I cat bond nel portafoglio d'investimento: mitigare il cambiamento climatico

Attenuare gli effetti del cambiamento climatico con i cat bond.

Uragani devastanti e terremoti sempre più frequenti: il cambiamento climatico è già realtà. Che cosa implica il cambiamento climatico per l'orientamento del portafoglio d'investimento? Per gli investitori istituzionali si prospettano interessanti opportunità per plasmare il futuro con gli investimenti in cat bond.

Il cambiamento climatico minaccia la solvibilità dei titoli di Stato

«Negli ultimi tre decenni non si è mai registrato un anno in cui la temperatura media della Svizzera si attestasse al di sotto della media», afferma il Prof. Dr. David N. Bresch, docente di rischi meteorologici e climatici presso il Politecnico Federale di Zurigo, in occasione dell'evento EAM Thought Leadership di Credit Suisse. Si riferisce all'avanzare del cambiamento climatico e al fatto che occorre ridurre drasticamente l'effetto serra per conseguire entro il 2050 l'obiettivo dell'Accordo sul clima di Parigi che prevede un riscaldamento globale nettamente sotto i 2 gradi.

Perché per ogni grado di incremento della temperatura, l'umidità aumenta del 7 per cento. Ne consegue una maggiore probabilità di cicloni e uragani tropicali. A sua volta l'aumentato rischio di catastrofi naturali può riflettersi sulla solvibilità dei titoli di Stato se sui bilanci pubblici graveranno anche grandi eventi dannosi. «Per garantire la solvibilità a lungo termine, i Paesi delle regioni esposte devono offrire una buona gestione del rischio», continua il Prof. Dr. David N. Bresch.

Gli investitori devono comprendere i rischi legati al cambiamento climatico

Questo andamento non è privo di complicazioni per gli investitori. Infatti, nell'eventualità di catastrofi naturali di portata straordinaria, alcuni titoli di Stato perderebbero il loro rating investment grade. Sebbene i Paesi siano assicurati per sinistri derivanti da eventi estremi, tra l'assicurazione e i rischi climatici sussiste un divario destinato ad aumentare in modo massiccio sulla scia del progressivo riscaldamento globale.

Alla luce di questi scenari, è consigliabile per gli investitori considerare nelle decisioni di allocazione i rischi di transazione e i rischi fisici. La gestione lungimirante dei rischi climatici fisici offre agli investitori la possibilità di capitalizzare il trasferimento del rischio, nonché finanziare le misure di resilienza.

Il cambiamento climatico si ripercuote sul rating investment grade dei titoli di Stato

Il cambiamento climatico genera un divario tra assicurazione e rischi climatici

La copertura assicurativa supplementare per non perdere il rating investment grade è troppo elevata per molti Paesi.

Fonte: Standard & Poors e Swiss Re
Ultimo aggiornamento: 2015

Mettere a punto portafogli compatibili con il clima sulla base di modelli

Per il riorientamento del portafoglio d'investimento è possibile ricorrere a modelli accessibili al pubblico, utili per elaborare stime in relazione ai cambiamenti climatici. «Nell'applicazione dei modelli, non bisogna in alcun caso trascurare i segnali climatici», sostiene il Prof. Dr. David N. Bresch.

Inoltre è importante non considerare in modo isolato i rischi climatici delle singole aziende, ma acquisire un quadro generale del rischio combinato di molteplici aziende. In questo modo sarà possibile mettere a punto portafogli compatibili con il clima che contribuiscano ad anticipare gli effetti del cambiamento climatico.

Il cambiamento climatico genera maggiori sinistri assicurativi

Se si punta a un portafoglio d'investimento compatibile con il clima, non possono mancare le obbligazioni legate alle catastrofi naturali (cat bond). Perché il cambiamento climatico esercita un impatto significativo sugli insurance-linked securities (ILS). Il settore assicurativo e riassicurativo è fortemente esposto in relazione alle catastrofi naturali e nei prossimi 40 anni, secondo il Dr. Urs Ramseier, CEO e CIO di Twelve Capital, l'intensificarsi di uragani e i terremoti per effetto del cambiamento climatico dovrebbe far salire i costi dei sinistri del 10−15 per cento.

Il cambiamento climatico aumenta i costi dei sinistri in caso di catastrofi naturali

Il cambiamento climatico aumenta i costi dei sinistri assicurativi

L'andamento del costo dei sinistri negli ultimi 30 anni

Fonte: Property Claims Service
Ultimo aggiornamento: 31.12.2020

Trasferire i rischi del cambiamento climatico nei mercati finanziari

Per il settore assicurativo i cat bond restano dunque un importante fattore di finanziamento a fronte di catastrofi naturali. A essere trasferiti nei portafogli d'investimento dagli investitori istituzionali sono soprattutto i rischi negli Stati Uniti (uragani e terremoti), le tempeste invernali in Europa, gli incendi e la siccità in Australia nonché i tifoni e i terremoti in Giappone. Perché per questi rischi sussiste una concentrazione molto elevata di titoli assicurati nelle zone esposte.

Tutelare la popolazione dai cambiamenti climatici con gli investimenti in cat bond

Ma anche altre regioni esposte sono sempre più al centro dell'attenzione, per esempio in Asia. L'80 per cento della popolazione mondiale non è adeguatamente o affatto assicurata contro le catastrofi naturali ed è quindi del tutto in balia del cambiamento climatico. In queste regioni le strutture ILS offrono interessanti possibilità per aiutare le persone a rendere assicurabili i danni rilevanti.

«Riteniamo che nei Paesi in via di sviluppo il segmento continuerà a guadagnare terreno all'interno del mercato dei cat bond», afferma il Dr. Urs Ramseier. In quanto importante emittente sul mercato dei cat bond, la Banca Mondiale rappresenta uno dei motori trainanti in questo settore. Anche per gli investitori istituzionali ne consegue un'allettante opportunità per contribuire a plasmare attivamente il futuro nei prossimi dieci o vent'anni. Pertanto si prevede che gli ILS svolgeranno un ruolo chiave nel processo globale di potenziamento della resistenza e adattamento ai cambiamenti climatici.

Integrazione nel portafoglio d'investimento come classe d'investimento alternativa

I cat bond si rivelano quindi un'ottima alternativa per contribuire alla mitigazione del cambiamento climatico. Da un lato perché i premi di riassicurazione per gli investitori aumentano in virtù dei crescenti danni, dato che di norma il mercato degli ILS reagisce immediatamente a una catastrofe naturale. Per esempio negli Stati Uniti si osserva un aumento dei premi dal 20 al 35 per cento negli ultimi tre anni. Ciò si traduce nelle migliori cedole da dieci anni, nonostante il persistente contesto di tassi d'interesse negativi.

D'altro lato l'indice Swiss Re Cat Bonds è correlato in misura molto ridotta con altre classi d'investimento, per cui determina automaticamente una diversificazione nel portafoglio. Pertanto, in tempi di tassi d'interesse minimi e volatilità di mercato, questa classe d'investimento dovrebbe essere tenuta in considerazione come potenziale integrazione di un portafoglio. È consigliabile investire in cat bond dal 2 al 3 per cento nell'asset allocation strategica.

Desiderate saperne di più sugli insurance-linked securities?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window