Soluzioni per i vostri obiettivi Caso pratico sulla fondazione per l'investimento sostenibile

Caso pratico sulla fondazione per l'investimento sostenibile

Il consiglio di una grande fondazione benefica svizzera voleva includere criteri di sostenibilità nella gestione del proprio fondo di dotazione. Voleva inoltre includere la sostenibilità nelle proprie direttive d'investimento e assicurarsi che il suo patrimonio fosse impiegato in maniera tale da sostenere la missione generale della fondazione. Avendo poca esperienza nell'applicare le tecniche di investimento sostenibile a un ampio portafoglio, ha deciso di chiedere consulenza a Credit Suisse.

Le fondazioni benefiche sono oggi messe sempre più sotto esame dall'opinione pubblica e dalle autorità di vigilanza per quanto riguarda la loro gestione, governance e attività d'investimento. Donatori, beneficiari e altri chiedono maggiore trasparenza in termini di strategia d'investimento di una fondazione, mentre le autorità di vigilanza in tutto il mondo raccomandano sempre più alle fondazioni di allineare la strategia d'investimento con la propria missione e i propri criteri di sostenibilità.

Questa particolare fondazione svizzera non faceva eccezione. Ecco perché il suo consiglio, come tanti altri consigli di fondazione in tutto il mondo, ha deciso di includere la sostenibilità nelle proprie direttive d'investimento e di adottare tecniche d'investimento sostenibile – in linea con la propria missione – nella gestione del suo fondo di dotazione.

I criteri giusti

Gli investimenti sostenibili offrono molti potenziali vantaggi alle fondazioni. Possono aiutarle a evitare investimenti che sono in conflitto con la loro missione e proteggerle così dal rischio di reputazione. Il fatto di concepire un portafoglio tenendo presenti i criteri ambientali, sociali e di governance può migliorare in misura sostanziale il suo profilo di rischio/rendimento nel lungo periodo, aiutando anche a gestire il rischio a livello di portafoglio.

Gli investimenti sostenibili possono anche aiutare le fondazioni a sostenere la loro missione con investimenti mirati in grado di produrre un impatto positivo negli ambiti su cui si concentrano, generando nel contempo un rendimento finanziario. Gli investimenti alternativi in immobili sostenibili, per fare un esempio, possono contribuire a diversificare e accrescere la performance di un portafoglio – un elemento interessante nell'attuale scenario di tassi bassi – riducendo al tempo stesso l'impronta di carbonio di una fondazione.

Pur presentando numerosi vantaggi, gli investimenti sostenibili non sono un processo semplice. Gli investitori devono avere una chiara comprensione dei criteri che stanno utilizzando, come anche dei mezzi che impiegano per vagliare tutti i loro investimenti rispetto a tali criteri. Inoltre, vi sono diversi approcci di screening tra cui scegliere, a partire da quelli che escludono gli investimenti in società coinvolte in determinate attività controverse (screening negativo), passando per quelli che cercano attivamente le aziende gestite in modo sostenibile (screening positivo), fino agli approcci che si concentrano su temi specifici che sostengono la missione della fondazione.

Un partner sostenibile

Poiché Credit Suisse è leader nella fornitura di consulenza e prodotti per gli investimenti sostenibili, la fondazione si è rivolta a noi per ricevere consulenza e supporto.

Il team di Credit Suisse ha fornito un'analisi e screening del portafoglio esistente sulla base dei Credit Suisse Sustainability Standard (derivati dai rating ESG di MSCI). Da tale analisi è emersa una serie di opportunità per la fondazione al fine di ridurre il rischio di portafoglio legato alla sostenibilità, ivi compreso attraverso la dismissione di posizioni in alcuni settori e aziende controverse che sono in contrasto con la missione della fondazione.

Credit Suisse profolio investimenti sostenibili di fondazioni

Attuale profilo di sostenibilità del portafoglio

A sinistra: quota di portafoglio in aree di business non etiche in base al Credit Suisse Sustainability Standard, in %. A destra: percentuale di investimenti in aziende con controversie in corso relative a tematiche ESG. Fonte: Credit Suisse AG.
Formato orizzontale consigliato per gli utenti di smartphone.

Allo stesso tempo, gli esperti hanno identificato un insieme di ambiti in cui la fondazione poteva migliorare la sostenibilità del suo portafoglio. Questi includevano l'incremento degli investimenti sostenibili attraverso investimenti in immobili sostenibili e l'individuazione di una serie di investimenti a impatto sociale in grado di sostenere la missione della fondazione e di contribuire nel contempo alla performance complessiva del portafoglio. Credit Suisse ha inoltre contribuito a elaborare le direttive d'investimento rettificate.

Allineati per il futuro

Oggi il portafoglio della fondazione è più strettamente allineato con la sua missione di quanto fosse prima della verifica. Con un'esposizione ridotta a società controverse, la fondazione non solo è in grado di sostenere meglio i propri obiettivi, ma ha anche compiuto importanti progressi verso la riduzione del rischio di reputazione associato alle sue scelte d'investimento.

La buona notizia è che i cambiamenti apportati al suo approccio d'investimento non hanno richiesto alla fondazione di scendere a compromessi riguardo ai rendimenti attesi sul portafoglio o alla sua volatilità. Anche grazie all'aiuto di Credit Suisse, il consiglio ha potuto rafforzare il proprio fondo di dotazione, integrando nel contempo un impatto sociale e ambientale positivo ben superiore all'impatto che ottiene attraverso le donazioni dirette.