) può essere utilizzato come capitale proprio o costituito in pegno. Nell’ambito di una consulenza i nostri esperti ipotecari elaborano la vostra soluzione personale ottimale.

Aumento e proroga di un’ipoteca

La strutturazione di un’ipoteca ha un’importanza fondamentale. Scegliendo prodotto e durata in modo lungimirante è possibile risparmiare denaro a lungo termine. Ciò vale anche nel caso di una proroga necessaria dopo la scadenza del rispettivo prodotto ipotecario.

In caso di proroga il prodotto ipotecario e le condizioni vengono concordati nuovamente. Al momento della proroga è inoltre possibile aumentare l’ipoteca. Soprattutto quando, ad esempio, si pianifica un restauro o un rinnovo. In caso di aumento dell’ipoteca vengono nuovamente verificati sia l’anticipo sia la sostenibilità.

Proroga ipotecaria online

Desiderate rinnovare online un’ipoteca esistente? È possibile farlo a casa con pochi clic sul vostro computer. Con la proroga online beneficiate del comodo accesso online in ogni momento e di tassi d’interesse personali. Nella panoramica delle ipoteche, nella sezione "Conto & patrimonio" è possibile avviare comodamente la proroga di un’ipoteca.