Economia globale: evoluzione economica dopo il COVID-19
Articoli

L’economia globale dopo il COVID-19. Le conseguenze per i mercati globali.

In quale direzione si muove l'economia globale dopo lo shock del COVID-19? E quali tendenze caratterizzeranno l'evoluzione economica sui mercati globali dopo la pandemia? L’Outlook riporta le analisi degli esperti finanziari di Credit Suisse.

La pandemia comporta un'evoluzione economica volatile

Il 2020 verrà ricordato come un anno storico, caratterizzato da una parabola economica davvero unica. Nel 2° trimestre si è verificata la più forte contrazione trimestrale del prodotto interno lordo (PIL) globale mai registrata in conseguenza della prima ondata della pandemia di COVID-19, seguita nel trimestre successivo dalla più netta ripresa trimestrale mai registrata grazie all’allentamento delle restrizioni del lockdown e all’introduzione di stimoli fiscali e monetari.

Rapida ripresa dell'economia globale in seguito allo shock da coronavirus

L'economia globale ha mostrato una forte ripresa dopo lo shock

Ultimo aggiornamento: 30.6.2020
Fonte: Bloomberg, Credit Suisse

Le distorsioni dovute alla pandemia hanno conseguenze sull'economia globale

Uno shock come la pandemia di COVID-19 influisce anche sulla produttività. Sul lungo periodo, la pandemia potrebbe migliorare la produttività, almeno in alcuni settori. Il lockdown ha prodotto numerose trasformazioni che, probabilmente, incentiveranno nuovi modelli di business, come la medicina online e nuovi metodi di lavoro. Sebbene queste trasformazioni comportino costi a breve termine, nel lungo periodo l’adozione di modelli di business emergenti può generare efficienza.

Mentre gli effetti della pandemia dovrebbero contribuire a mantenere l’inflazione sotto controllo nel 2021, sono meno chiare le conseguenze a lungo termine della crisi sull’inflazione. Con il passare del tempo, è probabile che assisteremo a una crescita dei disavanzi pubblici e del debito pubblico. Questa destabilizzazione delle finanze pubbliche può causare l’inflazione, ma solo se le banche centrali sono inefficaci o inattive nel reagire alle pressioni inflazionistiche future. Per il momento è troppo presto per valutare tali tail risk, ma gli investitori dovrebbero prestare attenzione alla sostenibilità delle finanze pubbliche.

Rendimenti reali sui mercati globali rispetto a tassi di inflazione

L'economia globale ha mostrato una forte ripresa dopo lo shock

* Percentili di inflazione in 2516 anni-Paese; rendimenti obbligazionari e azionari nello stesso anno
Ultimo aggiornamento: 31.12.2019
Fonte: Elroy Dimson, Paul Marsh e Mike Staunton, DMS dataset. Vietata la riproduzione senza esplicito consenso scritto degli autori.

Come la pandemia di COVID-19 cambierà l'economia globale

Spesso le crisi diventano una forza di trasformazione. Anche la crisi da coronavirus dovrebbe comportare conseguenze di lunga durata e accelerare tendenze già esistenti. Un’azione rapida, in prospettiva del mondo post COVID-19, può contribuire a ridurre al minimo la probabilità di un’altra crisi globale prodotta da una pandemia e potrebbe anche rappresentare un’opportunità per affrontare i problemi che hanno pregiudicato la crescita e la prosperità negli ultimi decenni. Le tendenze seguenti dovrebbero caratterizzare il panorama futuro:

1 Tail risk dell’inflazione

Il quadro inflazionistico favorevole degli ultimi decenni è destinato a perdurare nel medio termine, ma sono aumentati i tail risk connessi alla deflazione e all’inflazione.

2 Multilateralismo 2.0

Se non verrà impostato su nuove basi, il multilateralismo cederà il passo al multipolarismo, per effetto delle tensioni tra USA e Cina.

3 Democrazia/autocrazia

Entrambi i sistemi possono fallire o prosperare in una pandemia, poiché la gestione della crisi, le competenze dello Stato e la fiducia dei cittadini contano più dei sistemi politici. I due sistemi continueranno a coesistere.

4 Uno Stato onnipresente

L’estensione dei poteri dei governi sopravviverà alla crisi, introducendo cambiamenti auspicabili ma aumentando anche il rischio di compromettere le dinamiche di mercato e la responsabilità personale.

5 Nearshoring

La globalizzazione non invertirà il proprio corso ma continuerà a rallentare, dando maggiore risalto alla diversificazione regionale, al nearshoring delle attività di produzione e privilegiando la resilienza all’efficienza in termini di costi.

6 Sorveglianza

La sorveglianza e la raccolta dei dati personali stanno trasformando Stati e imprese in imperi dell’informazione. Un approccio organico in materia di protezione della privacy è fondamentale.

7 Lavoro

Il telelavoro è destinato a perdurare e a incentivare una maggiore flessibilità nonché l’adozione di nuovi standard nel mondo del lavoro.

8 Istruzione

L’apprendimento permanente diventerà una parte fondamentale della vita di ciascuno, per consentire la creazione di una forza lavoro più flessibile e lo sviluppo di competenze che valorizzino il vantaggio umano sulle macchine.

9 Disuguaglianza

La disuguaglianza rimarrà un tema centrale e potrebbe favorire l’adozione di interventi fiscali più redistributivi, innescando flussi di persone e capitali.

10 Decentralizzazione

Le città sopravviveranno ma si adatteranno in modo da consentire una maggiore decentralizzazione regionale e una rinascita delle piccole città nel mondo sviluppato.

Avete domande su questo argomento?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window
Saremo lieti di aiutarvi. Non esitate a contattarci al numero 0844 844 005.