Piano d'emergenza per imprenditori

Cosa accadrà della vostra azienda se doveste venire meno al vostro ruolo? Chi prenderà le decisioni per voi? Tutte domande che non possono essere lasciate al caso. Per una copertura adeguata in caso di imprevisti, Credit Suisse è al vostro fianco con la sua offerta di consulenza.

Per una copertura adeguata in caso d'emergenza

Un infortunio, una grave malattia o altre fatalità possono porre improvvisamente fine a una leadership di successo e all'ulteriore sviluppo dell'azienda.

 

Anche se la futura successione dovrebbe già essere regolamentata, con l'uscita di scena di un decisore l’azienda può perdere in parte o completamente la capacità civile. Altrettanto importante è inoltre la questione della copertura della propria famiglia o delle persone vicine. Un piano d'emergenza è quindi essenziale per gli imprenditori.

Piano d'emergenza per imprenditori: ecco a cosa dovreste prestare attenzione

Chi intende prepararsi a uno scenario worst-case, dovrebbe confrontarsi con le principali problematiche in questo contesto. Seguono alcuni esempi.

  • Chi rappresenta gli interessi dell'imprenditore, come per esempio diritti societari e diritti patrimoniali, in veste di socio o azionista in caso di incapacità di discernimento temporanea o permanente?

  • In caso di incapacità di discernimento, è opportuno o necessario assegnare a un'altra persona una eventuale funzione dell'imprenditore in un organo aziendale, per esempio nel Consiglio di amministrazione, e se sì, a chi?

  • Sono regolate in qualsiasi momento la capacità di agire e la continuità aziendale in caso di decesso inaspettato?

  • È assicurata la successione all’interno dell’azienda in caso di eventi imprevisti?

  • È garantita la continuità aziendale anche in caso di divorzio o di scioglimento dell’unione domestica registrata?

  • È garantita l’attuazione della strategia d'investimento adottata in caso incapacità civile?

Come si configura un possibile piano d'emergenza per imprenditori?

Per un piano d'emergenza ben ponderato occorre verificare scrupolosamente i seguenti aspetti.

  • Verifica dei diritti di firma indicati nel registro di commercio: garantire la capacità di agire concedendo ulteriori diritti di firma.

  • Garanzia dell’accesso alla liquidità, per esempio attraverso procure bancarie

  • Revisione di eventuali contratti tra i soci o patto di sindacato: provvedimenti in caso di incapacità di discernimento e/o decesso di una parte contraente, confronto con la disposizione testamentaria.

  • In caso di incapacità di discernimento, garanzia che i diritti societari e i diritti patrimoniali in veste di socio o azionista possano essere conservati, ivi incluse misure preventive per la sostituzione di un'eventuale funzione di organo (p. es. mandato del consiglio di amministrazione) attraverso l'istituzione o la verifica di un mandato precauzionale in essere.

  • Assicurare la successione aziendale desiderata ed evitare una frammentazione delle quote societarie, revisionando la disposizione testamentaria esistente o redigendone una nuova per il caso di decesso (testamento / contratto matrimoniale e successorio / contratto di rinuncia alla successione).

  • Verifica dell'attuale situazione previdenziale degli imprenditori in caso di invalidità o decesso per malattia o infortunio (, 2° e 3° pilastro): individuare le lacune nell’attuale affiliazione alla cassa pensioni e all’assicurazione contro gli infortuni.

  • Mantenimento del tenore di vita abituale degli imprenditori e dei loro familiari con l'ottimizzazione delle soluzioni di previdenza.

  • Disciplinare la continuazione della strategia d’investimento desiderata nel mandato precauzionale.

  • Revisionare o impostare un nuovo mandato di gestione patrimoniale.

Consulenza personale

Avete domande o desiderate ricevere una consulenza in merito al piano d‘emergenza per gli imprenditori e le imprenditrici? Contattateci e fissate un colloquio personale con i nostri esperti.