Listing Page Archivio articoli 2015

Archivio articoli 2015

Opzioni di filtro

Visualizzazione di 51- 60 di 103 articoli
Filtro:
  1. Credit Suisse Releases Mid-Year Hedge Fund Investor Sentiment Survey

    Credit Suisse announces results of its mid-year Hedge Fund Investor Sentiment Survey, which polled over 200 global institutional investors representing nearly USD 700 billion in hedge fund investments. This survey follows Credit Suisse’s Annual Global Investor Sentiment Survey published in March 2015.

  2. Credit Suisse Announces Coupon Amounts on its Credit Suisse X-Links Gold Shares Covered Call ETN (ticker symbol “GLDI”) and its Credit Suisse X-Links Silver Shares Covered Call ETN (ticker symbol “SLVO”)

    On July 13, 2015, Credit Suisse declared Coupon Amounts for the Credit Suisse X-Links Gold Shares Covered Call ETN and the Credit Suisse X-Links Silver Shares Covered Call ETN. Coupon details can be found in the table below. The aforementioned ETNs are listed on the NASDAQ.

  3. Comunicazione dei risultati del 2T 2015

    Aumento degli utili di Private Banking & Wealth Management e ulteriori progressi nella riduzione del leverage di Investment Banking

  4. Comunicazione dei risultati del 2T 2015

    Aumento degli utili di Private Banking & Wealth Management e ulteriori progressi nella riduzione del leverage di Investment Banking

  5. Indicatore export PMI nel 3° trimestre 2015: il franco forte causa un morale basso da record

    Nel prossimo trimestre, il clima d’export tra le PMI svizzere si attesta ad un record negativo. È quanto emerge dal sondaggio trimestrale di Switzerland Global Enterprise (S-GE) tra più di 200 PMI svizzere esportatrici. Quasi tre quarti delle PMI sondate presentano una diminuzione delle esportazioni a causa del franco forte. Il barometro delle esportazioni del Credit Suisse segnala che la domanda estera continua a crescere. Tuttavia essa è percepita solo debolmente dalle PMI svizzere a causa delle conseguenze legate al cambio. Considerando unicamente i fattori legati alla domanda estera, la crescita attuale dell’export dovrebbe essere superiore di circa 5 punti percentuali, rispetto a quella effettiva.

  6. Credit Suisse appoints Selina Sia as Head of Greater China Equity Research, Private Banking & Wealth Management

    Credit Suisse announced that Selina Sia has joined Credit Suisse as Head of Greater China Equity Research for Private Banking & Wealth Management, based in Hong Kong.

  7. Credit Suisse Announces Coupon Amount on its Credit Suisse S&P MLP Index ETN (ticker symbol “MLPO”).

    On July 7, 2015, Credit Suisse declared a Coupon Amount for the Credit Suisse S&P MLP Index ETN (“the ETN”). Coupon details can be found in the table below. The aforementioned ETN is listed on the NYSE Arca.

  8. Credit Suisse Announces Expected July Coupon Payments on its Credit Suisse X-Links Gold Shares Covered Call ETNs (ticker symbol “GLDI”) and its Credit Suisse X-Links Silver Shares Covered Call ETNs (ticker symbol “SLVO”).

    On June 15, 2015, the Credit Suisse NASDAQ Gold FLOWS 103 Index and the Credit Suisse NASDAQ Silver FLOWS 106 Index (the “Indices”) concluded the notional sale of options on GLD shares and SLV shares with July expiration. We expect that the notional cash distribution generated by this sale of options will be withdrawn from the Indices on July 13, 2015, subject to adjustment in the event of any market disruption events.

  9. Credit Suisse Liquid Alternative Beta (“LAB”) Index Down 2.05% in June

    The Credit Suisse Liquid Alternative Beta Index ("CSLAB"), which aims to reflect the performance of the overall hedge fund industry, finished down 2.05% in June. The Merger Arbitrage strategy was the strongest performer, finishing down 0.25% in June. The Managed Futures strategy remains the highest performer year-to-date, up 3.00%.

  10. Case di cura: l’ulteriore capacità di letti avrà un costo di 20 miliardi di franchi entro il 2040

    Credit Suisse ha pubblicato in data odierna lo studio «Sistema sanitario svizzero 2015 – Il mercato delle case di cura: quale futuro?». Stando alla stima degli economisti di Credit Suisse, l’invecchiamento demografico determinerà un aumento consistente degli anziani assistiti nelle case di cura svizzere che entro il 2040 saranno, a seconda dello scenario, dal 60% al 120% in più rispetto a oggi. Ciò comporterà in ogni caso un marcato incremento dei costi di cura e, per finanziarli, il sistema attuale si troverà di fronte a sfide sempre più grandi. Con la crescente domanda di cure professionali per gli anziani aumenterà inoltre il fabbisogno di personale infermieristico qualificato. A detta degli economisti, le cure ambulatoriali rivestiranno un’importanza ancora maggiore in futuro. Ciò non toglie che entro il 2040, anche nella migliore delle ipotesi, nelle case di cura saranno necessari 53'000 letti in più per un volume d’investimento di quasi 20 miliardi di franchi. Tale somma non tiene conto di edifici da rimpiazzare e rinnovamenti e tanto meno di investimenti destinati alla realizzazione di nuovi appartamenti per anziani. Il volume totale degli investimenti necessari per le cure nella terza età dovrebbe pertanto risultare sensibilmente maggiore secondo la stima degli economisti di Credit Suisse.